Buche stradali, i camionisti inviano foto e video alla Fai per realizzare un dossier di denuncia

“E per fortuna che questa è la strada provinciale per la cosiddetta ‘Valle d’Oro’, la Val Seriana… Altro che oro, è ridotta in condizioni pietose, come nel tratto che dall’uscita a Fiorano al Serio va verso la Valgandino”. “Volete avere un esempio di quanto possa essere malridotta una strada? Provate a percorrere la statale Francesca”. Sono solo due esempi delle segnalazioni che stanno arrivando da settimane, via e mail, agli uffici della Fai di Bergamo. Denunce di associati che chiedono a gran voce una manutenzione ordinaria, per rattoppare una rete viaria che fa acqua da tutte le parti e che potrebbe mettere a dura prova la sicurezza stradale. “Segnalazioni, supportate da immagini allegate, che confermano una situazione preoccupante”, commenta Doriano Bendotti, segretario provinciale della Fai”, e che vanno raccolte in un ‘dossier’ da presentare alle istituzioni. Continua a leggere

Strade a pezzi, sei italiani su dieci hanno rischiato un incidente per le buche

Sei italiani su dieci hanno rischiato, nell’ultimo anno, di essere coinvolti in un incidente stradale a causa delle buche. Lo sostiene uno studio/sondaggio promosso dalla Fondazione Luigi Guccione vittime della strada con il Siteb (l’Associazione Italiana Bitume e Asfalto) e Assosegnaletica e condotto da Ipr Marketing dal titolo “Gli italiani e la percezione della sicurezza stradale”. Lo studio conferma che tra le principali preoccupazioni di automobilisti, motociclisti e pedoni c’è proprio lo stato di salute delle strade italiane. Continua a leggere

Manutenzione di ponti, viadotti e gallerie: arrivano altri 350 milioni di euro

Il governo ha deciso di destinare altri 350 milioni di euro per la manutenzione straordinaria di 240 tra ponti, viadotti e gallerie. I soldi serviranno anche per ripristinare la viabilità sulle strade interessate dall’alluvione dello scorso novembre in Sardegna. Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, ha infatti firmato il decreto di approvazione della convenzione tra il ministero e l’Anas che consente la realizzazione del secondo “Programma di manutenzione traordinaria di ponti, gallerie e interventi mirati alla sicurezza del piano viabile”, come previsto dalla Legge di Stabilità 2014. Continua a leggere

Viadotti, gallerie e ponti più sicuri: interventi per 130 milioni in 13 regioni

Per mettere in sicurezza ponti, viadotti e gallerie su strade e autostrade, l’Anas ha predisposto una serie di bandi per oltre 130 milioni di investimento. “Tutti i bandi già pubblicati o da pubblicare entro la prossima settimana”, ha spiegato il presidente di Anas, Pietro Ciucci, “rientrano tra gli interventi urgenti previsti dal ‘Decreto del Fare’ per il rilancio dell’economia, per un importo complessivo di 300 milioni di euro, e dal piano di manutenzione straordinaria definito nella convenzione stipulata a fine luglio con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti”. Continua a leggere

72 miliardi di tasse l’anno: è la filiera dell’auto il primo contribuente

72,73 miliardi di euro, il 3,8 per cento in più rispetto al 2011. È questa la cifra che la filiera dell’automotive ha versato allo Stato in tasse nel 2012. Una quota pari al 17 per cento delle entrate tributarie nazionali, tanto che secondo l’Associazione nazionale filiera industria automobilistica (Anfia) il comparto può essere considerato il primo contribuente dello Stato. Lo ha sottolineato a Torino il presidente di Anfia, Roberto Vavassori, secondo il quale “l’incidenza sul Pil della fiscalità continua a essere la più elevata tra i principali Paesi europei”. Continua a leggere

I soldi delle multe per coprire le buche, ogni anno oltre un miliardo a disposizione

Nessuno è felice quando prende un multa. Sapere che la metà di quello che viene versato nelle casse di questo o quel Comune venga utilizzato per la sicurezza stradale può però in un certo senso indorare la pillola. E quando si parla di un’amministrazione importante, come quella di un capoluogo provinciale o regionale, questi numeri possono essere anche considerevoli, con cifre che ammontano a diversi milioni di euro. In Italia ogni anno vengono fatte 78,5 milioni di multe, più di due per ogni patentato ogni 12 mesi, più di 215mila al giorno, per un ammontare complessivo di 2,8 miliardi di euro.  Continua a leggere

«Sicurezza: Confindustria indica una strada e ne segue un’altra»

“Ci sono luci ma anche ombre, oltre a silenzi e omissioni nella relazione annuale del presidente di Confindustria Emma  Marcegaglia che oggi ha invitato lo Stato a smettere di fare, male, troppe cose  per farne, bene, poche ed essenziali  lasciando più spazio ai privati e al mercato”. Ad affermarlo è il presidente di Fai Conftrasporto e vicepresidente nazionale di Confcommercio, Paolo Uggè, secondo il quale “è giusto chiedere liberalizzazioni, ma non quando si rappresenta un monopolista nel settore del trasporto ferroviario che gestisce le reti e i servizi di trasporto; così come è opportuno criticare le mancate liberalizzazioni nei servizi pubblici locali ma è incomprensibile tacere sulla gestione a livello regionale del trasporto ferroviario”. Continua a leggere

Anas: il nuovo Codice della strada
deve far aumentare la sicurezza

Il nuovo Codice della strada? Dev’essere semplice e chiaro. Ma soprattutto deve servire per aumentare il livello di sicurezza stradale. È questa l’idea del presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, ascoltato dalla VIII Commissione in Senato per esprimere il suo parere sul disegno di legge 1720 sulla circolazione stradale.
“L’Anas”, ha confermato Ciucci, “è d’accordo con gli obiettivi del ddl all’esame della VIII Commissione per l’innalzamento dei livelli di sicurezza stradale e condivide altresì la necessità di una riforma organica del Codice della strada, con una struttura ispirata a criteri di maggiore sinteticità, semplicità e chiarezza e che tenga conto delle diverse specificità della parte relativa alle strade e alla segnaletica e della parte relativa ai comportamenti”. Continua a leggere