Pullman troppo vecchi sulle strade. Lupi: “Serve un piano per sostituirli”

Investimenti e incentivi per le aziende. Sono due delle carte che vuole giocare il ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, per rinnovare il parco mezzi del trasporto pubblico su gomma. Pullman vecchi e, in alcuni casi, poco sicuri. Attualmente in Italia ci sono 95mila mezzi destinati al trasporto pubblico su gomma, con un’età media di 12 anni a fronte di una media europea di sette anni. Durante il convegno della Fondazione Ania sulla Sicurezza stradale in Italia, Lupi ha parlato di un piano quinquennale (dal 2014 al 2019) per rinnovare i pullman, sia pubblici sia privati. Continua a leggere

Svizzera, pullman di belgi si schianta in galleria: 28 morti, tra cui 22 bambini

Stavano tornando in Belgio dopo una settimana bianca trascorsa in Svizzera. Ma a casa, molti di loro, non arriveranno mai. Martedì sera il pullman che doveva riportare in Belgio un gruppo composto in gran parte da bambini di 12 anni di due cittadine delle Fiandre si è schiantato contro la parete di una galleria dell’autostrada, poco dopo la partenza, nel cantone del Vallese. Tragico il bilancio: 28 morti, di cui 22 bambini. Altri 24 sono ricoverati, in gravi condizioni, in ospedale.  Continua a leggere

Veicoli commerciali, vendite ok: l’Europa è trainata dagli inglesi

Aumentano le immatricolazioni dei veicoli commerciali nell’Unione europea. Secondo i dati pubblicati mercoledì dall’Acea (European Automobile Manufacturer’s Association) e ripresi dal portale Finanza.com, nel mese di marzo sono stati immatricolati nei Paesi Ue 208.889 nuovi veicoli commerciali, in rialzo del 9,7 per cento rispetto al 2010. A trainare la crescita è stata la Gran Bretagna (+24,6 per cento) con 49.064 immatricolazioni, seguita da Francia (+8 per cento) e Germania (+19,4 per cento). Continua a leggere

Trasporto pubblico, Bergamo premiata a livello mondiale

C’è anche un’azienda italiana tra le premiate della prima edizione del “PTx” Amards”, il concorso internazionale che celebra le realtà che contribuiscono al raddoppio della quota di mercato del trasporto pubblico. È il gruppo bergamasco Atb, che ha vinto il primo premio nella categoria “Service Improvement Amard”. A far pendere l’ago della bilancia dalla parte dell’azienda italiana è stato il piano strategico della mobilità della provincia di Bergamo. In particolare, nel progetto presentato a Uitp (l’associazione che riunisce le aziende di trasporto di tutto il mondo), è stata posta grande attenzione alla realizzazione e all’attivazione della rete tramviaria (clicca qui per leggere i dettagli). Continua a leggere

“Troppo stressante”, in Svizzera divieto di sorpasso per i camion

Camionisti attenzione, presto sulle autostrade svizzere non potrete più sorpassare. Il motivo? Il soprasso provoca stress. L’Ufficio federale delle strade (Ustra), una sorta della nostra Anas, sta analizzando l’insieme della rete per determinare in quali punti ai camion potrebbe essere temporaneamente o perennemente vietata questa pratica. Continua a leggere

La pista ciclabile più corta del mondo è “lunga” solo 15 metri

Chi ama la bicicletta lo sa bene: non è per niente semplice spostarsi all’interno delle città. La convivenza con auto, pullman e moto non è facile. Certo, ci sarebbero le piste ciclabili ma in molte città del nostro Paese sono decisamente poco sviluppate. Ma c’è anche chi sta peggio di noi. In Inghilterra, in una piccola cittadina vicino Birmingham (Bournville) hanno battuto un record. Qui è nata la pista ciclabile più corta del mondo. Continua a leggere

Agrigento, pedaggio per i pullman diretti alla Valle dei Templi

In tempi di ristrettezze economiche, anche la Pubblica Amministrazione si deve inventare nuove forme di tassazione. Il consiglio comunale di Agrigento ha così varato un pedaggio per i pullman turistici che sostano lungo il perimetro della splendida Valle dei Templi. Sono 12mila i pullman che mediamente in un anno accompagnano i turisti a scoprire questa straordinaria zona archeologica. Un numero che comporterebbe l’ingresso nelle casse comunali di quasi 600mila euro all’anno se ogni pullman pagasse la modica cifra di 50 euro (circa 1 euro a passeggero). Continua a leggere

Sciopero di treni, bus e metro: traffico in tilt nelle grandi città

È un venerdì difficile per la circolazione stradale. Lo sciopero dei mezzi pubblici, con metro, tram, treni e bus fermi, ha infatti provocato traffico e code, soprattutto nelle grandi città. A partire da Roma dove molti cittadini hanno deciso di utilizzare l’auto per recarsi al lavoro vista la scarsità di mezzi pubblici in circolazione. In effetti, le metro A e B sono rimaste chiuse, così come la Ferrovia Roma Lido e quella Termini Giardinetti, mentre gli autobus in servizio sono stati veramente pochi. I disagi maggiori si sono registrati soprattutto sul Grande raccordo anulare. Continua a leggere

Entreranno in vigore dal 2013
i diritti per i passeggeri dei bus

Il Parlamento europeo ha approvato con 504 voti a favore, 63 contrari e 89 astenuti il nuovo regolamento che rafforza i diritti dei passeggeri che scelgono bus e pullman per viaggiare. “Un accordo molto importante per il trasporto e il turismo, che rispecchia un equilibrio strategico”, ha detto il relatore, l’italiano Antonio Cancian del Ppe (nella foto). “Rispetta le Pmi e facilita la vita delle persone invalide”. Il nuovo regolamento entrerà in vigore dalla primavera del 2013 e coprirà tutti i servizi regolari, sia nazionali sia transfrontalieri, per le distanze oltre i 250 chilometri. Continua a leggere

Fari sempre accesi, sulle nuove auto obbligatorie le luci diurne

Si chiamano luci di marcia diurne e sono dei fari speciali che entrano in funzione automaticamente quando il motore dell’auto è avviato. Non sono degli optional, visto che dal 7 febbraio la Commissione europea ha deciso di renderle obbligatorie per tutte le auto nuove. A basso consumo di energia rispetto ai fari anabbaglianti, le nuove luci – dove sono state già rese obbligatorie – hanno dimostrato effetti positivi sulla sicurezza stradale, come ha sottolineato il vicepresidente della Commissione con delega all’industria, Antonio Tajani, ricordando che nel 2009 sono stati 35mila i morti in incidenti sulla strade europee. Dall’agosto 2012 le speciali luci diventeranno obbligatorie anche per camion e autobus. Continua a leggere