La Silicon Valley della logistica e dei trasporti? Per scoprirla andate nella pianura bergamasca

La Silicon Valley della logistica e dell’autotrasporto italiano si trova nella pianura bergamasca, a Calcio, a una trentina di chilometri dal capoluogo. È qui, nelle campagne attraversate dalla nuova autostrada BreBeMi, che l’Italtrans, impresa di autotrasporto cresciuta  fino a diventare un colosso del settore grazie alla sua capace di viaggiare sempre un passo davanti a tutti, ha inaugurato il suo nuovo centro logistico: un complesso di 150mila metri quadri, su una superficie di 350mila, pronto e entrare a regime entro l’estate dando lavoro a 630 persone. Un nuovo capitolo nella storia della logistica già proiettato nel futuro, come lo ha definito Armando Pugliese, manager della società guidata da Germano e Claudio Bellina e da Laura Bertulessi, capace di lasciar stupefatti perfino i più importanti rappresentanti dell’industria italiana: Continua a leggere

A scuola arriva un camion che trasporta regali come ìPad, notebook e 2 giorni al Motomondiale

Ci sono camion che trasportano ogni giorno “cose buone”, come cibo, alimenti e bevande che finiscono sugli scaffali dei supermercati e dei negozi in tutta Italia. Tir come quelli della flotta di Italtrans Spa, società di logistica integrata leader nazionale nel settore della grande distribuzione, che sui propri modernissimi mezzi ha deciso di far viaggiare anche un progetto per avere sempre più cose buone nel futuro, grazie a un concorso per gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Continua a leggere

Italtrans sempre più gigante dei trasporti e della logistica dopo l’acquisizione del gruppo Mazzocco

Italtrans, già uno dei maggiori colossi della logistica italiana con sede a Calcinate in provincia di Bergamo (con un fatturato di 221 milioni di euro, mille dipendenti, una flotta di 800 mezzi di proprietà e 1.200 semirimorchi, e, ancora, una superficie di 580mila metri quadri di magazzini coperti in 15 depositi, 84,6 milioni di chilometri percorsi e 921mila consegne effettuate) diventa ancora più grande. Lo fa grazie all’acquisizione del 100 per cento del ‘corriere del freddo’ Mazzocco, con sede a Parma, azienda con un fatturato consolidato di 36 milioni di euro, che effettua 1,5 milioni di consegne all’anno e che vanta 250 tra sedi dirette e filiali sul territorio nazionale, con 25mila metri quadri di superficie di magazzini a temperatura controllata e 60 dipendenti diretti. Continua a leggere