Moto più sicure, dal 2016 Abs obbligatorio su tutte le due ruote oltre i 125 cc

Le moto saranno più sicure e inquineranno meno. Dal 2016, infatti, saranno più restrittivi i parametri dell’Unione europea per le due ruote. La scorsa settimana, a Bruxelles, i rappresentanti del Parlamento e del Consiglio Ue hanno raggiunto, in anticipo di almeno un mese sui tempi previsti, un accordo di compromesso su un testo che introdurrà l’obbligo di montare il sistema di frenata Abs (anto-blocking system, il consegno elettronico che impedisce alle ruote di bloccarsi) su tutte le moto oltre i 125 cc. di cilindrata che saranno immatricolate dal 2016 e almeno il sistema di frenata combinata, più economico dell’Abs, per motorini e scooter fino a 125cc. Continua a leggere

Il tagliando fa bene a moto e scooter: parola del “re” dei meccanici napoletani

In ogni provincia o città ci sono meccanici diventati mitici per la loro bravura. A Marano, alle porte di Napoli, questo ruolo viene ricoperto da Pippo Uglietti, vero e proprio esperto del marchio Honda. Sì, le giapponesi, moto altamente affidabili, non possono rinunciare all’appuntamento con i check-up. “Il tagliando”, spiega il tecnico Honda sul portale julienews.it, “risponde alla logica del prevenire è meglio che curare. È un’operazione attraverso la quale viene periodicamente controllata la moto o lo scooter per accertarsi che tutto sia funzionante, che sia sicura sotto tutti gli aspetti e che non si corrano rischi quando si utilizza”.  Continua a leggere

Traffico e caro-benzina: gli italiani comprano gli scooter. Crollano auto e moto

Gli italiani riscoprono gli scooter. Mentre crolla il mercato dell’auto (-26,72 per cento) e le moto sopra i 50 cc soffrono (a marzo -4,4 per cento), gli scooter hanno dato una bella accelerata alle statistiche chiudendo marzo con un aumento di vendite del 5,6 per cento a 17.297 unità. Non si sa se sia merito della primavera o forse colpa del caro-benzina e della crisi. Intanto gli scooter si godono la loro isola felice, almeno a marzo (a febbraio c’era stato un tonfo con -37,4 per cento), con il Gruppo Piaggio che consolida la leadership in Italia (25,6 per cento di quota di mercato). Continua a leggere

Una Vespa su misura per il mercato indiano, all’Expo di Delhi la LX125

Il colosso delle due ruote indiano vara la prima auto low-cost? (clicca qui). Ecco che dall’Italia, la Piaggio passa al contrattacco. Vespa, lo scooter più famoso e diffuso al mondo, si presenta infatti al mercato indiano durante l’Auto Expo di Delhi, il più grande salone automobilistico e motociclistico dell’Asia e tra le principali rassegne motoristiche mondiali. All’undicesima edizione del salone di Delhi, il Gruppo Piaggio ha infatti svelato la Vespa LX 125 sviluppata espressamente per il mercato del subcontinente indiano che è il secondo più grande del mondo per volumi con circa 13 milioni di unità vendute nel 2011 – due milioni e mezzo delle quali sono scooter – ed è caratterizzato da altissimi tassi di crescita. Continua a leggere

In scooter senza casco, Tom Hanks e Julia Roberts multati per la locandina del film

Non si può andare in scooter senza casco. Lo sanno tutti. Quindi, quando si gira su una moto capelli al vento si rischia una multa. Certo, magari non i 30mila euro di sanzione inflitti “per colpa” di due motociclisti famosi: gli attori Tom Hanks e Julia Roberts, protagonisti del film L’amore all’improvviso. In realtà non è che i due siano stati pizzicati in una pausa delle riprese del film. La multa è arrivata per la locandina, nella quale i due attori viaggiano in sella a uno scooter senza casco. Un cattivo esempio, che è costato alla casa di produzione Tripictures una multa da 30mila euro. Continua a leggere

