Tir all’estero, arriva il Telepass europeo: consentirà di pagare in cinque Paesi

telepass_europeo_tracky_fai_service_-_smallI Tir potranno viaggiare in Europa e pagare il pedaggio tramite il Telepass. La novità è stata presentata a Parigi dall’amministratore delegato di Telepass, Ugo De Carolis. Sono cinque i Paesi europei dove si potrà pagare con lo stesso dispositivo: Italia, Francia, Spagna, Portogallo e Belgio. “Telepass”, ha detto De Carolis durante un incontro con la stampa all’Hotel Edouard VII di Parigi, “presenta una importante innovazione tecnologica, che permette per la prima volta in Europa di viaggiare e pagare il pedaggio con un unico dispositivo, il Telepass europeo, in 5 Paesi europei. Tra questi, in esclusiva, c’è anche l’Italia”. Continua a leggere

Stretto di Messina, imbarchi più rapidi con il Telepass: ora c’è la pista dedicata

Attraversare lo Stretto di Messina è più semplice e veloce. Chi ha Telepass e sale su un traghetto Caronte&Tourist può dire addio alle attese e ai pagamenti alle biglietterie degli imbarchi. Ora è sufficiente utlizzare la pista dedicata, senza scendere dal veicolo, ritirare il biglietto e farsi addebitare il costo del traghetto sul conto Telepass. La novità, che renderà il viaggio più semplice a vacanzieri, pendolari e autotrasportatori, è stata presentata lunedì a Messina da Ugo de Carolis, amministratore delegato di Telepass, e Vincenzo Franza, amministratore delegato di Caronte&Tourist. Continua a leggere

La sosta sulle strisce blu si paga con l’app sullo smartphone: Pyng arriva a Roma

Per pagare la sosta sulle strisce blu basterà utilizzare una semplice app installata sul telefonino. A Roma arriva Pyng, l’innovativo sistema messo a punto da Telepass. Non è più necessario cercare il parcometro o ricorrere a carte di credito, ricariche e monetine, ma basta scaricare l’app gratuita sul proprio smartphone e impostare la durata della sosta. L’app calcola direttamente l’importo complessivo e il successivo addebito. Inoltre è possibile modificare il termine della sosta, anticipandolo o posticipandolo, anche a distanza. Continua a leggere

In moto senza casco o in auto con i fanali rotti? Le telecamere vedranno tutto

Il “Grande Fratello degli automobilisti” è pronto. A breve le telecamere dei Tutor, dei varchi Ztl, del Telepass non lasceranno scampo ai motociclisti che ancora non indossano il casco, ma pure agli automobilisti che viaggiano con una lampadina bruciata dei fari, un fanalino rotto oppure con revisione e assicurazione scaduta. Il sistema è già stato ampiamente collaudato in altri Paesi europei.  Continua a leggere

Come mi accorgo se il Telepass non va? Ecco una guida ai diversi segnali acustici

Come faccio ad accorgermi se il mio Telepass non funziona più? Ok arrivo alla sbarra e questa non si alza, ma c’è un metodo diciamo meno pericoloso visto che nonostante la velocità moderata si rischierebbe di abbattere la sbarra. Il sistema “taglia code” della Società Autostrade è infatti dotato di un apparecchio di segnalazioni acustiche, prodotte da un avvisatore in grado di emettere un suono continuo o intermittente, con tono grave o acuto, per permettere ai clienti di sapere immediatamente se il proprio Telepass funziona regolarmente. Continua a leggere

Con il Telepass c’è il carro attrezzi: soccorso meccanico gratuito anche in città

Otto milioni di automobilisti, camionisti e centauri lo hanno scelto nei suoi primi vent’anni di vita perché taglia le code ai caselli, ma ora i clienti Telepass avranno anche un servizio in più in grado di farli viaggiare tranquilli. Grazie al nuovo Telepass Premium Extra, infatti, sarà possibile usufruire del soccorso meccanico gratuito, oltre che in autostrada, già incluso nell’opzione Premium, anche in città e su tutta la viabilità ordinaria, compresi i parcheggi convenzionati per il pagamento con il Telepass. Continua a leggere

