L’auto è a posto così, il lavavetri si infuria e gli danneggia il parabrezza

L’auto che si ferma all’incrocio, il lavavetri che si avvicina e la discussione, a volte animata, sul lavaggio o meno dei vetri. Una scena che si verifica spesso in molte città ma che ha avuto un epilogo decisamente poco felice a Pisa, con un marocchino di 29 anni denunciato. L’uomo voleva pulire il parabrezza di un’auto ferma a un incrocio lungo l’Aurelia, a Migliarino Pisano, alla periferia nord della città, ma al rifiuto dell’automobilista si è infuriato e gli ha rotto il parabrezza.  Continua a leggere

Toscana, per salvare il trasporto pubblico biglietti più cari del 20 per cento

Per salvare il trasporto pubblico locale in Toscana, il biglietto sarà più caro del 15-20 per cento: lo ha annunciato l’assessore regionale ai Trasporti, Luca Ceccobao, presentando l’accordo raggiunto con Province e Comuni. Regione ed enti locali garantiranno 195 milioni di euro per i servizi, mentre il governo non ha ancora stabilito le risorse da erogare per il 2012 e anni successivi. Continua a leggere

Chi vive vicino a strade trafficate avrà problemi respiratori

Abitare vicino a una strada con un traffico intenso potrebbe provocare, a lungo andare, disturbi respiratori e allergici. È quanto emerge da un’indagine svolta nei Comuni toscani di Pisa e Cascina, realizzata dall’Unità di epidemiologia ambientale polmonare dell’Ifc-Cnr, insieme all’Isti-Cnr e all’Ibim-Cnr, pubblicata su Environmental Health. Chi vive entro 100 metri da una strada particolarmente trafficata presenta un rischio significativo, fino al doppio rispetto ai soggetti non esposti. “Recenti studi hanno confermato come l’inquinamento di origine veicolare sia un potenziale fattore di rischio”, spiega Sara Maio, ricercatrice dell’Ifc-Cnr di Pisa. Continua a leggere

Inquinamento, dati allarmanti: 29 capoluoghi sono già fuorilegge

Sono 29 i capoluoghi già fuorilegge per le polveri sottili per aver superato il limite europeo di 35 giorni. Il triste primato spetta a Torino, con 74 giorni di superamento della soglia, seguita da Milano e Verona con 67 superamenti, e Brescia che al 26 aprile registrava già 63 giorni di sforamento. Sono questi i primi risultati della campagna promossa dal Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato, realizzata quest’anno con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, la collaborazione di Anci e il contributo di Telecom. Continua a leggere

Motori tradizionali addio, dal 2050 spazio solo alle auto elettriche

Basta con l’inquinamento e i rifornimenti di benzina e gasolio. Entro il 2050 dovranno sparire dalle strade delle città le auto con motori tradizionali. Lo ha stabilito la Roadmap europea per i trasporti. Via libera, quindi, alle auto elettriche che rappresenteranno la mobilità del futuro. Proprio per favorire una ricerca chiamata “Green eMotion” – nella quale sono associati costruttori di automobili, industrie, aziende elettriche tra le quali l’Enel, centri universitari e Comuni – l’Unione europea ha deciso di investire 24,2 milioni di euro. Lo scopo della ricerca è quello di fissare standard comuni per lo sviluppo dell’auto elettrica. Continua a leggere

Auto “verdi”, queste sconosciute: solo il 4% degli italiani le guida

Tutti si lamentano per il costo di benzina e gasolio, ma quando devono recarsi al concessionario per acquistare un’auto nuova non rinunciano ai motori tradizionali. Secondo una ricerca condotta da Assicurazione.it, il principale broker online italiano, le auto elettriche o alimentate con combustibili alternativi guidate in Italia da privati sono solo il 4 per cento, esattamente la stessa percentuale di due anni fa. “Nonostante il bombardamento mediatico”, commenta Assicurazione.it in una comunicato stampa. Anche se tantissime case automobilistiche stanno investendo per realizzare modelli ecosostenibili, quando si tratta di mettere mano al portafoglio gli italiani restano scettici. Continua a leggere

Alitalia punta su Air One, tariffe e servizi per tutte le esigenze

Una compagnia aerea low cost ma anche tradizionale, con servizi che possono accontentare tutte le esigenze. E, soprattutto, adatti a tutte le tasche. Alitalia punta su Air One sviluppando una serie di strategie. Alla base del nuovo modello, si legge in una nota, vi sono il sito Internet (www.flyairone.it)  con un sistema di prenotazione e vendita che consente maggiore flessibilità. Tre le nuove classi tariffarie cui corrispondono diversi livelli di servizio: Continua a leggere

Festa dell’Unità d’Italia, da oggi previsto traffico sulle autostrade

La festa dell’Unità d’Italia, con le celebrazioni in tutto lo stivale e il ponte vacanziero, potrebbe portare un incremento del traffico già da oggi. Autostrade per l’Italia prevede infatti flussi più intensi in uscita dalle grandi città mercoledì pomeriggio, dalle 16 alle 20, e giovedì mattina, dalle  8 alle 14. I rientri, invece, si concentreranno domenica pomeriggio, dalle 17 alle 21, e lunedì mattina. La circolazione – spiega Autostrade per l’Italia in un comunicato – sarà agevolata dalla rimozione dei principali cantieri, ad eccezione di quelli legati al potenziamento della rete, e dal blocco dei mezzi pesanti nei giorni di giovedì 17 e domenica 20 marzo dalle 8 alle 22. Ma quali saranno i tratti autostradali più trafficati? Continua a leggere

Quiz al computer, per prendere
la patente ci si può allenare online

Al quiz della patente ci si “allena” online. Sta avendo un grande successo il portale patenteok.com che permette di misurarsi sui quiz dell’esame di guida e di correggere poi i propri errori, tutto direttamente dal proprio pc. A oggi, oltre 3 milioni e mezzo di quiz sono stati compilati attraverso il portale. Accedere ai quiz è semplicissimo e non è necessario registrarsi nel portale. Dopo aver risposto alle domande cliccando su “V” per vero e “F” per falso, si clicca sul tasto “correggi” e arriva così il responso, promosso o bocciato. Continua a leggere

Toscana, con le infrastrutture
arrivano anche i pedaggi

La realizzazione della Tirrenica, il potenziamento della Firenze-Siena, l’allargamento delle corsie della Firenze-Pisa-Livorno (Fi-Pi-Li), la terza corsia della Firenze-Montecatini. E poi la Firenze Nord-Barberino, di cui martedì inizieranno i lavori, la Firenze-Incisa Val d’Arno e altre strade della Toscana. Di queste infrastrutture hanno discusso a Roma il ministro, Altero Matteoli (che le ha definite “prioritarie”), e il governatore della Toscana, Enrico Rossi, a un tavolo convocato per risolvere i problemi infrastrutturali della Regione. Il ministro e il governatore hanno sottolineato l’esigenza di intervenire nonostante la difficoltà di trovare risorse. Continua a leggere