Viabilità dopo il terremoto, aperto un tratto della variante di Mirandola

È stata anticipata a sabato 26 maggio l’apertura al traffico di un tratto della nuova variante di Mirandola sulla Statale 12. L’intera arteria stradale sarà aperta completamente questa settimana. Il Governo, raccogliendo le richieste delle Autorità locali di migliorare la viabilità a seguito del sisma che ha colpito l’Emilia, aveva chiesto all’Anas di aprire al traffico il tratto compreso tra lo svincolo Sud e lo svincolo di via di Mezzo nel comune di Mirandola. La circolazione consente in questo modo di liberare dal traffico il tratto di strada che corre limitrofo alla Chiesa di San Giacomo, gravemente danneggiata dal sisma, e situato a ridosso della Statale 12 “dell’Abetone e del Brennero” nel tratto di traversa interna del comune emiliano. Continua a leggere

Giro d’Italia automobilistico: iscrizioni aperte dal 15 maggio, partenza a ottobre

“Pronti, Via?” No, non è ancora tempo di accendere i motori al Giro d’Italia automobilistico. Allo start vero e proprio mancano cinque mesi, ma la Grande Corsa inizia il countdown di avvicinamento verso l’attesa data del 23 ottobre aprendo le iscrizioni. Martedì 15 maggio segna l’apertura della finestra temporale entro la quale devono essere inviate le iscrizioni al “Giro”, secondo le modalità correnti: compilare il modulo scaricabile dalla sezione Concorrenti del sito internet www.giroditaliaauto.com e inviarlo prima del 20 settembre alla segreteria di Modena.  Continua a leggere

Il dito medio alla polizia? Per un giudice non è reato ma maleducazione

Un automobilista durante un controllo della polizia di Modena ha pensato bene di esporre il proverbiale dito medio a un agente. Il vigile non ci ha pensato due volte e ha querelato il cittadino per oltraggio a pubblico ufficiale. Piuttosto clamorosamente il Gip ha deciso di archiviare il caso. Ora, l’agente può opporsi all’archiviazione, e chiedere la prosecuzione delle indagini preliminari. Continua a leggere

Museo Casa Enzo Ferrari, il mito del Cavallino rampante e del suo fondatore

Aprirà al pubblico il 10 marzo il Museo Casa Enzo Ferrari a Modena. Il complesso museale è grande 5000 metri quadrati ed è costato circa 18 milioni di euro. Voluto da Aci, Ferrari SpA, Comune di Modena, Provincia di Modena e Camera di Commercio di Modena, il museo nasce dal restauro della casa in cui Enzo Ferrari nacque a Modena nel 1898 e dalla costruzione di un nuovo edificio dal design automobilistico la cui copertura riproduce un cofano sportivo in alluminio giallo, colore simbolo della città di Modena, scelto da Enzo Ferrari come sfondo del Cavallino rampante. Continua a leggere

Sul parabrezza sbuca un serpente, quanta paura per un camionista

I camionisti sono abituati a vederne di tutti i colori. Su strade e autostrade, gli inconvenienti sono sempre in agguato e le sorprese non finiscono mai. Ma quello che è accaduto a un camionista sull’A1 è veramente incredibile. Mentre guidava tra i caselli di Modena nord e sud, l’autotrasportatore ha visto sbucare dall’alto del parabrezza un serpente nero lungo oltre un metro, che probabilmente si era messo sul camion durante una precedente sosta. Continua a leggere

Tre multe a un camionista, guidava ubriaco e senza assicurazione

Guidare il proprio camion da ubriaco può costare molto caro, per se stessi e per gli altri. Un camionista originario della provincia di Catania, con centinaia di migliaia di chilometri sulle spalle, anche per via dei suoi 53 anni, si è messo ubriaco alla guida del suo Tir. La vista che si annebbia, i riflessi che non sono più quelli di una volta, così il camion ha invaso la corsia opposta a quella su cui circolava ed è andato a sbattere contro il guard-rail, poi è finito in un fossato ferendosi fortunatamente in modo lieve a una gamba. Continua a leggere

Nevica nel Centro Italia,
i consigli dell’Anas per chi viaggia

Prosegue l’ondata di maltempo sulle regioni del Centro Italia, ma senza particolari disagi per la circolazione sulle strade statali. Sono in corso delle nevicate soprattutto sui tratti appenninici in Toscana, Emilia-Romagna, Umbria, Marche e Abruzzo, con qualche precipitazione anche a basse quote. Il traffico è comunque generalmente regolare su tutte le strade statali, dove i mezzi spargisale e sgombraneve dell’Anas stanno garantendo la transitabilità. L’Anas consiglia di non mettersi in viaggio senza catene a bordo o pneumatici da neve. Continua a leggere

L’aria inquinata fa male al cuore,
ma rovina anche statue e fontane

Fioccano in questi giorni le notizie relative allo smog. Si parte da uno studio condotto dalla Fondazione Toscana Gabriele Monasterio – Cnr Regione Toscana e dall’Istituto di Fisiologia del Cnr di Pisa, presentata a Stoccolma all’ultimo congresso dell’European Society of Cardiology, che spiega come lo smog sia un killer per il cuore: chi ha avuto un infarto ed è stato anche esposto allo smog è più a rischio di morte rispetto a chi ha respirato aria un po’ più pulita. Continua a leggere

L’Emilia-Romagna lotta contro lo smog: tornano i giovedì senza auto

Tornano le misure per combattere smog e polveri sottili, previste dall’accordo per la qualità dell’aria firmato a Bologna tra Regione, Province, Comuni capoluogo e Comuni con più di 50mila abitanti. Rispetto alle precedenti intese, l’accordo 2010-2011 presenta una novità: avrà durata biennale (varrà dunque anche per la stagione 2011-2012) e sarà una sorta di accordo “ponte” a fronte del mutato quadro di riferimento nazionale. Le misure restrittive partiranno il 1° novembre. Continua a leggere

Smog e piogge acide, le città italiane tra le peggiori d’Europa

C’è un triste primato europeo per l’Italia. Nella classifica continentale delle 30 città più inquinate, 17 su 30 sono sullo Stivale. La classifica comprende le città con aria inquinata, piogge acide, alta concentrazione di ozono e polveri sottili. Secondo i dati Istat raccolti dal database Airbase dell’Agenzia europea per l’ambiente, e ripresi da Epicentro dell’Iss in occasione della Settimana europea della mobilità, nel 2008 la prima delle 30 città con il livello più basso di qualità dell’aria è stata la bulgara Plovdiv, seguita da Torino, Brescia, Milano e Sofia. Le più virtuose sono invece tutte concentrate nel Nord-Europa: Tallinn in Estonia, Stoccolma, Lund e Malmo in Svezia. Continua a leggere