Pneumatici invernali, un italiano su due non sa distinguerli da quelli estivi

In un articolo dei giorni scorsi (clicca qui) abbiamo spiegato come riconoscere uno pneumatico invernale da uno estivo o “quattro stagioni”. Una cosa tutt’altro che scontata, dato che secondo una ricerca commissionata da Goodyear tra gli automobilisti italiani è emerso che un automobilista su due non è in grado di riconoscere uno pneumatico invernale e non sa, quindi, che è identificato dalla sigla M+S, che in inglese significa mud and snow, neve e fango. Continua a leggere

Pneumatici invernali obbligatori, ecco i simboli e le sigle che li identificano

I primi freddi sono alle porte e anche l’auto ha bisogno di alcuni accorgimenti: come le gomme invernali che garantiscono, in caso di basse temperature, prestazioni superiori in aderenza, motricità e frenata nelle condizioni critiche. Pneumatici che, in ogni caso, mantengono buone prestazioni anche su strada asciutta. Chi vuole montare queste gomme deve segnarsi una data sul calendario: dal 15 novembre, infatti, su molte strade e autostrade scatta l’obbligo di circolare con pneumatici invernali oppure con le catene a bordo. In Italia gli enti proprietari proprietari o gestori delle strade possono emanare le ordinanze. “Possiamo prevedere”, dichiara Fabio Bertolotti, direttore di Assogomma, “che quest’anno supereremo quota 200 provvedimenti dato il trend crescente degli ultimi due anni, peraltro in assenza di inverni rigidi”. Continua a leggere

Pneumatici invernali da sostituire entro metà maggio. Si rischia una multa salata

È arrivato il momento di tornare dal gommista. Il 15 aprile sono scadute le ordinanze che obbligavano la circolazione con le catene a bordo oppure con gli pneumatici invernali su diverse strade di tutta Italia. E chi ha scelto di montare le gomme invernali deve sostituirle entro metà maggio. Non si può infatti circolare d’estate con gli pneumatici M+S con codice di velocità inferiore a quello indicato sulla carta di circolazione. Chi lo fa rischia una multa da 419 a 1.682 euro. Continua a leggere