Ambulanza va a prendere il malato, ladra ne approfitta per rubare il navigatore

Il navigatore ha migliorato la nostra vita, o quantomeno quella di chi viaggia. Una delle applicazioni più importanti del navigatore è forse quella sui mezzi di soccorso. Un’indicazione corretta del percorso vuol dire arrivare prima sul luogo di un incidente o dove si trova un ferito. Una donna di 22 anni è stata denunciata per furto aggravato dopo aver rubato a Sant’Egidio alla Vibrata in provincia di Teramo un navigatore Tom Tom all’autista dell’ambulanza della Croce Rossa durante un intervento di soccorso. Continua a leggere

Bimbo di quattro anni dimenticato sullo scuolabus, ora è in cura dalla psicologa

Ha vissuto un incubo durato ben quattro ore. Un bimbo di quattro anni della provincia di Teramo è stato incredibilmente dimenticato tutta la mattina dall’autista e dalle maestre su uno scuolabus in un parcheggio. La vicenda è ancora tutta da chiarire, ma presumibilmente il piccolo si era addormentato nel percorso da casa alla scuola e al momento di scendere non si era accorto di nulla. E purtroppo della sua presenza non si sono accorti neppure l’autista, l’accompagnatore, i suoi compagni e le maestre. Il piccolo si sarebbe ripreso solo quando il mezzo era già parcheggiato nei pressi di un vicino campo sportivo. Pare abbia cercato in tutti i modi di aprire le portiere, di suonare il clacson, ma nessuno lo ha sentito. È potuto scendere dall’autobus sono attorno alle 13, quando il mezzo si è mosso dal parcheggio verso la scuola per un secondo servizio di trasporto. Continua a leggere

Bimbi morti in auto, perché non esiste un sensore sui seggiolini?

Due fatti di cronaca purtroppo molto simili nella dinamica hanno sconvolto la quotidianità di Perugia e Teramo. I fatti sono tristemente noti. Il padre che dimentica in auto il figlioletto o la figlioletta. L’auto che si trasforma in una trappola mortale a causa del caldo. I soccorsi vani. I piccoli che muoiono dopo una straziante agonia. L’apertura di inchieste, il rimorso che probabilmente sta distruggendo i genitori. Nei giorni scorsi qualcuno, sul blog del “Corriere della Sera” ha chiesto perché nessuno abbia mai pensato a un sensore che rilevi la presenza di qualcuno in auto quando il veicolo è parcheggio e senza le chiavi inserite. Continua a leggere

Abruzzo, inaugurato il primo lotto della variante Teramo-Giulianova

Giovedì l’Anas ha aperto al traffico un tratto funzionale (il Lotto 0) della variante tra Teramo e Giulianova alla strada statale 80 “del Gran Sasso d’Italia”. È una tappa importante nel processo di ammodernamento e messa in sicurezza della viabilità abruzzese, un’opera fondamentale nella regione, perché facilita il collegamento del teramano con la riviera adriatica e con l’autostrada A24. Continua a leggere

Autostrade, maxi finanziamento da 570 milioni per Strada dei Parchi

Toto Costruzioni Generali, il colosso che si occupa di costruzione di strade, viadotti, gallerie e opere ferroviarie, sia in Italia sia all’estero, ha comunicato che la propria partecipata Strada dei Parchi ha sottoscritto un project financing per 570,5 milioni di euro. Come si legge in un comunicato, il finanziamento chiuso da Strada dei Parchi, la concessionaria che gestisce l’autostrada A24/A25, Roma-L’Aquila-Teramo-Pescara, sarà impiegato per i futuri investimenti che la concessionaria è chiamata a realizzare in esecuzione della nuova Convenzione unica sottoscritta con Anas e divenuta efficace alla fine dello scorso anno. Continua a leggere

Class action contro Autostrade Spa
dai “prigionieri” della A24

Un centinaio di automobilisti, rimasti per oltre cinque ore bloccati sull’autostrada A24 (Roma-L’Aquila-Teramo) venerdì scorso, hanno deciso di aderire a una class action contro Autostrade Spa in relazione “alla grave omissione della Società, obbligata a prestare la dovuta assistenza su tutti i tratti autostradali d’Italia”. In soli due giorni, spiega un’agenzia Asca di oggi, sono già state raccolte un centinaio di adesioni per la class action patrocinata dagli avvocati Anna Orecchioni e Giacinto Canzona, che chiederanno alla Società il rimborso di 500 euro per ogni automobilista coinvolto nei disagi causati dal maltempo che presenti (come titolo per aderire all’azione collettiva) il biglietto di ingresso in autostrada per la giornata del 17 dicembre. Continua a leggere

Dal Piemonte alla Sicilia, l’Anas vara quattro nuove infrastrutture

Il consiglio d’amministrazione dell’Anas, presieduto da Pietro Ciucci, ha approvato quattro importanti progetti infrastrutturali che riguardano quattro diverse regioni italiane: Piemonte, Lombardia, Lazio e Sicilia. Ecco delle brevi schede sui lavori, che partono dalla Torino-Milano, un tratto oggetto di un recente reportage di Stradafacendo. Continua a leggere

A24 e A25, il Tar riduce i pedaggi
sulle autostrade dell’Abruzzo

A un anno dal terremoto in Abruzzo arriva una buona notizia che avrà ripercussioni sui turisti che sceglieranno la regione come luogo per le vacanze. Il Tar del Lazio ha infatti deciso di tagliare i pedaggi delle autostrade. Gli aumenti della Strada dei Parchi, la società che gestisce la A24 e la A25 Roma-Teramo e Roma-Pescara, sono stati giudicati illegittimi, quindi da annullare. Per il Tar gli atti con i quali vennero approvati i balzelli sono “palesemente illegittimi” e affetti da “grave vizio d’istruttoria e motivazione”. Gli aumenti erano scattati a gennaio 2006 e ad agosto 2008. Continua a leggere

Teramo, autotrasportatori frodano
il fisco per mezzo milione di euro

Frodare il fisco non sempre paga. Lo sanno bene i titolari di un’azienda di autotrasporto abruzzese finita nel mirino della Procura. I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Pescara da qualche tempo tenevano sott’occhio quell’attività. E, al termine di una verifica effettuata tra i libri contabili della ditta con sede in provincia di Teramo e operante nel settore dell’autotrasporto, hanno accertato una frode per oltre mezzo milione di euro, 574mila euro per l’esattezza. Continua a leggere

Con la 10ª edizione di Icaro
la sicurezza stradale va a teatro

Si pone l’obiettivo di realizzare un’efficace rete di prevenzione attraverso una comunicazione che generi emozioni, evidenziando i comportamenti rischiosi dei giovani sulle strade. E l’altro giorno il Progetto Icaro sulla sicurezza stradale per “colpire” i giovani ha scelto una rappresentazione teatrale dal titolo “IcaroYoung”. “La fretta non serve… perché quando si è veramente furbi, si ha sempre la testa sulle spalle… altrimenti è come giocare bene tutta la partita ma sbagliare l’ultimo tiro. E i vincenti non sbagliano. Mai”. È uno stralcio dello spettacolo teatrale che si è svolto a Milano, al teatro del Collegio San Carlo, alla presenza di 400 studenti provenienti dalle scuole medie della provincia, per la 10ª edizione del progetto Icaro sulla sicurezza stradale. Continua a leggere