Moto, ecco la nuova Bmw S 1000 RR: la supersportiva diventa più maneggevole

Bmw è sempre più leader del mercato delle moto di un certo settore. Avete provato a contare quanti Gs ci sono in circolazione? Sembrano più degli scooter. Ma oltre al modello di punta, torna prepotentemente alla ribalta lo spirito aggressive della casa tedesca. Dopo due anni dal lancio sul mercato della Bmw S 1000 RR, Bmw Motorrad presenta infatti una rivisitazione della sua prima supersportiva, con tanti dettagli ottimizzati. Gli obiettivi posti agli ingegneri di Bmw Motorrad erano maggiore agilità e precisione di guida, migliore erogazione della potenza e una più veloce e precisa risposta ai comandi del pilota.  Continua a leggere

Piaggio punta sull’Asia, Colaninno: “Già venduti 100mila scooter”

È l’Asia il mercato sul quale ha deciso di puntare in maniera massiccia il gruppo Piaggio. Mercoledì, dal Vietnam, il presidente e amministratore delegato, Roberto Colaninno, ha infatti annunciato una nuova e decisiva fase di sviluppo delle operazioni in Asia, che porterà a un’importante espansione delle attività industriali e commerciali in tutta l’area, con l’obiettivo di raggiungere nell’arco di quattro anni un fatturato sui mercati asiatici pari a circa 1 miliardo di euro. Continua a leggere

Gennaio nero anche per le moto, crollano le vendite degli scooter

Quattro ruote o due ruote? La differenza in questo caso non c’è. I dati di gennaio fanno infatti registrare percentuali negative anche per il mercato delle moto. Le vendite dei veicoli superiori a 50cc sono state 13.375, con un calo del 34,4 per cento rispetto all’anno precedente. Più contenuta la flessione dei “cinquantini”: -13,7 per cento a 3.561 unità. Unendo le due fasce, il calo delle due ruote è del 30,9 per cento. Dati che, come per le auto, sono influenzati dal confronto con un gennaio del 2010 in cui gli incentivi avevano spinto il mercato. L’inizio del 2011 registra soprattutto il crollo degli scooter (-43 per cento), mentre è meno sensibile il calo delle moto (-15,7 per cento). Continua a leggere

Crisi e caro benzina, crescono gli italiani che lasciano l’auto a casa

In fondo all’auto si può anche rinunciare. La quattro ruote è sempre molto amata, ma con la crisi economica e il caro benzina è emerso un fatto nuovo. Sono infatti in aumento (+ 5,6 per cento) gli automobilisti che hanno scoperto di poter fare a meno delle macchina: nel 2010 il 26,6 per cento ne ha ridotto l’uso contro il 21 per cento del 2009. Le quattro ruote sono state sostituite da mezzi pubblici, due ruote o passeggiate a piedi. È quanto emerge dall’XVIII Rapporto Aci-Censis “Automobile 2010” presentato martedì a Roma dal presidente dell’Aci, Enrico Gelpi, e dal presidente della Fondazione Censis, Giuseppe De Rita. Continua a leggere

Meno emissioni e più sicurezza,
dall’Ue norme più rigide sulle moto

Più sicurezza e minori emissioni inquinanti per moto e minicar. La Commissione Ue ha infatti predisposto un provvedimento, ora all’esame del Parlamento di Strasburgo, che riguarda moto, scooter, biciclette elettriche, quadricicli, minicar e quad. L’obiettivo, sul fronte delle emissioni, è quello di arrivare, entro il 2020, all’Euro 5 anche per i motocicli. Un traguardo da raggiungere attraverso l’Euro 3 nel 2014 e l’Euro 4 nel 2017. Il nuovo provvedimento europeo non riguarda solamente le emissioni. In primo piano c’è anche la sicurezza, con il montaggio obbligatorio di impianti frenanti di tipo avanzato con Abs sulle moto di media e elevata potenza e di un sistema frenante combinato su quelle più piccole, oltre all’adozione dell’accensione automatica dei fari. Continua a leggere