Terremoto, le macerie arrivano sulla Salaria: una frana minaccia i collegamenti tra Lazio e Marche

Il terremoto continua a fare danni: una maxi-frana staccatasi sotto Pescara del Tronto, nel comune di Arquata (Ascoli), sta mettendo a rischio la circolazione sulla Salaria. Le macerie del paese e i massi della montagna minacciano di interrompere i collegamenti sulla Statale tra Lazio e Marche: attualmente, in quel tratto la Salaria viene percorsa in senso unico alternato ma è in atto una corsa contro il tempo, visto che la frana va messa in sicurezza prima che faccia danni più gravi.   Continua a leggere

Il terremoto non si ferma, ponti danneggiati e chiusi: Amatrice rischia di restare isolata

Si aggrava la situazione della viabilità nelle zone terremotate del Reatino. Dopo la scossa delle 6.28 di venerdì mattina, è stato chiuso il Ponte a Tre Occhi, sulla strada regionale 260, importante via di accesso verso il comune di Amatrice anche per i soccorsi e per raggiungere il centro operativo di coordinamento.

Continua a leggere

Biblioteche danneggiate dal terremoto, a Cento ora i libri girano in autobus

I cittadini di Cento, in provincia di Ferrara, e dei comuni limitrofi da pochi giorni hanno una nuova e particolare biblioteca. È entrato infatti in servizio il Bibliobus, la biblioteca itinerante creata grazie ad Asf Autolinee. A settembre l’azienda di trasporto pubblico locale di Como e provincia ha donato all’amministrazione comunale locale un veicolo della propria flotta, opportunamente allestito e personalizzato con i disegni dell’illustratore Gec Tessaro, per far fronte all’inagibilità temporanea delle biblioteche locali danneggiate dal terremoto. Continua a leggere

Terremoto, ecco cosa fare se la scossa arriva mentre ci si trova in auto

La terra continua a tremare. Anche martedì mattina un violento terremoto ha sconvolto il centro e nord Italia. Ma cosa fare se la scossa ci sorprende mentre ci troviamo in auto? Il portale infomotori.com svela alcuni pratici consigli. Innanzitutto, è bene precisare che grazie a pneumatici e sospensioni è difficile avvertire un terremoto mentre si è in auto. Ma ci si può accorgere che qualcosa non va guardano le vibrazioni di alberi o lampioni, oppure il panico delle persone.  Continua a leggere

Terremoto in Giappone, hanno retto i ponti e i tunnel antisismici

Nella tragedia giapponese, con risvolti ancora tutti da comprendere, si può leggere anche una nota positiva. Quasi tutte le infrastrutture del Paese del Sol Levante sembrano infatti aver superato senza danni il sisma di venerdì 11 marzo.  Lo rivela il quotidiano francese Le Monde in un articolo tradotto e ripreso anche dal portale dell’Anas, lestradedellinformazione.it. Continua a leggere

La rinascita del Giappone, in sei giorni ricostruita un’autostrada

Di fronte a una tragedia simile molti si fermerebbero a piangere. I giapponesi, oltre ai fiumi di lacrime versate, si sono subito rimboccati le maniche per riparare i danni e dare un futuro alla nazione. È così, come riporta il Corriere della Sera di oggi, in soli sei giorni sono riusciti a ripristinare un tratto dell’autostrada a nord di Tokyo distrutta dal terremoto. Le immagini sono impressionanti. Il prima e il dopo lasciano a bocca aperta. Continua a leggere

Abruzzo, inaugurato il primo lotto della variante Teramo-Giulianova

Giovedì l’Anas ha aperto al traffico un tratto funzionale (il Lotto 0) della variante tra Teramo e Giulianova alla strada statale 80 “del Gran Sasso d’Italia”. È una tappa importante nel processo di ammodernamento e messa in sicurezza della viabilità abruzzese, un’opera fondamentale nella regione, perché facilita il collegamento del teramano con la riviera adriatica e con l’autostrada A24. Continua a leggere

Terremoto e tsunami in Giappone, Continental dona 250mila euro

Continental ha deciso di donare 250mila euro al popolo giapponese in aiuti d’emergenza per chi vive nelle zone distrutte dal terremoto e dallo tsunami. “I nostri pensieri sono rivolti alle genti del Giappone che stanno attraversando una delle peggiori crisi mai vissute da questo Paese”, ha detto   Elmar Degenhart, ceo di Continental AG. Continua a leggere

La Fondazione Ania: “Sono violenze stradali, non incidenti”

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=dewI6rA0Pds[/youtube]

“Non parliamo più di incidenti stradali, ma di violenze stradali! Il caso e la fatalità non esistono, gli incidenti sono causati all’80 per cento dal comportamento delle persone e al 20 per cento da carenze infrastrutturali. Basta parlare di incidenti. Nel 2009 la strada ha fatto 18 volte il numero delle vittime del terremoto d’Abruzzo, più di tutti i decessi dei soldati americani in Iraq. E nel nostro Paese oltre ai morti ci sono ogni anni 20mila paraplegici per i sinistri stradali”. Con queste parole il  presidente di Fondazione Ania, Sandro Salvati, ha scosso e forse un po’ scioccato l’affollata platea – con tanti giovani e giovanissimi – del convegno organizzato al Meeting di Rimini “Viaggiare sicuri: La vita è una cosa meravigliosa”. Il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Altero Matteoli si è rivolto invece alle famiglie. Continua a leggere

Variante sud de L’Aquila,
non verrà abbattuta nessuna casa

Nessuna paura. Per realizzare la nuova variante sud de L’Aquila non verranno abbattute case. La notizia arriva direttamente dall’Anas che ha di fatto smentito la notizia sul presunto abbattimento di una delle case superstiti del terremoto a Onna pubblicata nei giorni scorsi su alcuni media. In un’intervista a Radio Vaticana, il capo compartimento Anas de L’Aquila, Valerio Mele, ha infatti fugato ogni dubbio: “Il progetto dell’Anas”, ha detto Mele, “non prevede l’abbattimento della casa in questione, che si trova a distanza di oltre 35 metri dall’ingombro massimo del rilevato che sarà realizzato”. Continua a leggere