Volkswagen batte Toyota, a metà anno è leader mondiale: è un sorpasso in frenata

Passa da Toyota a Volkswagen lo scettro di leader mondiale nel settore dell’auto. Nel primo semestre 2015, il colosso tedesco ha superato quello giapponese: da gennaio al 30 giugno il gruppo di Nagoya ha venduto 5,022 milioni di auto, a fronte dei 5,04 milioni di vetture Volkswagen che ora spera di ottenere la leadership a fine anno, in anticipo di tre anni rispetto al target fissato al 2018. Ma è un sorpasso ottenuto frenando, visto che entrambe le compagnie hanno registrato vendite in calo. Continua a leggere

Il futuro dell’auto è a idrogeno: ecco la Toyota Mirai, arriverà in Europa nel 2015

Il suo nome, Mirai, significa futuro. Ma è pensando al presente che è stata creata. Il 15 dicembre, in Giappone, verrà lanciata questa nuova berlina della Toyota, la prima auto alimentata a idrogeno venduta sul mercato. “È solo l’inizio di un’innovazione che va oltre la Prius”, ha detto Mitsuhisa Kato, executive vice president di Toyota, facendo un parallelismo con l’ibrida più venduta al mondo, il simbolo di un’altra scommessa vinta. La nuova tecnologia, ha spiegato Kato, “ci aiuterà a risolvere i problemi ambientali e a portare alla creazione di una società che punta sull’idrogeno”. Continua a leggere

Toyota da record: il gruppo ha venduto più di 10 milioni d’auto in un anno

Toyota ha superato un altro record. La multinazionale giapponese ha infatti venduto 10,133 milioni di veicoli nell’anno fiscale 2013/14 (da aprile 2013 a marzo 2014). È la prima compagnia al mondo a superare la soglia dei 10 milioni. Le vendite, che comprendono anche i brand Daihatsu e Hino, sono salite del 4,5 per cento, con la spinta di Nord America e Cina.  Continua a leggere

Altro maxi richiamo per Toyota: controlli su 6,39 milioni di auto in tutto il mondo

Sono 6,39 milioni i veicoli che Toyota ha deciso di richiamare in tutto il mondo per alcuni problemi tecnici. I modelli interessati sono 27, compresi i celebri Yaris e Rav 4. I difetti riguardano il cavo a spirale, la guida dei sedili, il piantone dello sterzo, i motori del tergicristallo del parabrezza e l’accensione. Problemi tecnici che, come ha spiegato Toyota, non hanno provocato incidenti gravi. Continua a leggere

Ibrida con celle a combustibile: ecco l’auto del futuro secondo Toyota

La Toyota ha annunciato il lancio nel 2015 negli Stati Uniti dell’automobile “del futuro”, un veicolo ibrido con celle a combustibile che producono elettricità senza alcun processo di combustione, ma facendo reagire idrogeno e ossigeno e producendo acqua come gas di scarico. Il mercato iniziale della nuova vettura sarà la California. La notizia viene ripresa dal portale dell’Anas “Le strade dell’informazione”. Continua a leggere

Airbag a rischio incendio: maxi richiamo per Toyota, Nissan, Honda e Mazda

Quasi tre milioni e mezzo di veicoli prodotti da Toyota, Nissan, Honda e Mazda saranno richiamati nel mondo a causa di problemi agli airbag: i sistemi di gonfiaggio potrebbero, infatti, incendiarsi. Come ha spiegato il ministero del Trasporti del Giappone, i veicoli in questione sono stati assemblati tra il 2000 e il 2004. Gli airbag finiti nel mirino, in particolare, sono stati forniti dalla nipponica Takata. Le compagnie automobilistiche si sono impegnate a effettuare la sostituzione dei pezzi difettosi. Continua a leggere

Le auto più vendute al mondo sono le Toyota. Sorpassata General Motors

Sorpasso e contro sorpasso. Dopo un solo anno, nel 2012 Toyota riconquista il vertice delle vendite mondiali di auto. Lo scettro nel 2011 era passato nelle mani di General Motors. Toyota lo scorso anno ha venduto globalmente 9,74 milioni di vetture, contro i 9,2 milioni di Gm, che ha comunque chiuso il 2012 con volumi in crescita del 2,9 per cento. La casa di Detroit conserva comunque, oltre al consolidato primato tra le case americane, anche il secondo posto mondiale, davanti alla Volkswagen, terza con 9,07 milioni di vetture vendute nel 2012.  Continua a leggere

Il bimbo guida, ma sulla macchina giocattolo salgono anche mamma e papà

Si monta e si smonta con grande facilità, è nata per  i bambini, ma i tre posti fanno sì che oltre al bimbo nell’abitacolo possano prendere posto anche mamma e papà. La Toyota Camatte è stata “svelata” nell’ultimo Salone del giocattolo di Tokyo. II concetto di Camatte è semplice, ossia consentire a genitori e figli di sperimentare insieme la gioia della guida e – nell’intendimento della casa automobilistica giapponese – fidelizzare al marchio Toyota i clienti fin dalla tenerissima età. Progettata per essere un giocattolo, la Camatte presenta esterni completamente personalizzabili con pannelli di carrozzeria facilmente rimovibili e installabili. Gli allestimenti principali sono due: Sor e Daichi. Continua a leggere

Dal Giappone la superauto tutta elettrica, emette i suoni di un cavallo al galoppo

La società Crazy Car Project ha convertito la Toyota 2000GT, la prima superauto sportiva di Toyota lanciata nel 1967 in Giappone, in un’automobile elettrica a energia solare ribattezzandola “2000GT SEV”. L’esclusivo modello è stato esposto nell’edizione del 2012 del Salone dell’auto di Tokyo. La Toyota 2000GT è stata la prima superauto sportiva a esser stata lanciata in Giappone e ne sono state prodotte solo 337 a livello mondiale. È comparsa anche nel film di James Bond “Agente 007: Si vive solo due volte” del 1967. Ora cambia volto. A cominciare dagli interni in alcantara, previsti per la riedizione ecologica, la 2000GT SEV.  Continua a leggere

Auto più vendute al mondo, Toyota cede lo scettro dopo tre anni di dominio

Non sarà più la regina mondiale delle auto. Dopo tre anni di dominio, Toyota si prepara infatti a cedere lo scettro a General Motors oppure a Volkswagen. Come riporta il Wall Street Journal, la casa automobilistica giapponese prevede di chiudere l’anno in corso con vendite in calo del 6 per cento a 7,90 milioni di unità, per poi tornare a correre nel 2012 con vendite in aumento del 20 per cento grazie al ritorno alla normalità della produzione, ai nuovi modelli e alla ripresa dei mercati emergenti dopo i disastri in Giappone e in Thailandia.  Continua a leggere