Fare il pieno in autostrada è troppo caro, i benzinai scioperano contro l’Eni

Non c’è pace per chi viaggia. Oggi sono in programma scioperi a catena, con stop di mezzi pubblici, treni e aerei. Ma le proteste non sono finite. Faib, Fegica e Anisa hanno infatti proclamato uno sciopero dei gestori che interesserà le sole aree di servizio autostradali del marchio Eni/Agip il 12 e 13 aprile 2016, per protestare contro “i prezzi troppo alti e il mancato rinnovo degli accordi economici”. Continua a leggere

Giachino: “Il Piano della logistica al Cipe entro il mese di marzo”

Il Piano della logistica andrà al Cipe entro il mese di marzo. Lo ha annunciato venerdì il sottosegretario ai Trasporti, Bartolomeo Giachino, a un convegno promosso dalla Uil a Genova. “Nel piano”, ha detto Giachino, “ci sono tutte le azioni necessarie per tornare a far crescere di più il Paese. Insieme agli interventi inseriti nel decreto Milleproroghe, appena approvato, sarà il secondo patto strategico per rilanciare il Paese”. Continua a leggere

Le neve blocca i camion di Lady Gaga, salta lo show di Parigi

L’usanza è molto in voga tra i vip, che ultimamente esprimono spesso le proprie emozioni attraverso i social network. L’ultima in ordine di tempo è Lady Gaga, che si è sfogata dalla sua pagina di Twitter definendosi “furiosa e sconvolta”. Il motivo di tanta rabbia è la neve che ha bloccato i 28 camion dell’artista, popstar del momento che avrebbe dovuto esibirsi a Parigi. La vincitrice di otto Mtv Video Music Awards 2010 aveva dovuto già rinviare lo show a causa della protesta contro la riforma delle pensioni, che aveva bloccato la distribuzione di benzina in Francia. Per la tappa di ieri sera del tour erano già stati venduti 17mila biglietti. Ma i camion che trasportavano il materiale della tournee ‘Monster Ball’ si sono dovuti fermare a causa del divieto di circolazione dei mezzi pesanti voluto dalle autorità francesi. Continua a leggere

Il rammarico di Anita e Unatras: “Si poteva raggiungere un’intesa”

L’accordo tra i sindacati e alcune associazioni datoriali per il rinnovo del contratto collettivo della logistica siglato oggi non riguarda il trasporto merci. Come vi abbiamo anticipato, è infatti saltato questa notte l’accordo tra le imprese d’autotrasporto e le organizzazione sindacali. In un comunicato stampa congiunto, Unatras e Anita, che rappresentano la quasi totalità delle imprese di autotrasporto, esprimono “forte rammarico per la rottura della trattativa nonostante vi fossero le condizioni per raggiungere un’intesa”. Continua a leggere

Contratto, parlano i sindacati:
Impossibile firmare, si sciopera

È un accordo a metà quello raggiunto oggi tra le organizzazioni sindacali e i rappresentanti delle imprese relativamente al contratto collettivo di logistica, trasporto merci e spedizioni. L’accordo è infatti stato firmato da Confetra, Fedit, Fedespedi, Assologistica e Centrali Cooperative, mentre non è stato trovato tra i sindacati e le associazioni datoriali dell’autotrasporto: Conftrasporto, Anita, Fita Cna e Confartigianato. “Confermando quanto già avanzato nel corso delle trattative tenutesi a novembre”, scrivono in una nota Filt Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti, “dopo innumerevoli ristrette limitate all’autotrasporto, hanno avanzato una proposta talmente lontana dalle nostre richieste che non ci ha lasciato margine di trattativa”. Continua a leggere

Grecia ancora nel caos, scioperi contro i provvedimenti di austerity

La Grecia si prepara a vivere una nuova ondata di scioperi contro le misure economiche sui conti pubblici che il governo ellenico intende introdurre sulla base delle richieste dell’Unione europea e del Fondo monetario internazionale. Si inizia già oggi con il fermo di quattro ore del trasporto pubblico locale. Una sorta di anticipazione allo sciopero generale indetto per il prossimo 15 dicembre contro i provvedimenti di austerità. Nel mirino della protesta, questa volta, è la norma che sopprime gli accordi di categoria sottoscritti con le parti sociali, a favore dell’utilizzo degli accordi aziendali. Continua a leggere

Traghetti per la Sardegna, Snav cancella il Civitavecchia-Olbia

La Snav ha deciso di sospendere il collegamento invernale di traghetti tra Civitavecchia e Olbia. Lo ha annunciato con una breve nota recapitata all’Autorità portuale di Olbia e Golfo Aranci l’amministratore delegato di Snav, Raffaele Aiello. “Il gruppo armatoriale partenopeo”, si legge in un comunicato stampa dell’Autorità portuale del nord Sardegna, “ha ufficialmente congelato, in data da definire – molto probabilmente dal 1 ottobre – e per un tempo non meglio determinato, il collegamento tra lo scalo dell’Isola Bianca e quello laziale”. In questo modo la rotta resta coperta esclusivamente da Tirrenia. Continua a leggere

Scioperi a settembre, disagi
in vista per chi viaggia in aereo

Non sarà un settembre semplice per chi dovrà viaggiare in aereo. Sono, infatti, in calendario una serie di scioperi che, qualora attuati, potrebbero riflettersi pesantemente sulla regolarità dei servizi. E il tutto già a partire da lunedì 6 settembre, giornata nella quale i Cobas del centro di controllo Enav di Roma si asterranno dal lavoro dalle ore 12 alle ore 16. Disagi sono previsti anche per il 9 settembre, quando è in programma uno sciopero di quattro ore (dalle 12 alle 16) degli aderenti Cobas Lavoro privato, sempre all’Enav-Acc di Roma. Continua a leggere

Da stasera un’ondata di scioperi: fermi treni, bus, metro e tram

Scatterà stasera l’ondata di scioperi dei trasporti che lascerà a piedi moltissimi italiani. Anche se il ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, ha differito lo stop del personale Enav del centro di Padova previsto per domani – i voli saranno quindi regolari – i disagi saranno moltissimi. Da questa sera alle 21 scatta infatti lo sciopero di 24 ore del personale ferroviario, ma il giorno nero sarà venerdì quando a incrociare le braccia saranno anche i lavoratori del trasporto pubblico locale: a fermarsi bus, metro e tram. La mobilitazione è stata indetta dalla Filt-Cgil, dalla Fit-Cisl, dall Uilt, dall’Ugl, dall’Orsa, dalla Faisa e dalla Fast a sostegno della vertenza per il nuovo contratto unico della mobilità. Continua a leggere

Autotrasporto, firmato l’accordo. Matteoli: “Evitati danni al Paese”

È stato scongiurato il fermo dell’autotrasporto. Dopo sei mesi di intense trattative è stato infatti firmato ieri al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti l’accordo tra il Governo e le associazioni di categoria. Nel testo sono state inserite norme relative ai tempi di pagamento e di carico e scarico, alla gestione dei pallets, all’azione diretta da parte del subvettore, alla corresponsabilità dei committenti e dei vettori per la violazione delle regole di sicurezza, alla regolarità contributiva dei vettori, ai costi minimi per la sicurezza e la regolarità del mercato. Continua a leggere