Porti e concessioni: da 24 anni si attende un regolamento. E ognuno fa quel che vuole

Ventiquattro anni d’attesa per avere  finalmente un regolamento nazionale in materia di banchine e spazi nei porti. Un’attesa vana visto che quel regolamento, che in un Paese “normale” sarebbe probabilmente stato “varato” a breve distanza dalla  legge appena promulgata (la 84 del 1994 che ha appunto previsto la possibilità di affidare in concessione banchine e spazi portuali ai privati) a oggi ancora non c’è. Ma dovrà esserci prestissimo perché in un mercato globale una situazione simile non è più accettabile, a meno di voler “affondare” ulteriormente l’attività nei porti Italiani. Continua a leggere

Federlogistica, la nuova squadra è già al lavoro per “presentarsi” al nuovo Governo

 Antonio Paoletti,  presidente di Confcommercio Trieste; Andrea Morandi, presidente di Adriatic Service Enterprice; Luciano Guerrieri, presidente di Porto Livorno 2000: sono loro i vicepresidenti chiamati ad affiancare il presidente Luigi Merlo alla guida di Federlogistica-Conftrasporto. Una nuova “squadra” (completata dai consiglieri Riccardo Berretti, Daniele Ciulli, Davide Gaggero, Alessandro Laghezza, Salvatore Lo Rè, Francesco Pagni, Enzo Pompilio, Massimo Sapienza, Matteo Savelli, Franco Rossi) che, immediatamente dopo essere stata nominata, è subito stata chiamata a scendere in campo per preparare una proposta strategica da presentare al prossimo Forum Internazionale del Trasporto e della Logistica, organizzato da Confcommercio-Conftrasporto che, come di consueto, si terrà a Villa d’Este a Cernobbio, i prossimi 8 e 9 ottobre. Continua a leggere

Allarme giallo: così la Via della Seta rischia di trasformare l’Europa in una colonia della Cina

“Sorprende il ritardo con il quale l’Occidente sta scoprendo il pericolo, e non solo l’opportunità, rappresentato dalla nuova  Via della Seta”. A sorprendersi è Luigi Merlo,  presidente di Federlogistica-Conftrasporto che indica i rischi che l’Italia e l’Europa stanno correndo: ” sul piano dell’economia, della sicurezza e soprattutto dei trasporti e della logistica. La nuova Via della Seta non è una rete infrastrutturale neutrale, bensì rischia di essere una rete mondiale di proprietà di una nazione che sarà “sovrana” su altre”, spiega Luigi Merlo a chi ancora non avesse aperto gli occhi per vedere la realtà.   Continua a leggere

Genova apre il porto 24 ore su 24 per facilitare imbarchi e sbarchi da traghetti e navi da crociera

Viabilità da incubo e 50 mila posti di lavoro in ballo: è  questo lo scenario  “post crollo” del viadotto Morandi di Genova descritto da Luigi Merlo, presidente di Federlogistica Conftrasporto ed ex presidente dell’autorità portuale della “Lanterna”. Uno scenario analizzato ai microfoni del Gr3, da Paolo Signorini attuale presidente dell’Autorità portuale, che ha illustrato le principali iniziative adottate per far fronte alla situazione, anche alla luce del fatto che  per ancora 4 settimane al Porto di Genova sono programmati arrivi di traghetti e navi da crociera. Iniziative che vanno dall’apertura 24 ore su 24 del porto, per non congestionare troppo il traffico di giorno, a un piano tracciato con i vertici della Polizia stradale per far defluire il traffico. Continua a leggere

Contributi dei marittimi italiani, Confcommercio ricevuta dal ministro del Lavoro Giuliano Poletti

Le modalità per il pagamento dei contributi sociali dei lavoratori marittimi italiani impiegati su navi battenti bandiera europea sono state al centro di un incontro tra una delegazione di Confcommercio Imprese per l’Italia e il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, che si è tenuto nella sede del Ministero in via Veneto, a Roma. La delegazione di Confcommercio, guidata dal vicepresidente Paolo Uggè, era composta da da Stefano Messina, presidente di AssArmatori, Gian Enzo Duci, presidente di Federagenti e coordinatore di Confmare, Pasquale Russo, segretario generale di Conftrasporto, Luigi Merlo, direttore dei Rapporti Istituzionali di Msc, e Stefano Spennati, senior advisor di Confcommercio nella Delegazione presso l’UE. Continua a leggere

