Tirrenia a Milano solo per pochi mesi: “La sede legale sarà presto riportata in Sardegna”

La sede legale di Tirrenia Cin sarà riportata in Sardegna, insieme a quella di Moby, dopo la fusione prevista entro la fine dell’anno. Lo ha assicurato l’amministratore delegato della compagnia di navigazione del gruppo Onorato, Massimo Mura, spiegando che l’operazione sarà perfezionata “in seguito a un percorso tecnico legale”. Il manager ha anche confermato il proseguimento dell’accordo del 2014 con la Regione che prevede agevolazioni per residenti e emigrati e che sarà al centro di un tavolo tecnico con l’assessorato ai Trasporti. Continua a leggere

Nasce lo sky team del mare: varato un network tra Onorato, Gnv, Moby e Tirrenia

Per incrementare il traffico merci e commerciale nasce lo “sky team” del mare. L’intesa è tra le compagnie Onorato, Grandi navi veloci, Moby e Tirrenia che, come ha spiegato Vincenzo Onorato, hanno deciso di varare un “network per garantire la sicurezza del trasporto e dei trasportatori”, non escludendo per il futuro “di valutare l’emissione di un biglietto unico”. Continua a leggere

Trasporto merci via mare, Tirrenia congela le tariffe per la Sardegna fino a dicembre

I prezzi applicati da Tirrenia per trasportare le merci da e per la Sardegna non aumenteranno. La conferma arriva da Massimo Mura, il nuovo amministratore delegato della compagnia diventata al 100 per cento di proprietà di Moby. Le tariffe del trasporto marittimo delle merci “saranno congelate fino al 31 dicembre del 2015, salvo necessità di ribasso per andamento del carburante”, ha spiegato Mura alla Commissione Trasporti della Camera. Continua a leggere

Traghetti per la Sardegna, l’Antitrust multa Moby e Cin: sanzioni per 771mila euro

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha confermato le contestazioni alle compagnie di navigazione Moby e Cin (Compagnia italiana di navigazione) per la violazione delle norme antitrust relative ai collegamenti con la Sardegna. Per Moby la multa è di 500.000 euro, mentre per Cin la sanzione è di 271.000 euro. “Con questo provvedimento”, ha commentato il presidente della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci, “l’Antitrust riconosce ancora una volta la fondatezza delle nostre denunce contro i signori del mare. È l’ennesima prova che, così com’è, il sistema dei collegamenti marittimi non può andare avanti. Il diritto alla mobilità dei sardi non può essere degradato a benevola e solo eventuale concessione, ma deve essere pienamente effettivo e protetto da garanzie adeguate”. Continua a leggere

Alluvione in Sardegna: traghetti gratis per soccorritori, parenti e sfollati

Traghetti gratis per chi deve raggiungere la Sardegna e per chi dall’isola deve spostarsi sul continente. Moby e Tirrenia hanno scelto di navigare sulla rotta della solidarietà mettendo a disposizione le proprie navi per aiutare la popolazione sarda duramente colpita dall’alluvione che ha già provocato diverse vittime. Tutti i mezzi di soccorso e i camion destinati alle zone in cui c’è l’emergenza viaggeranno gratuitamente sia sulle navi Moby sia su quelle Tirrenia. Continua a leggere

La Tirrenia riparte da Cagliari, due nuovi traghetti per la tratta con Civitavecchia

La nuova Tirrenia, quella targata Compagnia italiana navigazione, riparte da due navi, arrivate lunedì a Cagliari e già ripartite per i loro primi viaggi. Si chiamano Amsicora e Bonaria: una in onore all’eroe sardo che cercò, senza successo, di opporsi ai romani nel 215 a.C., ma anche per celebrare lo stadio dello storico scudetto del 1970 di Riva e compagni. L’altra per ricordare il santuario di Cagliari che si affaccia sul mare e la cui statua di Bonaria pare abbia dato il nome alla capitale dell’Argentina Buenos Aires. Due traghetti che segnano la rinascita della compagnia, con lo stesso logo ma un colore nuovo. Continua a leggere

Caro traghetti, la Sardegna ha perso 100mila passeggeri in 4 mesi

Oltre centomila passeggeri in meno in soli quattro mesi nei porti del Nord della Sardegna. È questo il primo, pesantissimo, bilancio del caro traghetti, che ha assestato un duro colpo all’intero sistema dei trasporti marittimi da e per il settentrione isolano. Un rincaro delle tariffe, in alcuni casi elevatissimo, che assommato alla lunghissima crisi economica, ai ponti festivi ridotti rispetto allo scorso anno, al taglio sulle rotte strategiche da e per l’isola ha avuto un effetto negativo sugli scali di Olbia, Golfo Aranci, Porto Torres. Continua a leggere

Caro traghetti, si muove l’Antitrust: “cartello” per i viaggi in Sardegna

Prezzi dei traghetti per la Sardegna aumentati in media tra il 90 e il 110 per cento rispetto alla scorsa estate, con punte che arrivano addirittura al +150 per cento. Per questo motivo l’Antitrust ha deciso di avviare un’istruttoria. L’Autorità garante della concorrenza e del mercato sospetta infatti un “cartello” tra le maggiori compagnie. Nel mirino sono finite le società Moby, Snav, Grandi Navi Veloci (Gnv) e Forship (che opera come Sardinia Ferries) e le loro controllanti (fra cui Onorato per Moby e Marinvest per Gnv e Snav), che “rappresentano i principali operatori attivi sulle rotte interessate dagli aumenti e ne rappresentano una parte non inferiore al 75 per cento per frequenze e al 60 per cento per passeggeri”. Continua a leggere

Sardegna, contro il caro-traghetti salpano quelli della Regione

Ora è ufficiale. I primi traghetti della Regione Sardegna partiranno il 15 giugno. Lo ha confermato oggi l’assessore regionale dei Trasporti, Cristian Solinas, a margine dei lavori della Routes Europe 2011, in programma al Forte Village di Santa Margherita di Pula (Cagliari). Le prenotazioni si potranno effettuare dal 15 maggio e le rotte saranno quelle tra Civitavecchia e Olbia e tra Genova e Porto Torres. L’iniziativa della Regione è nata per contrastare il caro traghetti con prezzi praticamente raddoppiati rispetto allo scorso anno. Continua a leggere

Prezzi alle stelle per i traghetti, la Sardegna ricorre all’antitrust

La Regione Sardegna ha deciso di ricorrere all’antitrust contro le tariffe praticate dalle compagnie di navigazione per i collegamenti con la terra ferma. I prezzi per raggiungere l’isola dai porti principali come Genova, Livorno e Civitavecchia sono raddoppiati. Una situazione che ha spinto la Giunta regionale a ricorrere all’antitrust. “Vogliamo tutelare gli interessi dei sardi, dei visitatori e delle nostre imprese”, spiega il governatore Ugo Cappellacci. Continua a leggere