L’Aci: “Istituire un corso di guida sicura per i neopatentati”

“Lo sforzo comune deve concentrarsi sulla responsabilizzazione dei conducenti perché non è più rinviabile l’avvio di un’offerta formativa più adeguata, soprattutto per i giovani che hanno una probabilità tripla rispetto alla media di essere coinvolti in un sinistro stradale”. Con queste parole il presidente dell’Aci, Enrico Gelpi, ha rilanciato la proposta di rendere obbligatorio un corso di guida sicura dentro tre anni dal conseguimento della patente. L’idea è stata ribadita nel corso di una tavola rotonda organizzata dall’Automobile Club di La Spezia per stilare un primo bilancio del nuovo Codice della strada, varato a luglio. Continua a leggere

Ambiente, allarme per le grandi città: male Palermo, Napoli e Roma

È un vero e proprio allarme ambientale quello che suona per le città italiane. E chi vive in centri urbani con più di mezzo milione di abitanti sta sempre peggio. L’unica eccezione è Torino, mentre tutte le altre grandi città hanno fatto segnare parametri ambientali in peggioramento. In grossa difficoltà il Sud, che piazza diciannove Comuni tra gli ultimi venti della classifica. I dati in questione emergono dalla XVII edizione di Ecosistema Urbano, l’annuale ricerca di Legambiente e Ambiente Italia sullo stato di salute ambientale dei comuni capoluogo italiani realizzata con la collaborazione editoriale del Sole 24 Ore. Continua a leggere

Autostrada dei Fiori, traffico aumentato del 35% in dieci anni

“Nell’ultimo decennio il traffico medio giornaliero sull’autostrada dei Fiori è cresciuto del 35 per cento, con punte anche di 125mila autovetture al giorno. Dopo 50 anni, quindi, i numeri sui flussi di traffico sono ancora in crescita, a dimostrazione che la Genova-Ventimiglia rimane un itinerario fondamentale per collegare l’Ovest e l’Est dell’Europa, nonostante la validità trasportistica del nascente Corridoio europeo Lisbona-Kiev”. È quanto ha affermato il presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, lunedì a Imperia in occasione del 50° anniversario dell’Autostrada dei Fiori. Continua a leggere

Padroncino morto a La Spezia, Confartigianato chiede sicurezza

Un autotrasportatore padroncino di 59 anni è morto nel porto della Spezia, schiacciato fra la motrice del suo camion e un container. “Desideriamo innanzitutto esprimere vicinanza alla famiglia dell’autista scomparso Roberto Mattioli”, commenta su www.cittadellaspezia.com, il responsabile di Confartigianato Trasporti, Nicola Carozza, “e ricordare che gli incidenti sul lavoro uniscono senza distinzioni sindacati datoriali e sindacati dei lavoratori”. Continua a leggere

Camionista telefona in azienda per avvertire che sta male. Poi muore

Nuove morti sul lavoro tra gli autotrasportatori, una categoria della quale si parla spesso in negativo, ma che ogni giorno garantisce tutte le necessità dell’economia italiana. In questi giorni di caldo africano è stato un camionista a pagare un tributo pesantissimo, mentre era al volante del suo camion. A Chiari (Brescia) un 50enne di Rovigo è stato colto da un malore e ha perso la vita. Continua a leggere

L’intermodalità a Nord e Sud delle Alpi, il 17 un forum a Bologna

“L’intermodalità a Nord e Sud delle Alpi nel contesto dei corridoi europei: situazione attuale e prospettive di collaborazione tra Italia e Germania”. Questo è il titolo del forum italo-tedesco organizzato in collaborazione dalla Camera di Commercio Italiana di Monaco di Baviera, dalla Camera di Commercio Italo-Germanica di Milano e dall’Interporto di Bologna, che si terrà il prossimo 17 maggio 2010 al Palazzo Re Enzo in piazza Nettuno a Bologna. Continua a leggere

Auto vendute senza Iva,
concessionari finiscono nei guai

Attenzione a chi vi propone auto a prezzi scontati o scontatissimi, anche se si tratta di una concessionaria. Spesso e volentieri dietro offerte clamorose si nasconde l’inghippo. Inghippo che questa volta non è sfuggito ai funzionari delle Dogane della Spezia. I doganieri hanno messo in atto una lunga attività di inchiesta per contrastare l’evasione dell’Iva. Dopo mesi di azioni di polizia tributaria hanno accertato una frode fiscale per oltre 740mila euro. Tutto si consumava nel settore del commercio delle auto nuove ed usate di provenienza comunitaria. Continua a leggere

Ecco il “dopo Marcellino”, il gruppo Gavio punta su porti e ferrovie

Orfano del suo motore, Marcellino Gavio, scomparso nel novembre del 2009, il colosso piemontese del settore trasporti e autostrade punta ora sui porti e sulle ferrovie. Questo il futuro disegnato per il gruppo Gavio dai figli Beniamino e Daniela, dai cugini Marcello e Raffaella (figli del fratello Pietro) guidati da Bruno Binasco. Ne dà notizia il quotidiano “Repubblica” di lunedì nel supplemento “Affari e Finanze”. “Da Trieste a Genova, passando per Savona e La Spezia, scendendo poi verso Sud con Civitavecchia e Taranto, in attesa di crescere ancora in Adriatico (probabilmente a Ravenna), le società del gruppo Gavio hanno costruito una rete di relazioni e di business complementari alle varie modalità di trasporto. Sfruttando in particolare le sinergie fra i porti e le ferrovie, scelta obbligata per un Paese ormai al limite del collasso per quanto riguarda il trasporto di merce su gomma” scrive Repubblica. Continua a leggere

La Spezia, a gennaio 125 incidenti stradali e 53 patenti ritirate

È di 53 patenti ritirate, 26 veicoli sequestrati, 36 conducenti (32 uomini e quattro donne) positivi al controllo per il reato di guida in stato di ebbrezza, cinque conducenti (quattro uomini e una donna) alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti; 125 gli incidenti stradali (44 con feriti e 81 con danni a cose) ma nessun infortunio di particolare gravità il bilancio del mese di gennaio sulle strade di La Spezia. Continua a leggere

Venerdì a Parma un convegno sull’interportualità italiana

“Il disegno dell’interportualità italiana. La piattaforma logistica Tirreno-Brennero”. È questo il tema di un interessante convegno in programma venerdì 15 gennaio a Parma. Organizzato dall’Unione Interporti Riuniti (Uir), dal Centro Padano di Intercambio Merci Spa (Cepim) e dal Censis, l’incontro avrà quale argomento principale i risultati di un’indagine, realizzata dal Censis in collaborazione con l’Uir, sulle potenzialità di crescita, le eventuali criticità e il contesto in cui operano gli interporti italiani e la loro capacità di essere motore di crescita ed elementi qualificanti del territorio in cui sono collocate. Continua a leggere