Eicma, 100 anni per il salone delle moto. Un calendario dà il via alle celebrazioni

Un calendario che celebri la passione per le due ruote cercando di trasmetterla agli adolescenti, che saranno i motociclisti di domani. Questo è lo scopo di “Class of Freedom”, il calendario 2014 dell’Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori) ed Eicma (Esposizione Internazionale del Motociclo) nato da un’idea di Simona Angioni, Francesco Fallisi e Arash Radpour. Il progetto artistico, curato e realizzato dall’agenzia Grey, è stato sviluppato come un’opera fotografica da collezione, con un maestro e alcuni giovani alunni come protagonisti.  Continua a leggere

Moto, troppi incidenti causati dalle buche. Gli italiani sono i più attenti d’Europa

I motociclisti italiani sono tra i più attenti d’Europa. Lo dice St.I.Mo (Studio incidenti moto) del centro di ricerca 24hAssistance sulla base dei dati raccolti dall’assicurazione Motoplatinum. Purtroppo, nonostante la prudenza, gli incidenti continuano a bersagliare i centauri. Le cause sono diverse: si va dal sorpasso sulla destra della moto (23 per cento) all’uscita di un’auto dal parcheggio (31 per cento). Preoccupante il dato relativo alle cattive condizioni della strada: buche, macchie d’olio e avvallamenti provocano più di un incidente su tre (38 per cento). Continua a leggere

Avete più di 50 anni? Attenti a salire in moto, rischiate tre volte più dei giovani

I motociclisti più anziani sono tre volte più a rischio dei “colleghi” più giovani di subire gravi conseguenze fisiche da un incidente motociclistico. È il risultato di un nuovo studio della Brown University pubblicato sulla rivista Injury Prevention. La scoperta, sostengono gli autori, è preoccupante dato che il numero di persone over cinquanta con la passione per la motocicletta risulta in aumento rispetto al passato. Sono in crescita i proprietari di moto ultracinquantenni e aumentano di conseguenza gli incidenti in cui questi ultimi restano drammaticamente coinvolti.  Continua a leggere

Bmw ti insegna ad andare in moto, sette video per evitare errori e incidenti

Andare in moto può essere pericoloso se non si seguono alcune semplici regole. Regole che ora Bmw Motorrad Italia, in collaborazione con la Scuola Federale ASC powered by Bmw Motorrad Riding Academy, vuole spiegare a tutti. Per farlo ha realizzato sette video dedicati alla guida sicura in moto. I video, che hanno preso spunto dagli esercizi proposti agli allievi dei corsi di guida sicura, hanno Il’obiettivo di raccontare, in pochi minuti, i rudimenti fondamentali di un corretto utilizzo della moto.  Continua a leggere

Pericoli in moto, la rischiosa tentazione italiana di mandare sms ed e-mail

Mandare sms oppure e-mail con il telefonino mentre si guida. Un’abitudine rischiosissima che non coinvolge incredibilmente soltanto gli automobilisti, ma anche i motociclisti. Un occhio alla strada e uno allo schermo del telefono anche quando si è in moto. E in questa nuova “moda” che gli italiani si guadagnano il premio di “maggiori indisciplinati”. È stato stimato come l’uso del telefono cellulare mentre si guida faccia correre gli stessi rischi di quando ci si mette alla guida sotto l’effetto di droghe e alcol.  Continua a leggere

Il tagliando fa bene a moto e scooter: parola del “re” dei meccanici napoletani

In ogni provincia o città ci sono meccanici diventati mitici per la loro bravura. A Marano, alle porte di Napoli, questo ruolo viene ricoperto da Pippo Uglietti, vero e proprio esperto del marchio Honda. Sì, le giapponesi, moto altamente affidabili, non possono rinunciare all’appuntamento con i check-up. “Il tagliando”, spiega il tecnico Honda sul portale julienews.it, “risponde alla logica del prevenire è meglio che curare. È un’operazione attraverso la quale viene periodicamente controllata la moto o lo scooter per accertarsi che tutto sia funzionante, che sia sicura sotto tutti gli aspetti e che non si corrano rischi quando si utilizza”.  Continua a leggere

Cane randagio tagliò la strada al centauro, i familiari chiedono i danni al Comune

Può essere un’amministrazione pubblica, in questo caso il Comune, responsabile di un incidente stradale? La risposta è naturalmente sì, ma la colpa va anche dimostrata. E non sarà così immediato dimostrare per i familiari di un motociclista 28enne, morto nel 2007 in seguito a un incidente stradale avvenuto nel Foggiano, la responsabilità del Comune di Sciacca, in Sicilia.  Continua a leggere

Educazione per strada: i più cafoni viaggiano in pullman, i più gentili in moto

Clacson impazziti, imprecazioni e maledizioni: spesso negli incroci delle strade italiane si uniscono nervosismo e maleducazione. Ma c’è anche chi si comporta da gentlemen. Come i motociclisti che, secondo uno studio del Polo Psicodinamiche di Prato, sono i più educati sulle strade. Per la ricerca è stato intervistato un campione di 800 persone delle principali città del nord, centro e sud Italia, donne e uomini tra i 25 e 60 anni. Per un italiano su tre (il 32 per cento), i motociclisti sono i più educati. Decisamente diverso il comportamento di chi usa i mezzi pubblici – scelti solo dal 3 per cento degli intervistati – accusati di attraversare spesso senza rispettare i semafori e le strisce pedonali pur di non perdere tram e autobus. Continua a leggere

A Milano il Salone del Motociclo: attesi 500mila visitatori, con un pensiero per Sic

Sarà un’edizione da record, ma anche segnata indelebilmente dal lutto che ha colpito il mondo delle due ruote e non solo, con la scomparsa di Sic, Marco Simoncelli. La sessantanovesima edizione del Salone Internazionale del Motociclo (Eicma), in Fiera Milano da giovedì 10 a domenica 13 novembre ha dei numeri da capogiro. Inoltre, Eicma offre una serie di novità anche all’esterno della Fiera e proclama Milano capitale delle due ruote, per tutto il periodo. Facendo vivere le moto nel tessuto urbano e rendendole protagoniste della mobilità e dello stile di vita quotidiano. Continua a leggere

Frena alla vista dell’autovelox, morti due motociclisti in provincia di Venezia

Ci sarebbe una frenata improvvisa, probabilmente per evitare una multa presa con l’autovelox, alla base di un incidente stradale che sabato pomeriggio è costato la vita a due motociclisti a Noale, in provincia di Venezia. I due viaggiavano nella stessa direzione di marcia, uno dietro l’altro quando all’improvviso il primo motociclista avrebbe frenato di colpo: l’altro gli è finito addosso e i due uomini sono caduti dalle moto finendo contro un albero al lato della strada. Continua a leggere