Il benzinaio fa il pieno, l’automobilista chiude a chiave la macchina e se ne va

Più volte è capitato ai taxisti di sentirsi dire: “Mi porti alla stazione” oppure “all’aeroporto”, “ma prima passiamo da un bancomat altrimenti non posso pagarla”. Sarà colpa della crisi, ma a Rimini c’è chi ha addirittura abbandonato la sua auto dal benzinaio dopo aver fatto rifornimento in cerca di un distributore di banconote. Protagonista di questo singolare episodio è stato un romeno 28enne, che l’altro giorno verso mezzogiorno si è recato in un distributore in viale Principe Amedeo per fare rifornimento alla propria auto. Continua a leggere

A14, autostrada chiusa tra Rimini e Forlì nella notte tra sabato e domenica

Lavori in corso sulla A14. Nella notte tra sabato 14 e domenica 15 aprile resterà chiuso il tratto compreso tra Rimini Sud e Forlì in entrambe le direzioni. Come spiega Autostrade per l’Italia, il provvedimento si è reso necessario per la demolizione di un vecchio cavalcavia. La chiusura è dalle 22 di sabato alle 6 di domenica.  Continua a leggere

Tragica fine per un camionista romagnolo: morto trafitto da una sbarra di ferro

Orrenda fine per un camionista romagnolo di 58 anni, dipendente della società Hera, scomparso lunedì mattina a Coriano, in provincia di Rimini, mentre faceva ingresso nell’inceneritore per scaricare i rifiuti che aveva raccolto nel consueto giro e che stava portando nel sito. L’uomo è stato trafitto dalla sbarra di ferro all’ingresso dell’inceneritore che ha trapassato il parabrezza del camion, quindi ha raggiunto il suo corpo, provocandogli la morte istantanea.  Continua a leggere

Inquinamento, dati allarmanti: 29 capoluoghi sono già fuorilegge

Sono 29 i capoluoghi già fuorilegge per le polveri sottili per aver superato il limite europeo di 35 giorni. Il triste primato spetta a Torino, con 74 giorni di superamento della soglia, seguita da Milano e Verona con 67 superamenti, e Brescia che al 26 aprile registrava già 63 giorni di sforamento. Sono questi i primi risultati della campagna promossa dal Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato, realizzata quest’anno con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, la collaborazione di Anci e il contributo di Telecom. Continua a leggere

Tir in pista a Misano, dal 20 al 22 maggio il Weekend del camionista

Corse tra camion, stuntman e Truck tuning. Tutto questo è il Weekend del camionista che torna a Misano (Misano World Circuit) dal 20 al 22 maggio. L’evento non a torto viene considerato dagli organizzatori l’unico grande happening dedicato ai camion che mette insieme un’esposizione dei modelli delle case internazionali di produzione, il più grande raduno di mezzi decorati e l’impareggiabile emozione delle corse di camion in pista. Lo scorso anno parteciparono alla manifestazione, organizzata in collaborazione come media partner con “Tuttotrasporti”, oltre 30mila appassionati per ammirare anche spettacoli musicali, evoluzioni di stuntman e gare di abilità alla guida dei camion. Continua a leggere

Cronotachigrafo senza disco, camionista multato per 3000 euro

Fare i furbi non paga sempre, anche sulla strada. Lo dimostra quanto avvenuto a Rimini dove un camionista si è visto ritirare la patente ed elevare una multa per oltre 3.000 euro. L’autista era stato coinvolto in un incidente e durante i rilievi, i vigili hanno controllato l’autocarro,  scoprendo che il veicolo, dotato di cronotachigrafo analogico, al momento dell’incidente non aveva inserito il disco. Continua a leggere

L’Emilia-Romagna lotta contro lo smog: tornano i giovedì senza auto

Tornano le misure per combattere smog e polveri sottili, previste dall’accordo per la qualità dell’aria firmato a Bologna tra Regione, Province, Comuni capoluogo e Comuni con più di 50mila abitanti. Rispetto alle precedenti intese, l’accordo 2010-2011 presenta una novità: avrà durata biennale (varrà dunque anche per la stagione 2011-2012) e sarà una sorta di accordo “ponte” a fronte del mutato quadro di riferimento nazionale. Le misure restrittive partiranno il 1° novembre. Continua a leggere

Smog e piogge acide, le città italiane tra le peggiori d’Europa

C’è un triste primato europeo per l’Italia. Nella classifica continentale delle 30 città più inquinate, 17 su 30 sono sullo Stivale. La classifica comprende le città con aria inquinata, piogge acide, alta concentrazione di ozono e polveri sottili. Secondo i dati Istat raccolti dal database Airbase dell’Agenzia europea per l’ambiente, e ripresi da Epicentro dell’Iss in occasione della Settimana europea della mobilità, nel 2008 la prima delle 30 città con il livello più basso di qualità dell’aria è stata la bulgara Plovdiv, seguita da Torino, Brescia, Milano e Sofia. Le più virtuose sono invece tutte concentrate nel Nord-Europa: Tallinn in Estonia, Stoccolma, Lund e Malmo in Svezia. Continua a leggere

Rimini, al volante del Tir da 32 ore
Per lui una multa di 1.200 euro

Un autotrasportatore è stato pizzicato dalla Polizia dopo essere stato alla guida del suo mezzo pesante per oltre 32 ore. Ne dà notizia il sito Asaps.it, il portale della sicurezza stradale realizzato dall’associazione sostenitori amici Polizia Stradale. Da pochi giorni i vigili urbani di Rimini avevano intensificato proprio i controlli dei mezzi pesanti in città. “Il primo episodio”, scrive l’Asaps, “ha coinvolto un autista bengalese alla guida di un mezzo di una ditta italiana che stava circolando su strada da ben 32 ore incurante del rispetto dei tempi di riposo imposti dalla legge. Gli agenti della Municipale hanno pertanto provveduto al fermo del mezzo e al ritiro della carta di circolazione per alcune ore, durante le quali il guidatore ha effettuato il periodo di riposo previsto. Continua a leggere

Matteoli replica a Moretti: “Servono treni e aerei efficienti”

“Ritengo deboli le dissertazioni sulla concorrenza tra treni e trasporti aerei. Basta vedere cosa succede in Europa. L’integrazione tra trasporto tra rotaie e quello aereo significa esaltare al massimo le potenzialità e le sinergie. Pensate a quante persone in più possono circolare se ci sono treni ad alta velocità efficienti e aerei efficienti. Pensare a quante persone possono arrivare in Italia in più. Bisogna pensare ad un nuovo assetto gestionale dell’offerta. Solo così la mobilità diventa il motore della crescita”. Dal meeting di Rimini, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, risponde all’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, che aveva rilanciato il tema della concorrenza tra treni e aerei. Continua a leggere