Auto blindata avveniristica dalla Russia, ma sarà un vero e proprio mezzo di guerra

Non soltanto un’auto blindata come ce la immaginiamo oggi, ma un vero e proprio carro armato. Il Ministero della Difesa della Russia ha deciso di creare un nuovo mezzo corazzato da combattimento, lo ha detto giovedì il capo del Dipartimento di automobili blindate del Ministero Aleksandr Šavcenko, aggiungendo che queste automobili saranno fornite alle Forze Armate a iniziare dal 2015.

Continua a leggere

A Mosca le ambulanze fanno i taxi, a Madrid i taxi fanno le ambulanze

Paese che vai, usanza che trovi. Tra la gelida Mosca e la caliente Madrid le differenze non sono poche. Una riguarda le ambulanze. Se in Russia sono gratis, tanto che in molti ne abusano utilizzandole come dei veri e propri taxi, nel cuore della Spagna sono proprio i taxi a svolgere il servizio che toccherebbe alle ambulanze. In Russia accade infatti che venga chiamato il servizio di soccorso anche solo per risparmiare il viaggio fino all’ambulatorio. Secondo il portale “Russia Oggi”, sono gli anziani, gli immigrati e le persone non iscritte alla Previdenza Sociale ad abusare maggiormente di questo servizio. Continua a leggere

Europa, grazie a Galileo ed Egnos navigatori satellitari più precisi

In Italia e in Europa i navigatori satellitari saranno sempre più precisi. Merito di Galileo ed Egnos, i due sistemi di navigazione dell’Unione Europea. L’Ue ha iniziato dieci anni fa a sviluppare i propri programmi di navigazione via satellite per ragioni strategiche ed economiche. I governi nazionali hanno infatti capito che l’Europa doveva rendersi indipendente sia dal sistema Gps degli Usa che da quello Glonass della Russia. Per questo sono nati Egnos, il sistema che migliora l’accuratezza del Gps in Europa (fornisce già servizi per l’agricoltura e gli interventi di salvataggio), e Galileo, il sistema globale di navigazione satellitare dell’Ue, che sarà operativo nel 2014. Continua a leggere

Novità nel trasporto aereo, prende il volo il Sukhoi Superjet 100

A circa sei anni dalla firma del memorandum di intesa tra la russa Sukhoi Aviation e Alenia Aeronautica del Gruppo Finmeccanica, i primi esemplari del Sukhoi Superjet 100 – un aereo per il trasporto passeggeri di nuova generazione – saranno consegnati alle compagnie per l’inserimento nella linea di volo. È la stessa Alenia a renderlo noto evidenziando che il jet – 100 posti e nuove tecnologie per la riduzione dei consumi e del rumore – rappresenta uno dei più importanti programmi di collaborazione industriale di elevato livello tecnologico tra l’Italia e la Russia. Continua a leggere

Spionaggio sull’auto elettrica,
Renault licenzia tre top manager

Tre top manager licenziati. Una guerra economica tra case automobilistiche. Segreti aziendali sulle auto elettriche che filtrano. Ci sono tutti gli elementi per un film di spionaggio nello scandalo che sta facendo tremare il colosso automobilistico francese Renault. Dopo la sospensione dei tre dirigenti sospettati di spionaggio industriale, la vicenda si è trasformata anche in affare di Stato, con l’intervento del ministro dell’Industria, Eric Besson – come riporta un’agenzia Ansa – che, sottolineando la gravità del caso, non ha esitato ad affermare: “L’espressione guerra economica in questo caso è appropriata”. Continua a leggere

Multa, incidente e autostop: la vita “normale” dell’auto senza pilota

C’è stato un tamponamento, sono saliti a bordo due autostoppisti, un poliziotto voleva perfino fare una multa. Storie normali per un’auto tradizionale, che diventano straordinarie considerando che i mezzi in questione stanno circolando senza guidatore. Partiti da Parma il 26 luglio e diretti a Shanghai, i veicoli senza pilota pensati dal VisLab dell’Università di Parma hanno raggiunto la Siberia dopo aver percorso più di 6.000 chilometri e attraversato città come Belgrado, Budapest, Kiev, Rostov, Mosca, Kazan, Chelyabinsk, Ekaterinburg e Omsk, dove sono stati presentati a diversi cittadini. Continua a leggere

Mosca città invivibile per il caldo, lo smog porta la temperatura a 40°

Tutta colpa dello smog. Altro che colbacco e pelliccia, in questi giorni a Mosca, capitale della Russia e città certo non balneare ci si muove in costume da bagno. La nuvola di fumo e smog che ricopre la metropoli ha infatti portato le temperature molto vicine ai 40°. Lunedì, per esempio, c’è stato un vero e proprio record, con la colonnina di mercurio che è arrivata fino a 37,4 gradi. Il precedente record era di 36,8° fatto registrare il 7 agosto di novant’anni fa. Continua a leggere

Da Strasburgo l’ok al regolamento ferroviario merci. Esulta il Pd

“Abbiamo conquistato un voto decisivo per lo sviluppo di un sistema europeo dei trasporti efficiente e sostenibile, fondamentale per l’Italia e in particolare per le infrastrutture del nord-est”. Con queste parole l’europarlamentare del Pd, Debora Serracchiani, membro della commissione Trasporti e Turismo del Parlamento Europeo ha commentato l’approvazione a larga maggioranza in assemblea plenaria a Strasburgo del regolamento relativo alla “Rete ferroviaria europea per un trasporto merci competitivo”. Continua a leggere

Trasporto aereo di merci, con Tnt
Mosca è più vicina al centro Europa

Novità nei cieli d’Europa. Dal 18 maggio Tnt ha infatti fatto decollare un nuovo servizio di cargo aereo, attivo cinque giorni a settimana, tra Mosca e l’hub europeo di Liegi, via Varsavia. La rotta è percorsa da un B737-300 dotato di 16 tonnellate di capacità, che permetterà di accelerare i flussi di spedizione da e per la Russia. Un elemento fondamentale per il trasporto, per esempio, di pezzi di ricambio urgenti, forniture di strumentazioni cliniche o di campioni biologici come sangue e tessuti umani. Il collegamento Mosca-Liegi rafforza in maniera particolare l’offerta rivolta al settore sanitario. Continua a leggere

Le cattive abitudini di chi guida:
radersi, leggere e fare sesso

C’è chi telefona, rigorosamente senza auricolare o viva voce. E fin qui niente di strano. Ma c’è anche chi, al volante della propria auto, fa sesso, si trucca, si cambia d’abito, mangia, si fa la barba. Comportamenti per lo meno “bizzarri”, oltre che decisamente pericolosi. Questa incredibile fotografia delle abitudini in auto è stata fatta dall’istituto di ricerca Lindberg International, a cui è stata commissionata un’indagine da Jabra, azienda produttrice di apparecchi per telefonare a mani libere. La ricerca ha coinvolto i guidatori di sei Paesi: Francia, Germania, Gran Bretagna, Russia, Stati Uniti e Giappone. Continua a leggere