Le ambulanze viaggeranno ancora gratis in autostrada: arriva una proroga di tre mesi

Ricordate la polemica sul pedaggio che da quest’anno le ambulanze avrebbero dovuto pagare in autostrada? Ebbene, ecco una buona notizia in merito. Per favorire ulteriormente una corretta e facile applicazione del nuovo modello di gestione dei transiti esenti da parte delle associazioni aderenti ad Anpas e Misericordie, e dare ulteriore tempo per i necessari chiarimenti normativi, Autostrade per l’Italia ha prorogato “ulteriormente di tre mesi, fino al 2 ottobre prossimo, le convenzioni già scadute nonché quelle in scadenza con le associazioni di volontariato, che il 2 aprile erano già state prorogate di tre mesi rispetto al termine originario. La società auspica che nel frattempo possano essere sciolti i nodi normativi che prevedono l’esenzione dal pedaggio solo per i veicoli adibiti al soccorso e impegnati nello svolgimento del servizio d’emergenza. Autostrade per l’Italia”, si legge in una nota, “fornirà gratuitamente il Telepass a tutte le associazioni di volontariato che prestano servizi di soccorso a fronte dell’impegno – anche al fine di evitare gli abusi accertati – di provvedere all’autocertificazione della natura dei transiti attraverso una nuova piattaforma web, che è già in grado di operare ed è stata illustrata qualche giorno fa ad Anpas e Misericordie d’Italia”. Continua a leggere

Autostrade, sconti per i pendolari anche sulla tratta L’Aquila Ovest-Teramo

Anche i pendolari che utilizzano l’autostrada L’Aquila-Teramo potranno usufruire degli sconti. Lo ha comunicato il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. “A seguito della segnalazione da parte di molti utenti dell’Autostrada dei Parchi che la tratta L’Aquila Ovest-Teramo, di poco eccedente i 50 chilometri, non rientrava tra quelle su cui è possibile beneficiare dello sconto del 20 per cento per i pendolari, il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti si è attivato con la Società concessionaria provvedendo all’inserimento della suddetta tratta tra quelle che godranno degli sconti previsti”, si legge in una nota del Dicastero guidato da Maurizio Lupi. Continua a leggere

Sconti in autostrada per i pendolari, al via le registrazioni: ecco tutti i dettagli

Scatta domani 25 febbraio 2014 la possibilità per i pendolari di registrarsi sul sito del Telepass (www.telepass.it) o su quello delle concessionarie autostradali per usufruire degli sconti, che possono arrivare fino al 20 per cento, riservati a chi usa le autostrade per recarsi al lavora. Lo annuncia, in una nota, il Ministero dei Trasporti. Per chi si registra entro fine mese lo sconto parte retroattivamente dal primo febbraio. Come spiega il sito del Ministero, le agevolazioni riguardano tutti i possessori di Telepass (con contratti family, business e ricaricabili, abbinati a persone fisiche e a veicoli di classe A) che abbiano effettuato la registrazione e che utilizzino l’autostrada come pendolari tra due stazioni predefinite, con percorso massimo di 50 chilometri. Continua a leggere

Pagamento delle autostrade, l’Europa chiede un sistema elettronico unico

Sviluppare al più presto un sistema unico elettronico di pedaggio per facilitare la vita ai cittadini che viaggiano sulle strade dell’Unione Europea. È la richiesta avanzata in una proposta di risoluzione approvata a larga maggioranza (35 voti a favore e cinque contrari) dalla commissione Trasporti del Parlamento Ue. La risoluzione invita la Commissione europea a elaborare, entro la fine del 2013, uno studio che analizzi tutte le opzioni tecniche esistenti, incluse per esempio le tecnologie come il Gps e i pagamenti mobili.  Continua a leggere