Accessibilità stradale delle città, in dieci anni persi 142 miliardi di euro di Pil

Se l’Italia avesse messo in campo, nel decennio 2001-2010, politiche di miglioramento dell’accessibilità stradale – il modo in cui i centri urbani sono collegati alla rete nel suo complesso – tali da allineare il sistema-paese all’andamento dello stesso indicatore in Germania, si sarebbe registrato un incremento del Pil pari a 142 miliardi di euro. La perdita è stata calcolata dall’ufficio studi di Confcommercio e pubblicata nel Libro Bianco sui Trasporti e le Infrastrutture presentato mercoledì mattina. Continua a leggere

Salerno-Reggio Calabria pronta nel 2013, ma mancheranno ancora 60 chilometri

Potrebbe essere il suo ultimo atto dalla poltrona di ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Altero Matteoli ha effettuato nelle ultime ore dei sopralluoghi ai cantieri della A3 Salerno-Reggio Calabria accompagnato dal presidente della regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, e dall’amministratore unico dell’Anas, Pietro Ciucci. La strada più tristemente famosa d’Italia verrà completata, o quasi.  Continua a leggere

In Italia non ci sono fondi per le strade, in India investono mille miliardi di dollari

Anche se in Italia si fa una fatica pazzesca per trovare fondi per le infrastrutture, non si può proprio dire che “tutto il mondo è paese”. Il governo indiano, per esempio, ha deciso di investire mille miliardi di dollari nel prossimo quadriennio per le opere pubbliche. Lo ha annunciato il primo ministro Manmohan Singh sul “Times of India”. “Le infrastrutture”, ha detto il premier, “giocheranno un ruolo determinante per raggiungere una crescita del pil del 9 per cento come previsto nel prossimo piano quinquennale 2012-2017. Si tratta di raddoppiare la somma di 500 miliardi di dollari investita nell’undicesimo piano in corso”, ha precisato insistendo sulla formula della partnership tra pubblico e privato. Continua a leggere

Ragazzi, segnalateci i locali notturni dove divertirsi senza poi rischiare la vita in auto

È originale e potrebbe avere un impatto significativo anche sui giovani la campagna presentata da “BastaUnAttimo” contro le stragi del sabato sera e per la sicurezza stradale. Ogni giorno, infatti, in Italia, oltre 10 persone perdono la vita a causa di un incidente stradale. “Le motivazioni che sono alla base di questa “guerra civile” sono le più disparate, ma l’alta velocità e la guida sotto l’effetto di alcool e sostanze stupefacenti sono ai primi posti”, scrivono dall’associazione “BastaUnAttimo”. Continua a leggere

Sovrattassa sui Tir, Matteoli e Marcegaglia contro l’Eurovignette

Governo e Confindustria si muovono assieme per evitare l’introduzione della direttiva Eurovignette, la sovrattassa sui Tir che la plenaria del Parlamento europeo potrebbe adottare martedì a Strasburgo. Contro il pedaggio supplementare che verrebbe imposto ai caselli autostradali per l’attraversamento dei valichi di montagna si sono infatti mossi sia il ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, sia il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia. Continua a leggere

Asfalto gruviera in Toscana, l’Anas corre ai ripari: pronti 3,5 milioni

Le strade della Toscana non sono certo un biliardo. Buche e avvallamenti sono una costante per gli automobilisti e i camionisti che ogni giorno percorrono le statali. Ora l’Anas cerca di correre ai ripari e di rattoppare quel “gruviera”. Sulla Gazzetta Ufficiale di lunedì 6 giugno sono infatti stati pubblicati due bandi di gara del valore complessivo di oltre 3,5 milioni di euro per lavori di risanamento delle pavimentazioni su alcuni tratti delle strade statali in provincia di Arezzo. Continua a leggere

Chi vive vicino a strade trafficate avrà problemi respiratori

Abitare vicino a una strada con un traffico intenso potrebbe provocare, a lungo andare, disturbi respiratori e allergici. È quanto emerge da un’indagine svolta nei Comuni toscani di Pisa e Cascina, realizzata dall’Unità di epidemiologia ambientale polmonare dell’Ifc-Cnr, insieme all’Isti-Cnr e all’Ibim-Cnr, pubblicata su Environmental Health. Chi vive entro 100 metri da una strada particolarmente trafficata presenta un rischio significativo, fino al doppio rispetto ai soggetti non esposti. “Recenti studi hanno confermato come l’inquinamento di origine veicolare sia un potenziale fattore di rischio”, spiega Sara Maio, ricercatrice dell’Ifc-Cnr di Pisa. Continua a leggere

Nerli: “Logistica inefficiente, i porti italiani non escono dalla crisi”

Quello italiano è il secondo sistema portuale dell’Europa per merci, il primo per quando riguarda invece i passeggeri. Eppure “sta uscendo dalla crisi più lentamente degli altri”. È questo il grido d’allarme del presidente di Assoporti, l’associazione dei porti italiani, Francesco Nerli. Il motivo di questa lentezza, secondo Nerli, sta nella mancanza di “una efficiente rete logistica infrastrutturale”, specie per quanto riguarda “le connessioni di ultimo miglio” e “la mancanza di una proiezione – attraverso strade, ferrovie, valichi – dei porti settentrionali verso il cuore dell’Europa continentale”. Continua a leggere

Il sistema trasporti e logistica della Lombardia alla fiera di Monaco

Dal 10 al 13 maggio la piattaforma trasporti e logistica della Lombardia Orientale sarà protagonista alla fiera Transport Logistic di Monaco di Baviera, il più importante appuntamento del settore. In programma tavole rotonde, conferenze e workshop tematici in cui esperti di economia e politica di livello internazionale informano gli operatori su problematiche, scenari futuri e prospettive di sviluppo del comparto. Continua a leggere

Manutenzione della rete stradale, arrivano 330 milioni dal Cipe

Il Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) ha assegnato 330 milioni di euro all’Anas e 240 milioni a Rfi (Rete ferroviarie italiane) per la manutenzione stradale e ferroviaria. Si tratta delle cosiddette risorse del Fondo infrastrutture. Grande attenzione è stata posta per favorire il collegamento con i porti. Fra gli altri interventi approvati, per la Regione Liguria diventa di fondamentale importanza l’assegnazione di 35 milioni di euro per il progetto definitivo del collegamento stradale di accesso al porto di Genova-Voltri. Continua a leggere