Sardegna, salpano i traghetti della Regione: prezzi da 21 euro

Partirà il 15 giugno alle 23 da Civitavecchia la prima nave della flotta sarda, voluta dalla regione per contrastare il caro traghetti di questa stagione. Lo ha annunciato giovedì pomeriggio il governatore Ugo Cappellacci, aprendo il sito per l’avvio delle prenotazioni. La prima tratta prevede il collegamento con Golfo Aranci, mentre dal 20 giugno sarà operativa anche la Porto Torres-Vado Ligure (Savona). Intanto, sono allo studio altre due rotte, la Olbia-Livorno e la Cagliari-Civitavecchia. Le tariffe saranno uguali sia per i residenti sardi sia per i turisti: partiranno da 21 euro per la tratta Civitavecchia-Golfo Aranci per un posto ponte, 45 euro in cabina, 50 euro per l’auto. Continua a leggere

Bagni sporchi e market cari, troppe carenze nelle stazioni di servizio

Bagni sporchi, barriere architettoniche, market poco conveniente e privo di prodotti essenziali come il kit di pronto soccorso: sono queste le ragioni che hanno fatto bocciare la “Piani d’Invrea Sud”, sulla A10 Savona-Genova, tra Varazze e Arenzano. La stazione di servizio è l’unica tra le nove testate nel nostro Paese a non aver superato l’indagine EuroTest condotta dall’Aci, con la collaborazione di altri 17 Automobile Club internazionali, in 11 Paesi europei. Un’analisi che ha permesso di monitorare lo stato di 77 stazioni autostradali in tutta Europa. Il quadro emerso non è idilliaco: nessuna ha ottenuto il massimo dei voti e sei (tra cui quella sull’A10) non hanno superato l’esame. L’analisi ha riguardato gli impianti di rifornimento, i servizi igienici e i punti vendita collegati alle compagnie petrolifere: eventuali aree commerciali di altri marchi non sono state oggetto di test. Continua a leggere

Alternative alla Torino-Lione, si pensa alla Marsiglia-Genova-Milano

“Certo che se la Torino-Lione non andrà avanti, è evidente che si apre una opportunità di immaginare un corridoio alternativo Marsiglia-Genova-Milano”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, aggiungendo che “dovrà servire sia Torino, sia il Nord Est e incrociarsi su Genova con l’altro corridoio europeo, quello dei due mari, fra il capoluogo ligure e Rotterdam, rimettendo la Liguria al centro dei traffici internazionali”. Continua a leggere

A10, testa coda e incidente a 320 km all’ora: illeso il pilota

Spettacolare incidente – fortunatamente senza gravi conseguenze – sulla A10, l’autostrada che collega Genova e Ventimiglia, poco dopo Spotorno in provincia di Savona. Mercoledì sera poco prima della mezzanotte, un giovane tedesco residente nel Principato di Monaco, alla guida di una Pagani Zonda ultimo modello nera, mentre viaggiava alla velocità di 320 chilometri orari si è andato a schiantare contro il guardrail per poi fare un testa coda, perdere una ruota, capottarsi e schiantarsi contro il guardrail dell’altro lato. L’auto valeva circa un milione e 200 mila euro, ora è poco più che un rottame. Continua a leggere

Logistica e intermodalità,
la Germania guarda verso l’Italia

“Contiamo sui servizi offerti dagli scali portuali liguri per far transitare le merci, provenienti principalmente dal sud della Germania, destinate ai Paesi dell’Africa del Nord e dell’Estremo Oriente”. Queste, in estrema sintesi, le dichiarazioni rilasciate da una delegazione di operatori logistici tedeschi, provenienti dalla regione del Baden-Wurttemberg, nel sud della Germania, che ha visitato in questi giorni le strutture portuali liguri di Genova, Savona e Vado. Continua a leggere

