L’ubriaco questa volta è l’avvocato, salva il cliente ma perde la patente

Ci sono situazioni al limite del grottesco nelle cronache della provincia italiana. Questa arriva dalla Liguria e più precisamente da Imperia ed è stata pubblicata dal quotidiano La Stampa. Il protagonista della vicenda è un legale della città ligure, evidentemente avvezzo anche a problematiche legate al Codice della strada, visto che è stato chiamato da un cliente per risolvere una questione relativa a una contravvenzione. Per mettere a punto la difesa del suo assistito, l’avvocato scrupoloso si reca anche negli uffici della Questura, sezione polizia stradale. Continua a leggere

Addio vecchi taxi gialli, adesso
New York sceglie il verde

Chissà se Taxi Driver di Martin Scorsese sarebbe stato lo stesso con Travis Bickle, interpretato da un grande Robert De Niro, alla guida di un’auto verde invece che gialla. La Grande Mela, infatti, sta per dire addio a uno dei suoi simboli più celebri. “Dopo i primi esperimenti negli scorsi anni”, scrive La Stampa, “ora tutte le 13mila vetture che attraversano il traffico della metropoli diventeranno verdi, ma in realtà non è una questione di colore. «Ci sarà un cambio radicale nel settore», spiega il presidente della federazione tassisti di New York, Fernando Mateo, «arriveranno taxi futuristici, con tutta la tecnologia a misura di passeggero». Saranno macchine ibride, quindi ecologiche, efficienti con internet a bordo e un sistema di rintracciamento satellitare che permetterà in caso di pericolo un pronto intervento delle autorità. Il parco macchine sarà rinnovato nei prossimi tre anni”. Continua a leggere

Stemma pericoloso per i pedoni,
Bentley ritira 800 auto di lusso

Per le auto di lusso il simbolo è fondamentale. Ma questo, una B con due ali laterali che campeggia sul cofano di alcuni modelli, rischia di essere pericoloso per i pedoni in caso di incidenti. Per questo motivo la Bentley ha deciso di ritirare circa 600 automobili distribuite negli Stati Uniti e 200 in Europa. Non è chiaro se tra le auto richiamate vi sia anche la Bentley più famosa d’Italia, quella di Fabrizio Corona, celebre perché pizzicata più volte in infrazioni lungo lo stivale per colpa del suo funambolico e discusso proprietario. Continua a leggere

Torino, rinviati i test a Porta Susa contro i treni più inquinanti

È stato rinviato alla seconda metà di settembre il test nella nuova stazione sotterranea di Porta Susa, a Torino. Confermate soltanto le simulazioni previste oggi e domani 31 agosto: quelle non impattanti, che cioè non impongono la soppressione della fermata a Porta Susa. I test vogliono portare alla soluzione del problema dell’inquinamento atmosferico nella stazione, prodotto dai fumi delle motrici diesel ancora in servizio sulle linee non elettrificate. Ma perché il rinvio? Sul piatto della bilancia sono stati messi i sicuri disagi che avrebbero patito i pendolari, visto lo scarso preavviso e la ripresa a pieno regime dell’attività lavorativa. Continua a leggere

Pedalava in stato di ebbrezza, patente sospesa a un torinese

Pedalava in stato di ebbrezza e nel suo sangue sono state trovate anche tracce di droga: per questi motivi gli è stata sospesa la patente. Ne dà notizia la “Stampa” di martedì. “E. F. simpatico vecchio ragazzo di 39 anni che il 9 luglio scorso, alle 2 di notte, rientrava a casa in mountain bike da una serata con gli amici ed è finito sotto una «Multipla» ad un incrocio di piazza Statuto. «Io sono un motociclista e quella sera ci avevo rinunciato: immaginavo che avrei bevuto un paio di birre in compagnia, ma così è troppo»” scrive il quotidiano torinese. Continua a leggere

Gli aerei si sfidano in ecologia:
in gara Boeing, Airbus e Lockheed

Il trasporto aereo è sicuramente veloce, ma altrettanto sicuramente costoso e poco ecocompatibile. Per far volare un cargo a pieno carico infatti si produce una quantità di smog ben superiore rispetto allo stesso trasporto via nave, via treno o via camion. La scommessa ecologica del futuro è creare aerei che inquinino meno. Un risultato realizzabile modificando anche la struttura stessa dei velivoli. Le ali saranno più lunghe e arcuate, i piani di coda ancora più incurvati, a formare una U. Le stazze imponenti (l’aereo deve sollevare in aria fra le 1.000 e le 1.200 persone, a seconda della configurazione), i motori non saranno più appesi sotto le ali, ma collocati in alto, mezzo inglobati nella carlinga. Continua a leggere

Teresina, la camionista d’Italia, premiata dal Presidente Napolitano

Ormai è un personaggio non soltanto nel mondo dei camion, Teresina Bruno, classe 1929 di Settimo Torinese. Ha 81 anni e sessant’anni fa per aiutare il padre nel lavoro di corriere ha preso la patente C e iniziato a guidare i camion nonostante fosse alta meno di un metro e cinquanta e pesasse 48 chili. Mercoledì a Teresina ha dedicato un servizio Studio Aperto, l’8 marzo è stata invece premiata dal Capo dello Stato, Giorgio Napolitano per la giornata della donna. Lei, staffetta partigiana e prima camionista donna in Italia, ha preso il microfono e ha detto: “Sono solo stata una donna coraggiosa”. Continua a leggere

Schifani: “Niente incentivi se
non si tutelano i posti di lavoro”

Gli incentivi auto tornano prepotentemente d’attualità. Dopo che l’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, in un’intervista a La Stampa di oggi aveva chiesto “decisioni in tempi brevi” e detto “il governo faccia la sua scelta e noi l’accetteremo senza drammi” è arrivata la risposta del presidente del Senato, Renato Schifani: “Bisogna avere il coraggio di dire basta a elargizioni statali se non vengono salvaguardati i posti di lavoro e i presidi industriali. Il patrimonio industriale e produttivo della Fiat di Termini Imerese”, ha detto Schifani, “deve essere salvato, non dobbiamo e non possiamo disattendere questo impegno morale”. Continua a leggere

Ultima chiamata per il Corridoio 5, entro 20 giorni si decide sulla Tav

Ha tutte le caratteristiche di un’ultima chiamata per il Corridoio 5, il collegamento che, partendo da Lisbona, dovrebbe collegare Lione e Torino e poi raggiungere Trieste e l’Ucraina. Mancano solo 20 giorni al via ufficiale dell’opera, che se non avverrà comporterà sanzioni per l’Italia verso l’Ue e la Francia oltre che il ritiro di tutti i fondi europei. Continua a leggere

Fra tre mesi body scanner in Italia, ma Fazio lancia l’allarme radiazioni

Tra poco arriveranno anche in Italia. Tempo due, al massimo tre mesi, gli aeroporti di Fiumicino, Malpensa e Venezia saranno dotati dei body scanner. Lo hanno deciso il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, e il presidente dell’Enac, Vito Raggio, nel corso di una riunione del Comitato interministeriale per la sicurezza del trasporto aereo e degli aeroporti, a cui ha partecipato anche il ministero degli Esteri e i responsabili dell’Enav e dell’Aeronautica militare. Continua a leggere