Furgone bianco rapisce i bambini, la leggenda metropolitana diventa psicosi

Alcune leggende metropolitane non si capisce da dove nascano, ma rimbalzano dalla rete fino ai giornali locali generando a volte una vera e propria psicosi. È il caso del “furgone bianco che rapisce i bambini”: una storia che ha già fatto il giro d’Italia, dalla Campania al Salento e ora in Sardegna, allertando genitori e Forze dell’Ordine. Ogni anno torna alla ribalta. Addirittura l’anno scorso al furgoncino bianco se ne aggiunse uno rosso, così tutti i genitori sobbalzavano alla vista di ogni furgone, qualsiasi fosse il colore.  Continua a leggere

Con gli pneumatici invernali sicurezza garantita per tutta la stagione fredda

Funzionano benissimo sulla neve, ma sono utilissimi anche quando l’asfalto è bagnato e fa freddo: in questo caso gli pneumatici invernali riducono infatti lo spazio di frenata fino al 15 per cento. Con l’arrivo della stagione fredda riparte “Inverno in sicurezza”, la campagna promossa da Assogomma e Federpneus per l’utilizzo proprio degli pneumatici invernali. Che, come si legge in una nota, “sono la miglior soluzione possibile durante tutta la stagione fredda, in cui le avverse condizioni meteo, freddo, ghiaccio, brina, pioggia e neve mettono maggiormente a rischio la mobilità”.  Continua a leggere

Trasporto merci pericolose, online le nuove regole. L’Adr 2011 obbligatorio da luglio

Nuove regole per il trasporto di merci pericolose. Online è infatti disponibile – all’indirizzo http://www.adr2011.it/ – la versione 2011 dell’accordo europeo per il trasporto internazionale delle merci pericolose su strada, entrato in vigore il 1 gennaio 2011 e obbligatorio dal 1 luglio 2011. L’accordo Adr sul trasporto di merci pericolose è un accordo internazionale tra paesi dell’Onu (Organizzazione delle Nazioni Unite) la cui finalità è quella di armonizzare le norme di sicurezza attinenti i trasporti internazionali di merci su strada, nonché di garantire per tali trasporti un livello accettabile di sicurezza. I Paesi che hanno sottoscritto l’Adr attualmente sono 45. Continua a leggere

Lo dicono i crash-test europei: le auto elettriche sono anche sicure

Rispettosa dell’ambiente e anche sicura. L’auto elettrica conquista finalmente le “cinque stelle EuroNCAP”, il programma internazionale per la sicurezza dei veicoli promosso dall’Aci con altri Automobile Club europei insieme a varie associazioni di produttori, consumatori e assicurazioni, nonché da sette governi europei. Nell’ultima serie di test sono state esaminate la Citroen DS4, la Ford Focus, la Lexus CT200h, la Peugeot 508, la Volvo V60 e l’elettrica Nissan Leaf: tutte le auto hanno conseguito la valutazione di 5 stelle per gli standard di sicurezza offerti agli occupanti. Continua a leggere

Infrastrutture, da Sace 200 milioni per le autostrade del Nord Ovest

Buone notizie sul fronte delle autostrade del Nord Ovest. Il gruppo assicurativo-finanziario Sace ha garantito un finanziamento della Banca Europea per gli Investimenti (Bei) di 200 milioni di euro a sostegno del piano di investimenti del Gruppo Sias (Società Iniziative Stradali e Servizi) per il potenziamento delle autostrade gestite nel Nord-Ovest d’Italia. Il finanziamento rientra nell’ambito di un’operazione del valore complessivo di 500 milioni di euro finalizzata da Bei a fine 2009. Continua a leggere

Velo (Pd): “Ora il governo definisca i costi minimi di sicurezza”

“La firma del decreto che destina fondi all’autotrasporto è positiva ma, come sostengono da tempo gli autotrasportatori, la disponibilità di risorse non è di per se risolutiva dei problemi che affliggono il settore. Più importante è la definizione di un quadro di regole che permetta alle imprese di autotrasporti di operare in condizioni di sicurezza e legalità: registriamo con preoccupazione che il 12 maggio è passato senza che tra committenza e imprese di autotrasporto si siano stipulati gli accordi di settore per la definizione dei costi minimi di sicurezza”. Lo ha dichiarato Silvia Velo, vicepresidente Pd della commissione Trasporti della Camera. Continua a leggere

Matteoli firma il decreto, 368 milioni di euro per l’autotrasporto

È arrivata la firma di Altero Matteoli sul decreto che destina 368 milioni di euro agli interventi a sostegno del settore dell’autotrasporto, come previsto dalla legge di stabilità 2011 e da altre normative. Le risorse, si legge in una nota del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sono mirate a soddisfare le principali esigenze del settore con particolare riferimento alla riduzione del costo del lavoro, alla sicurezza della circolazione, a iniziative per la formazione del personale e per la deduzione forfettaria di spese non documentate. Continua a leggere

Nuovo software per i body scanner, test a Fiumicino e Malpensa

È ripresa lunedì la sperimentazione dei body scanner all’aeroporto di Roma Fiumicino. Si tratta degli L3 ProVision, macchinari che utilizzano tecnologia a onde millimetriche attive, già impiegati lo scorso anno durante la prima fase della sperimentazione. Ora, il via ai nuovi test, con un software aggiornato. Da venerdì 13 maggio gli stessi dispositivi saranno utilizzati anche all’aeroporto di Milano Malpensa. Continua a leggere

I viaggi sono più sicuri se gli pneumatici sono sotto controllo

Frenata, aderenza, comfort e precisione di guida. Elementi fondamentali per chi non vuole rinunciare alla sicurezza e che sono fortemente influenzati dallo stato degli pneumatici. Proprio per garantire controlli e sensibilizzazione sul tema, è partita da Roma l’iniziativa “Vacanze Sicure 2011”. La Polizia stradale, in collaborazione con Assogomma e Federpneus, sarà impegnata nei prossimi mesi in un’attività di controllo sullo stato delle gomme e di sensibilizzazione sull’importanza degli pneumatici per la sicurezza stradale. Continua a leggere

Pneumatici non omologati, si rischia il sequestro del veicolo

Multe salate e sequestro del veicolo. Ecco quello che si rischia montando sulle proprie vetture pneumatici non omologati. Il giro di vite attuato con l’entrata in vigore del nuovo Codice della strada mette paletti rigidi sia per chi circola con gomme non omologate, sia per chi le produce o le commercializza. Le sanzioni per chi circola con pneumatici non omologati (privi della marcatura “E” seguita da un numero che indica il Paese che ha rilasciato l’omologazione) varia da 80 a 318 euro, oltre al sequestro del componente o dell’intero veicolo. Per ottenere il dissequestro, tra l’altro, è necessario rimuovere a proprie spese gli pneumatici non omologati. Continua a leggere