Autostrada dei Fiori, traffico aumentato del 35% in dieci anni

“Nell’ultimo decennio il traffico medio giornaliero sull’autostrada dei Fiori è cresciuto del 35 per cento, con punte anche di 125mila autovetture al giorno. Dopo 50 anni, quindi, i numeri sui flussi di traffico sono ancora in crescita, a dimostrazione che la Genova-Ventimiglia rimane un itinerario fondamentale per collegare l’Ovest e l’Est dell’Europa, nonostante la validità trasportistica del nascente Corridoio europeo Lisbona-Kiev”. È quanto ha affermato il presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, lunedì a Imperia in occasione del 50° anniversario dell’Autostrada dei Fiori. Continua a leggere

In scooter leggermente brilla, potrà prendere la patente a 19 anni

C’è chi corre troppo e si mette al volante ubriaco anche in vacanza. È questa la riflessione che emerge dai dati della Polizia stradale della provincia di Savona, che quest’estate ha esegue un capillare monitoraggio della statale Aurelia, la trafficatissima strada rivierasca della Liguria. Tra il primo giugno e il 9 settembre sono stati 171 gli automobilisti multati per guida in stato di ebbrezza. Ben 129 di questi sono stati denunciati alla Procura e si sono visti ritirare la patente di guida. Sono compresi anche i neopatentati. Tra i casi più curiosi anche quello di una sedicenne, pizzicata alla guida del suo motorino dopo aver bevuto un bicchierino di troppo. Non potrà prendere la patente prima dei 19 anni. Continua a leggere

La Sardegna discute dello sviluppo
del trasporto merci su rotaia

Nel corso di una riunione svoltasi all’Assessorato regionale ai Trasporti della Regione Sardegna alla quale, oltre all’assessore Liliana Lorettu, hanno partecipato i rappresentanti dell’autorità portuale Nord Sardegna, della società RailOne e la Marittima Spedizioni, è stata verificata la fattibilità tecnica di un progetto che prevede l’utilizzo e lo sviluppo della modalità ferroviaria per il trasporto delle merci, sia a livello territoriale interno, sia verso il continente e l’Europa. Tra gli obiettivi dell’incontro anche quello, non meno importante, dell’individuazione del terminale ferroviario marittimo di ingresso/uscita dal territorio sardo e arrivo/partenza nella penisola. Continua a leggere

Presidente della provincia multato
mentre è al vertice con Burlando

La legge è uguale per tutti. O almeno in alcuni casi, viene da dire. A farne le spese è stato alcuni giorni fa il presidente della provincia di Savona, Angelo Vaccarezza (nella foto), convocato dal governatore della Liguria, Claudio Burlando, insieme con i sindaci e i funzionari coinvolti nella realizzazione della cosiddetta Aurelia bis, la strada per cui l’Anas ha già da tempo avviato le procedure di esproprio e che dovrebbe alleviare un po’ del traffico oggi presente sulla costa ligure. Continua a leggere

Ecco il “dopo Marcellino”, il gruppo Gavio punta su porti e ferrovie

Orfano del suo motore, Marcellino Gavio, scomparso nel novembre del 2009, il colosso piemontese del settore trasporti e autostrade punta ora sui porti e sulle ferrovie. Questo il futuro disegnato per il gruppo Gavio dai figli Beniamino e Daniela, dai cugini Marcello e Raffaella (figli del fratello Pietro) guidati da Bruno Binasco. Ne dà notizia il quotidiano “Repubblica” di lunedì nel supplemento “Affari e Finanze”. “Da Trieste a Genova, passando per Savona e La Spezia, scendendo poi verso Sud con Civitavecchia e Taranto, in attesa di crescere ancora in Adriatico (probabilmente a Ravenna), le società del gruppo Gavio hanno costruito una rete di relazioni e di business complementari alle varie modalità di trasporto. Sfruttando in particolare le sinergie fra i porti e le ferrovie, scelta obbligata per un Paese ormai al limite del collasso per quanto riguarda il trasporto di merce su gomma” scrive Repubblica. Continua a leggere