Perdete l’auto nei parcheggi? Nessun problema, una app vi aiuterà a trovarla

Lasciare un’auto in una maxiparcheggio e non trovarla più è l’incubo di molte persone che memorizzano con difficoltà colori e numeri del piano o che semplicemente vanno sempre di fretta. Proprio per questo genere di automobilisti – in possesso di un iPhone – nasce “Parcheggio+” un’utile applicazione scaricabile direttamente da AppStore al costo di 79 centesimi che consente di segnare sulla mappa la posizione della vettura per poi poterla raggiungere facilmente quando si deve tornare al parcheggio. Continua a leggere

Parcheggio senza biglietti e monetine: Firenze inaugura il pagamento col Telepass

Pagare il parcheggio con il Telepass. Una possibilità concreta per chi vuole lasciare l’auto in una delle 12 aree di Firenze Parcheggi. La città toscana è infatti la prima in Italia nella quale, da venerdì 13 aprile 2012, è possibile pagare la sosta con un addebito automatico sul conto Telepass utilizzando le corsie abilitate in entrata e in uscita. È sufficiente avere il Telepass a bordo per utilizzare il servizio senza costi aggiuntivi.  Continua a leggere

Le donne provocano meno incidenti e parcheggiano meglio degli uomini

È da poco passato l’8 marzo, festa della donna, ma il risultato di questa analisi non sembra dettata da galanteria, bensì da fatti concreti. Le donne provocano il 15 per cento in meno di incidenti automobilistici rispetto agli uomini. Ma non è tutto: le signore sono più prudenti dei loro compagni. Inoltre, il 38 per cento delle donne sceglie l’auto senza chiedere consigli, basando la scelta sul confronto tra prezzi e consumo e dando – contrariamente a quanto si possa pensare – poca importanza al design e al comfort.  Continua a leggere

Perdi l’auto nei grandi parcheggi? C’è un dispositivo che la ritrova per te

Una volta abbiamo scritto di un pensionato britannico che aveva dimenticato l’auto per mesi in un parcheggio (clicca qui). Un episodio che non sarebbe potuto accadere con Find My Car Smart, un dispositivo tramite il quale sarà possibile localizzare l’esatta posizione della propria auto in pochi secondi. Niente più panico, quindi, quando rientrerete negli autosilo e nei maxi parcheggi a raso. Continua a leggere

Parcheggi riservati per le donne in gravidanza, a Napoli le strisce rosa

Ci sono già quelle gialle, quelle bianche e quelle blu. Ora, almeno a Napoli, a completare la tavolozza dei colori delle strisce dei parcheggi arrivano anche quelle rosa. Serviranno per indicare le aree di sosta riservate alle donne in gravidanza e verranno disegnate dall’amministrazione comunale vicino ad alcuni ospedali e Asl della città. Un diritto in più per le donne incinte? Continua a leggere

Politiche della sosta, l’Aci chiede tariffe eque e più parcheggi di scambio

Si è concluso pochi giorni fa a Torino il 15° congresso Epa – European Parking Association – organizzato dall’AiPark (Associazione italiana tra gli operatori nel settore della sosta e dei parcheggi), il più importante appuntamento in Europa per i professionisti del settore. Tra gli obiettivi del congresso quello di individuare adeguati strumenti per rispondere in modo ottimale alle esigenze di città grandi e piccole e dei loro cittadini. Nel corso dei lavori l’Aci, che ha patrocinato l’evento, ha presentato diverse proposte.  Continua a leggere

Filt Cgil: “A Milano i parcheggi per i pendolari sono sempre pieni”

Milano “non è una città per pendolari”. Peccato che ogni giorno ne ospiti qualche centinaio di migliaia. A questa conclusione è giunta un’indagine del sindacato Filt Cgil Lombardia, che ha evidenziato “uno squilibrio evidente nell’utilizzo dei parcheggi milanesi. I parcheggi di interscambio (quelli più utili all’acceso in città per chi viene dalla Lombardia) sono utilizzati per il 95 per cento come media giornaliera. Lo stesso vale per i parcheggi extraurbani che svolgono la stessa funzione e hanno un utilizzo pari al 79 per cento. Una situazione di utilizzo al limite delle possibilità, con parcheggi del tutto saturi in alcune ore della giornata, ovviamente quelle più utili al trasporto pendolare”. Continua a leggere

In città si respirano troppe polveri. Il rimedio? Spazzare le strade

Il rimedio può fare sorridere, ma in alcune città d’Italia, da Nord a Sud, stanno spazzando le strade per abbattere il livello di polveri sottili nell’aria. In principio c’era stato il “Biofix”, utilizzato nella città di Como e capace di incollare a terra le polveri sottili. L’esperimento della colla speciale aveva fatto registrare un abbattimento medio delle polveri pari al 25 per cento. Non male, ma il problema era rappresentato dai costi: già alcuni anni fa quattro mesi di trattamento tre volte la settimana costavano 25mila euro. Diverso il rimedio pensato dalla città di Pescara, dove proseguirà almeno fino al prossimo 16 aprile il lavaggio delle strade. Continua a leggere

Sviluppo del trasporto pubblico, Bergamo alla conquista del mondo

Per convincere i cittadini a utilizzare i mezzi pubblici ci vogliono idee e proposte. Quelle giuste arrivano da Bergamo, che – grazie ad Atb, il gruppo che gestisce il trasporto pubblico e la mobilità – ha ottenuto un importante risultato a livello mondiale. Atb è infatti l’unico gruppo italiano che figura nell’elenco dei finalisti della prima edizione del “PTx2 Awards”, il concorso internazionale che vuole premiare le realtà che contribuiscono in maniera significativa al raddoppio della quota di mercato del trasporto pubblico. Continua a leggere

Nuove stazioni della metro a Milano, ma mancano i parcheggi

Il 26 marzo verranno inaugurate quattro nuove stazioni della linea gialla della metropolitana di Milano. Quattro stazioni costruite in circa dieci anni, un tempo biblico se si pensa alla media europea. I mezzi di superficie dell’area Nord Ovest cambieranno tragitti e capolinea con il conseguente cambio delle abitudini di migliaia di cittadini milanesi. “Il tutto – denuncia la Cgil – senza una organica idea di sviluppo del trasporto pubblico, una miopia che causerà non pochi disagi per quei cittadini che non disporranno di parcheggi utili all’interscambio con la metropolitana”.  Continua a leggere