Senza viabilità non c’è sviluppo socio economico. C’è una vera montagna di esempi che lo dimostra

L'”inchiesta” aperta da stradafacendo.tcom24.it sulla necessità di potenziare le infrastrutture italiane, realizzando nuovi progetti che siano davvero utili al territorio e, soprattutto, adeguando e mettendo in sicurezza strade, ponti, gallerie già esistenti, continua ad arricchirsi di interventi. Come quello inviato in redazione dal presidente del Consorzio BIM (Bacino imbrifero montano) Brembo, Serio e Lago di Como Carlo Personeni. Chiunque volesse partecipare al dibattito aperto, segnalando progetti, cantieri, ma anche interventi mai “presi in considerazione” dalla politica, potrà farlo inviando una e mail all’indirizzo baskerville@baskervillesrl.it. (Per leggere gli altri interventi andate in coda all’articolo).  Continua a leggere