Delrio: “I pendolari vanno a lavorare su treni vecchi, ne compriamo 700 nuovi”

Non ci sono soltanto i treni ad alta velocità. Il governo è attento anche alle necessità dei pendolari. È il pensiero del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, che lunedì è intervenuto alla cerimonia di riaffidamento dei lavori per la costruzione della nuova stazione dei treni ad alta velocità di Afragola, alle porte di Napoli. In concreto, Delrio parla dell’acquisto di 700 nuovi treni. Continua a leggere

I pendolari saranno sempre più, ma la maggior parte userà ancora l’automobile

È un’Italia di pendolari e in futuro lo sarà ancor di più. La crescente concentrazione di abitanti nelle “regioni metropolitane” (52,3 per cento della popolazione) e l’aumento dei flussi turistici (+42 per cento) genereranno nei prossimi 15 anni nel nostro Paese un deciso aumento dei pendolari che passeranno dai quasi 29 milioni attuali a 30,9 nel 2030. Pendolari che, anche tra 15 anni, continueranno a spostarsi soprattutto in auto. Continua a leggere

Le nuove Fs? Non ci sono solo i supertreni: Elia riparte da stazioni, pendolari e merci

Non c’è solo l’alta velocità. Le nuove Fs vogliono offrire servizi migliori ai pendolari e rilanciare il trasporto merci. Lo ha spiegato il nuovo amministratore delegato, Michele Mario Elia, a margine della manifestazione del 2 giugno alla stazione di Firenze. Nel piano industriale delle ferrovie approvato dal vecchio cda ci sono i nuovi supertreni, come il Frecciarossa da 350 km orari (entrerà in servizio tra il 2015 e il 2017), ma anche “un grande intervento sui servizi regionali e sulla ripresa del merci”, ha detto Elia. Continua a leggere

I racconti dei pendolari, parte il concorso letterario “Scrittori in carrozza!”

“Scrittori in carrozza!” è il primo concorso letterario proposto da Trenord, azienda che gestisce il trasporto su ferro in Lombardia e Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, rivolto a tutti i viaggiatori, che vuole dare voce a chi ogni giorno vive il treno, non solo come mezzo di trasporto ma anche come vero e proprio luogo dove le persone si incontrano e si raccontano, come testimoniato dal sempre più diffuso utilizzo dei social network. Il viaggio può diventare quindi narrazione fino a suscitare esperienze letterarie. Continua a leggere

L’automobile costa 750 euro all’anno anche a chi non ha la patente

L’auto costa cara anche a chi non ce l’ha. Neonati e centenari compresi. Secondo la Technische Univesität Dresden l’automobile costa 750 euro pro capite, indipendentemente se uno guidi oppure no. L’Università di Dresda ha redatto “The true costs of the automobility” che comprende l’impatto dell’auto su tutti i cittadini europei sui quali gravano i costi collettivi, ecologici ma soprattutto sanitari, legati all’utilizzo di mezzi motorizzati.

Continua a leggere

Trenord, al posto di Biesuz arriva Legnani: “Sono un pendolare da sempre”

È Luigi Legnani, ferroviere doc e al lavoro alle Ferrovie Nord Milano dal 1976, il nuovo amministratore delegato di Trenord. “Non vendo fumo, non l’ho mai fatto nella mia carriera, sono una persona pragmatica e quando mi chiamano ferroviere apprezzo questa definizione”, ha detto nel corso della conferenza stampa sul suo insediamento. Legnani prende il posto di Giuseppe Biesuz, finito agli arresti domiciliari a metà dicembre con l’accusa di bancarotta in relazione al fallimento della società Urban Screen. Continua a leggere

“Per i treni passeggeri e merci ci vogliono più operatori, anche stranieri”

“Per il traffico passeggeri e il traffico merci ci vogliono più player, anche stranieri. E Trenitalia deve essere libera di andare su nuovi mercati”. Parola del sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, Guido Improta. In un’intervista a Repubblica il sottosegretario ha detto che “il governo deve far diventare i trasporti una priorità per il Paese, deve investire”. Ancora “poche settimane e avremo indicazioni chiare dall’Unione europea” sull’arrivo di concorrenti stranieri nel settore delle ferrovie, ha spiegato Improta, che nell’intervista ha parlato anche dello scontro tra Ntv e Ferrovie dello Stato. Continua a leggere

Sciopero in Sicilia, l’ira dei pendolari: “Un sopruso, non si può bloccare la mobilità”

“La protesta è lecita. Ma bloccare la mobilità degli altri no”. È questo uno dei passaggi di un comunicato diffuso da Giacomo Fazio, presidente del Comitato Pendolari Sicilia, che si dissocia apertamente dallo sciopero in corso in questi giorni sull’isola. “Non c’è nulla di eroico nell’operazione chiamata maldestramente “Vespri Siciliani”. Stiamo registrando il sopruso di una piccola minoranza ai danni di tutti gli altri siciliani. Poche centinaia di persone che con arroganza occupano i binari, rischiando di essere investiti e mettendo a dura prova l’incolumità di tanti ferrovieri e passeggeri”, spiegano i pendolari. Continua a leggere

Manovra e trasporto pubblico locale, Regione Lombardia attacca il Governo

“Questo Governo penalizza la premialità a favore della spesa storica”. Così l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, commenta l’abrogazione dell’articolo 1 comma 6 della Finanziaria 2010, che sanciva la ripartizione di una parte di finanziamenti per il trasporto pubblico locale (425 milioni di euro) secondo criteri di premialità. “Sorprende e inquieta”, prosegue l’assessore, “che un Governo tecnico, anziché rafforzare e sostenere il criterio della premialità nella distribuzione delle risorse verso chi ha mantenuto comportamenti virtuosi, preferisca il ben più discutibile criterio della spesa storica che conferma le ben note inefficienze”.  Continua a leggere

Alluvione, per i pendolari rimborso del 70 per cento del pedaggio autostradale

L’Anas ha invitato la società concessionaria Autostrada Ligure Toscana SpA a voler applicare un’agevolazione tariffaria ai pendolari residenti delle zone colpite dall’alluvione dello scorso 25 ottobre che percorrono le tratte autostradali Brugnato-Santo Stefano di Magra e Carrara-Santo Stefano di Magra dell’A12 “Genova-Rosignano”. “Dal 4 novembre”, ha affermato l’amministratore unico dell’Anas Pietro Ciucci, “è previsto il rimborso del 70 per cento dell’importo dovuto per le autovetture dei residenti pendolari dei comuni di Brugnato e della Val di vara, relativamente alla tratta Brugnato-La Spezia, e dei comuni di Ameglia, Arcola e Lerici, per la tratta Sarzana-Carrara”.  Continua a leggere