Lavori in corso in Lombardia, possibili disagi sul Lago di Como e in Valtellina

Potrebbero esserci dei disagi per chi percorre la statale Regina sul Lago di Como e la statale 39 in Valtellina. L’Anas chiuderà fino a venerdì 20 dicembre la galleria Brienno sulla Regina dalle 21 alle 5. Auto, moto e tutti i veicoli con massa a pieno carico inferiore alle 3,5 tonnellate vengono deviati sul vecchio tracciato della Regina attraverso il centro di Brienno. Camion e altri mezzi con massa a pieno carico superiore alle 3,5 tonnellate possono invece percorrere la galleria chiusa al traffico, con una “scorta tecnica” effettuata a cura del concessionario Tunnel Gest. Continua a leggere

Strage di rospi sulle strade, per evitare l’estinzione si cercano volontari

Una vera e propria strage sulle strade. Non parliamo di incidenti “tradizionali”, bensì di un fenomeno che si ripete purtroppo tutte le primavere nei pressi dei corsi d’acqua. Ogni anno in primavera il rospo comune (Bufo bufo) si risveglia dal letargo invernale nei boschi per raggiungere i luoghi di riproduzione, laghi e stagni. La minaccia principale a questi animali è ben lungi dall’essere naturale. La progressiva urbanizzazione del territorio, e il conseguente sviluppo della rete stradale, hanno portato all’estinzione molte popolazioni di anfibi. Per evitare che altre colonie di rospi si estinguano sotto le ruote delle auto, la Lac (Lega abolizione caccia) organizza da una dozzina di anni la “Campagna Rospi”.  Continua a leggere

Lago di Como, diventerà più sicura la galleria Cernobbio: lavori per 14 milioni

Diventerà più sicura la galleria Cernobbio della Statale “Regina”, sul Lago di Como. L’Anas ha infatti comunicato di aver aggiudicato definitivamente i lavori per il miglioramento delle condizioni di sicurezza della galleria. “L’investimento complessivo di 14 milioni di euro”, ha affermato l’amministratore unico di Anas Pietro Ciucci, “interamente finanziato con fondi del bilancio dell’Anas, contribuisce a incrementare sensibilmente gli standard di sicurezza della galleria della statale Regina”. Non si tratta di una galleria qualunque, visto che il tunnel viene considerato uno dei più pericolosi d’Europa.  Continua a leggere

Villa d’Este, la coupè d’epoca torna nell’hotel che le ha dato il nome

Nel comunicato non si parla di cifre, ma uno degli hotel più famosi del mondo ha acquistato una macchina, che porta, guarda caso, il suo nome. Il Grand Hotel Villa d’Este (a Cernobbio, sul Lago di Como), nominato nel 2009 da Forbes “Miglior Hotel al Mondo”, è infatti l’unico grande albergo ad aver dato il nome a una automobile di grandissimo pregio, la Coupé Villa d’Este realizzata dalla Carrozzeria Touring dal 1949 al 1952 in soli 36 esemplari su telaio Alfa Romeo 6C 2500 SS. Continua a leggere

Auto d’epoca grandi protagoniste al Concorso d’Eleganza Villa d’Este

Tra gli eventi che celebrano il fascino delle automobili d’epoca, il Concorso d’Eleganza Villa d’Este è probabilmente quello più rinomato. Merito delle splendide auto, naturalmente, ma anche dell’incantevole cornice, il cinque stelle lusso di Cernobbio sul Lago di Como. La rassegna dedicata alle vetture d’epoca oltre che alle concept cars e ai prototipi si tiene quest’anno dal 20 al 22 maggio. Si tratta dell’evento internazionale di maggiore tradizione, essendo stato istituito nell’ormai lontano 1929. Continua a leggere

Da Yanez ai Tir, Van De Sfroos dedica una canzone ai camionisti

La sua canzone Yanez è giunta al quarto posto assoluto al Festival di Sanremo e ora l’omonimo album di Davide Van De Sfroos è in cima alle classifiche di I-Tunes tra i brani più scaricati (in modo assolutamente legale). Il cantautore del Lago di Como ha dedicato un pezzo del suo album anche al mondo dell’autotrasporto. Si intitola “Il Camionista Ghost Rider” la canzone in dialetto comasco (anzi tremezzino per la precisione, Davide Bernasconi è infatti di Mezzegra, il paese in cui venne fucilato Mussolini) che parla di un professionista del volante che pensa di accompagnare nei suoi viaggi dei big della musica. Continua a leggere

La Lombardia si mette in mostra, ecco gli itinerari per bici e moto

“L’obiettivo? Trasformare le risorse del territorio in prodotti d’appeal con una valenza nazionale e internazionale sotto il profilo turistico”. Risponde a questa mission l’iniziativa di promozione di percorsi e itinerari turistici per le due ruote, che Stefano Maullu, assessore regionale lombardo al Commercio, Turismo e Servizi, ha presentato all’Eicma, il Salone internazionale del Ciclo e Motociclo. Continua a leggere

Statale Regina, dopo i Tir perchè non fermiamo anche i pullman?

In attesa dell’ufficializzazione della chiusura della statale Regina ai mezzi pesanti con lunghezza superiore ai 7,5 metri e con una destinazione diversa dal Lago di Como, sulla base di un’ordinanza preparata dal prefetto Michele Tortora e destinata a rimanere in vigore fino al 31 ottobre, c’è già chi chiede regole ancora più rigide. Continua a leggere

La Regione Lombardia stanzia 500mila euro per la funivia di Pigra

Una funivia può essere un mezzo di trasporto fondamentale per un paese. Pigra, ridente comune che domina il Lago di Como, grazie al collegamento via fune con Argegno e quindi con il Lago, ha evitato in questo modo lo spopolamento. Ora, però, l’impianto è chiuso. Per legge va rimodernato. Un sostanziale aiuto arriverà dalla Regione Lombardia, che metterà a disposizione il 55 per cento del totale necessario per i lavori della revisione generale (pari a 500mila euro), mentre gli enti locali interessati si sono impegnati a reperire la parte rimanente del totale, 946mila euro. Continua a leggere

Il maltempo fa esondare il Lago
di Como: ora si contano i danni

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=IBs3U-c3z5I[/youtube]

Le grandi piogge hanno creato danni gravi al Nord Italia. Come mostra il video girato da Gisella, giovedì è esondato il Lago di Como, proprio nella zona della città capoluogo. Il bacino lariano, a forma di ipsilon rovesciata, ha come principale affluente il fiume Adda, che esce dal ramo di Lecco, mentre il ramo comasco è chiuso. Proprio la città di Como, così, quando il livello del lago si alza, deve pagare le conseguenze maggiori. Nelle immagini la situazione di piazza Cavour sul lungolago, dove il traffico è stato ridotto da tre a una sola corsia. Deviati tutti i mezzi pubblici. Il lago ha portato su strade e marciapiedi anche alcune tonnellate di detriti. Fortunatamente, con il ritorno del sole, la situazione sta lentamente tornando alla normalità. Si apre ora un’altra fase: quella della conta dei danni.