Chi rappresenterà il mondo della navigazione? “Bisogna cambiare, a partire da Confitarma”

È tempo di rivedere la rappresentanza associativa, a cominciare da Confitarma. A rivolgere l’invito, lanciato dal palco del Forum di Conftrasporto organizzato a Cernobbio da Confcommercio Imprese per l’italia, sono stati  il direttore dell’area relazioni istituzionali di Msc Crociere, Luigi Merlo, Manfredi Lefebvre d’Ovidio, ex presidente di Clia Europe, l’associazione che raggruppa le principali compagnie crocieristiche del mondo,  e il presidente di Assiterminal, Luca Becce. “L’attuale rappresentanza associativa non è più adeguata per affrontare i problemi legati alle nuove esigenze di mercato,”, ha spiegato Luigi Merlo, in passato al timone dell’Autorità portuale di Genova,  “è un tema-chiave se si crede nello sviluppo della portualità italiana. Continua a leggere

L’Italia cambia rotta partendo dai porti: “Con la riforma c’è una trasformazione epocale”

“Con la riforma dei porti l’Italia va verso una trasformazione epocale del trasporto marittimo”. Lo ha detto l’ex presidente dell’Autorità Portuale di Genova, Luigi Merlo, ora consulente del ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio, che ha presentato in questi termini al Forum di Conftrasporto a Cernobbio la riforma dei Porti varata dal Governo. “L’Italia oggi va finalmente verso un modello di sistema, avendo un disegno organico davanti a sé”, ha spiegato Merlo. “Per la prima volta non si sente più rimpiangere il ministero della Marina Mercantile, ma si assiste a una vera politica dell’Economia portuale”.  Continua a leggere

Porto di Genova, nominato il commissario: è l’ammiraglio Giovanni Pettorino

Il nuovo commissario dell’Autorità portuale di Genova è l’ammiraglio Giovanni Pettorino, comandante della Capitaneria di porto di Genova. Lo ha nominato il ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio a seguito delle dimissioni del presidente Luigi Merlo. “Pettorino sarà commissario per due mesi, è prassi del ministero che il commissario sia il comandante della capitaneria del luogo”, ha detto Delrio che ha ringraziato pubblicamente l’ex presidente Luigi Merlo: “Lo ringrazio in modo onesto perché ha trasformato il porto da problema in opportunità” . Continua a leggere

Milano riscopre il porto di Genova, cresce il traffico di container della Lombardia

Il mare di Milano è a Genova. Se ne sono accorte le imprese della Lombardia che hanno riscoperto il porto ligure. Il 2014 è stato un anno record per quanto riguarda l’utilizzo di Genova da parte delle imprese lombarde per far viaggiare le merci. Un trend consolidato nei primi sette mesi del 2015, con un’ulteriore crescita del 2 per cento. I dati sono emersi da un’indagine a cura di Oxford Economics presentata al convegno “Milano riscopre il suo porto. Perché Genova è la scelta più conveniente per le aziende lombarde”, organizzato da Assagenti, Assolombarda e The Medi Telegraph. Continua a leggere

Le merci viaggiano in mare: crescono i numeri, l’Italia è terza in Europa

C’è un’Italia che cresce. È quella del mare, che sta facendo registrare numeri di tutto rispetto. Un’Italia che naviga verso il 2013 carica di ottimismo perché, secondo le previsioni, il comparto registrerà un’ulteriore crescita. A far sorridere gli operatori ci sono i 478 milioni di tonnellate di merce movimentata nel 2011, i 37 miliardi di euro investiti in 10 anni per la modernizzazione di una flotta che, attualmente, è tra le più giovani e tecnologicamente avanzate, il 3° posto in Europa per merci movimentate via mare. Sono alcuni dei dati contenuti nella ricerca del centro studi Srm, collegato al gruppo Intesa-San Paolo, presentata martedì nella sede della Banca d’Italia a Genova. La ricerca, denominata “Trasporti marittimi e sviluppo economico”, affronta le dinamiche dell’Area Med mettendo in luce che, anche in tempo di crisi, il comparto italiano dello shipping continua non solo a tenere, ma a crescere.  Continua a leggere