Pneumatici invernali, il vademecum per sgonfiare tutti i dubbi degli automobilisti

dam-2478Quando montarli, che differenze di prestazioni ci sono tra estivi e invernali, a che velocità posso viaggiare, a che pressione vanno gonfiati. Sono alcune delle domande più frequenti che gli automobilisti fanno ai gommisti. Domande di stretta attualità, visto che dal 15 novembre al 15 aprile su oltre il 30 per cento di strade italiane sono in vigore le ordinanze che obbligano la circolazione con pneumatici invernali o catene a bordo. Assogomma e Federpneus hanno preparato un utile vademecum per cercare di chiarire tutti i dubbi degli automobilisti.  Continua a leggere

Gomme invernali, è ora di montarle. Stando attenti alla marca ma anche al gommista…

È arrivata l’ora di prendere appuntamento dal gommista. Dal 15 novembre al 15 aprile, infatti, su molte strade e autostrade è obbligatorio circolare con pneumatici invernali o con catene a bordo. Chi opta per il cambio gomme deve tener presente che gli pneumatici invernali migliorano le prestazioni non solo in caso di neve ma in tutte le condizioni tipiche dell’inverno. Ma quale pneumatico scegliere? “Sembrano tutti uguali, perché neri e tondi, ma non è così”, spiega Assogomma.  Continua a leggere

Pneumatici invernali, un italiano su due non sa distinguerli da quelli estivi

In un articolo dei giorni scorsi (clicca qui) abbiamo spiegato come riconoscere uno pneumatico invernale da uno estivo o “quattro stagioni”. Una cosa tutt’altro che scontata, dato che secondo una ricerca commissionata da Goodyear tra gli automobilisti italiani è emerso che un automobilista su due non è in grado di riconoscere uno pneumatico invernale e non sa, quindi, che è identificato dalla sigla M+S, che in inglese significa mud and snow, neve e fango. Continua a leggere

Gomme invernali obbligatorie, ma chi fa poca strada può usare le all season

Una volta si chiamavano gomme da neve, ora pneumatici invernali, ma il discorso non cambia: dal 15 novembre scatta su molte strade l’obbligo di montare questo tipo di gomme sui veicoli. Un obbligo che cesserà il 15 aprile. Ricordiamo che si rischia una multa in caso di condizioni avverse meteo e che l’unico modo per evitare di montare gli pneumatici invernali è tenere le catene a bordo. Le gomme invernali possiedono un livello adeguato di aderenza al suolo quando le temperature sono basse e garantiscono una tenuta efficace in presenza di pioggia, neve o ghiaccio. Continua a leggere

Pneumatici, ultime ore per gli invernali: dal 15 aprile vanno sostituiti. Altrimenti…

Dal 15 aprile si devono montare gli pneumatici estivi sui nostri veicoli. “Io non li cambio, è tutto un modo per ingrassare i gommisti e le case produttrici”, sarà capitato anche a voi di ascoltare simili discorsi. Ora, se tutti comprendiamo l’efficacia delle “gomme da neve” quando in inverno ci sono precipitazioni anche in città (un italiano su quattro monta le gomme da neve ogni autunno), è meno chiaro ai più il motivo per cui quando salgono le temperature si debba cambiare la mescola delle gomme. Continua a leggere

In ritardo con le gomme invernali, gli automobilisti svizzeri non sono così precisi

La Svizzera e gli svizzeri sono famosi per diverse cose, per gli orologi, la precisione e le montagne in particolare. Sapere quindi che gli automobilisti svizzeri sono poco preparati per l’inverno fa un po’ sorridere. Stando a un sondaggio rappresentativo del Tcs (Touring Club Svizzero), alla fine di ottobre quattro automobilisti su cinque non avevano ancora montato le gomme invernali. Più della metà di loro non conosce lo spessore minimo prescritto del battistrada degli pneumatici invernali e appena due terzi sanno che con le gomme estive la distanza di frenata sulla neve raddoppia. Continua a leggere

Gomme invernali, è il momento del cambio: un’auto su quattro ha il doppio treno

immagine cartello obbligo pneum invernaliCon il freddo anche l’auto ha bisogno di alcuni accorgimenti. Gli automobilisti devono infatti programmare la manutenzione della vettura e predisporla ad affrontare l’inverno nel modo giusto. Il primo e più importante accorgimento, spiega Assogomma in un comunicato, è sicuramente quello di dotare il veicolo di pneumatici invernali: nella stagione fredda, la strada è meno sicura perché spesso bagnata, brinata, ghiacciata o innevata, quindi il livello di aderenza degli pneumatici al fondo stradale è inferiore. Continua a leggere

Gomme fuorilegge per un’auto su dieci: ripartita la campagna “Vacanze Sicure”

GommeSono Veneto, Toscana, Emilia-Romagna, Trentino Alto Adige, Umbria e Puglia le regione coinvolte dai controlli della campagna “Vacanze Sicure” del 2014. Da Nord a Sud, l’undicesima edizione dell’iniziativa messa in campo dalla Polizia Stradale in collaborazione con Assogomma e Federpneus prevede circa 10mila controlli nel periodo dal 15 maggio al 15 giugno. Sotto la lente ci sono gli pneumatici: l’usura, ma anche la rispondenza alle caratteristiche riportate sulla carta di circolazione del veicolo e l’omologazione delle gomme. Continua a leggere

Pneumatici invernali da sostituire entro metà maggio. Si rischia una multa salata

È arrivato il momento di tornare dal gommista. Il 15 aprile sono scadute le ordinanze che obbligavano la circolazione con le catene a bordo oppure con gli pneumatici invernali su diverse strade di tutta Italia. E chi ha scelto di montare le gomme invernali deve sostituirle entro metà maggio. Non si può infatti circolare d’estate con gli pneumatici M+S con codice di velocità inferiore a quello indicato sulla carta di circolazione. Chi lo fa rischia una multa da 419 a 1.682 euro. Continua a leggere

Gomme chiodate a “chiamata”: ecco il prototipo della finlandese Nokian Tyres

I finlandesi sono abituati alle strade ghiacciate e così non poteva che arrivare dalla Nokian Tyres, società “sorella” della Nokia che produce telefonini, il prototipo della gomma chiodata – non chiodata, la prima al mondo. La presentazione è arrivata nel corso dell’ottantesimo compleanno del primo pneumatico invernale. I vantaggi delle gomme chiodate sul ghiaccio sono molteplici, ma è evidente che non si possono utilizzare su strade pulite. Continua a leggere