Chi rappresenterà il mondo della navigazione? “Bisogna cambiare, a partire da Confitarma”

È tempo di rivedere la rappresentanza associativa, a cominciare da Confitarma. A rivolgere l’invito, lanciato dal palco del Forum di Conftrasporto organizzato a Cernobbio da Confcommercio Imprese per l’italia, sono stati  il direttore dell’area relazioni istituzionali di Msc Crociere, Luigi Merlo, Manfredi Lefebvre d’Ovidio, ex presidente di Clia Europe, l’associazione che raggruppa le principali compagnie crocieristiche del mondo,  e il presidente di Assiterminal, Luca Becce. “L’attuale rappresentanza associativa non è più adeguata per affrontare i problemi legati alle nuove esigenze di mercato,”, ha spiegato Luigi Merlo, in passato al timone dell’Autorità portuale di Genova,  “è un tema-chiave se si crede nello sviluppo della portualità italiana. Continua a leggere

L’Italia cambia rotta partendo dai porti: “Con la riforma c’è una trasformazione epocale”

“Con la riforma dei porti l’Italia va verso una trasformazione epocale del trasporto marittimo”. Lo ha detto l’ex presidente dell’Autorità Portuale di Genova, Luigi Merlo, ora consulente del ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio, che ha presentato in questi termini al Forum di Conftrasporto a Cernobbio la riforma dei Porti varata dal Governo. “L’Italia oggi va finalmente verso un modello di sistema, avendo un disegno organico davanti a sé”, ha spiegato Merlo. “Per la prima volta non si sente più rimpiangere il ministero della Marina Mercantile, ma si assiste a una vera politica dell’Economia portuale”.  Continua a leggere

Porto di Genova, nominato il commissario: è l’ammiraglio Giovanni Pettorino

Il nuovo commissario dell’Autorità portuale di Genova è l’ammiraglio Giovanni Pettorino, comandante della Capitaneria di porto di Genova. Lo ha nominato il ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio a seguito delle dimissioni del presidente Luigi Merlo. “Pettorino sarà commissario per due mesi, è prassi del ministero che il commissario sia il comandante della capitaneria del luogo”, ha detto Delrio che ha ringraziato pubblicamente l’ex presidente Luigi Merlo: “Lo ringrazio in modo onesto perché ha trasformato il porto da problema in opportunità” . Continua a leggere

Milano riscopre il porto di Genova, cresce il traffico di container della Lombardia

Il mare di Milano è a Genova. Se ne sono accorte le imprese della Lombardia che hanno riscoperto il porto ligure. Il 2014 è stato un anno record per quanto riguarda l’utilizzo di Genova da parte delle imprese lombarde per far viaggiare le merci. Un trend consolidato nei primi sette mesi del 2015, con un’ulteriore crescita del 2 per cento. I dati sono emersi da un’indagine a cura di Oxford Economics presentata al convegno “Milano riscopre il suo porto. Perché Genova è la scelta più conveniente per le aziende lombarde”, organizzato da Assagenti, Assolombarda e The Medi Telegraph. Continua a leggere

Le merci viaggiano in mare: crescono i numeri, l’Italia è terza in Europa

C’è un’Italia che cresce. È quella del mare, che sta facendo registrare numeri di tutto rispetto. Un’Italia che naviga verso il 2013 carica di ottimismo perché, secondo le previsioni, il comparto registrerà un’ulteriore crescita. A far sorridere gli operatori ci sono i 478 milioni di tonnellate di merce movimentata nel 2011, i 37 miliardi di euro investiti in 10 anni per la modernizzazione di una flotta che, attualmente, è tra le più giovani e tecnologicamente avanzate, il 3° posto in Europa per merci movimentate via mare. Sono alcuni dei dati contenuti nella ricerca del centro studi Srm, collegato al gruppo Intesa-San Paolo, presentata martedì nella sede della Banca d’Italia a Genova. La ricerca, denominata “Trasporti marittimi e sviluppo economico”, affronta le dinamiche dell’Area Med mettendo in luce che, anche in tempo di crisi, il comparto italiano dello shipping continua non solo a tenere, ma a crescere.  Continua a leggere

Genova cancella lo sciopero del porto, il Governo ringrazia

«Esprimo tutta la soddisfazione del Governo per la decisione presa dall’assemblea dell’autotrasporto di Genova che ha rinviato il fermo dei servizi nel Porto di Genova. Sono molto soddisfatto del  senso di responsabilità dell’autotrasporto genovese che ha preso atto del lavoro che si sta facendo, sia a Genova sia a livello nazionale, con le associazioni nazionali dopo l’approvazione della norma nazionale sui tempi di attesa sul carico e scarico delle merci e dopo l’aumento dei controlli sulla filiera dei trasporti (come previsto dalle recenti leggi 120 e 127 del 2010) scaturiti dal mio incontro nella prefettura di Genova con tutti i signori prefetti della Liguria». Continua a leggere

Merlo rassicura i camionisti: “L’autoparco a Genova si farà”

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=urepALLCu7U[/youtube]

L’autotrasporto ha diverse problematiche legate all’accesso del porto di Genova. Una situazione destinata a cambiare, come spiega il presidente dell’Autorità portuale Luigi Merlo. “Sono molti i progetti che abbiamo destinato all’autotrasporto. E sull’autoparco abbiamo un progetto molto ambizioso: mi sono recentemente impegnato a realizzare questa infrastruttura e speriamo di vederla pronta nel 2011”. Ma i progetti non sono finiti qua…

Merlo: Con l’autonomia finanziaria
i porti funzioneranno meglio

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=IdP7gu2uGlk[/youtube]

Il presidente dell’Autorità portuale di Genova, Luigi Merlo, illustra a Stradafacendo quali sono i progetti che trasformeranno lo scalo ligure: “L’obiettivo della portualità italiana è quello di ottenere l’autonomia finanziaria per poter investire in infrastrutture”. Ma all’ordine del giorno ci sono anche le reti Ten, infrastrutture ferroviarie e il Terzo Valico. Il tutto per connettere il sistema portuale al resto d’Europa

Merlo: Il porto di Genova punta
al raddoppio del trasporto merci

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=qbRZVqNv4RE[/youtube]

Luigi Merlo, presidente dell’Autorità portuale di Genova, spiega ai microfoni di Stradafacendo quali sono i principali progetti di sviluppo: “Abbiamo avviato cantieri per 500 milioni di euro. Infrastrutture che permetteranno di raddoppiare nel giro di pochi anni la capacità di trasporto su container da due milioni a quattro milioni di contenitori. Inoltre, abbiamo lanciato il progetto per far diventare Genova il porto dell’Expo 2015”.

Approvata la riforma dei porti,
subito arrivano le prime critiche

Nel corso del Consiglio dei ministri di venerdì 16 aprile è stato approvato il disegno di legge di riforma dei porti italiani. L’annuncio è stato dato dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, il quale ha dichiarato che “si tratta di una riforma a cui abbiamo lavorato in collaborazione e con il supporto del Parlamento”. L’obiettivo è chiaro, “modernizzare l’attività, il ruolo e l’efficienza dei porti. Sono cinque i pilastri del disegno di legge”, ha aggiunto Matteoli, “dalla ridefinizione del ruolo delle Autorità portuali, alla riformulazione del processo della loro governance, e la previsione di funzioni tipicamente manageriali dei loro presidenti”. Continua a leggere