E-commerce, la rivoluzione che cambierà il modo di acquistare le merci. Ma anche di trasportarle

L’e-commerce apre nuove strade non solo a chi deve vendere i propri prodotti ma anche a chi li trasporta. Le enormi potenzialità di crescita previste in Italia, dove la percentuale di chi acquista on line sé di circa il 43 per cento contro l’82 per cento della Germania, lasciano infatti prevedere a breve anche in un forte aumento dei servizi di trasporto misto. Per raccogliere la sfida occorre  però  “connettersi” e fare i conti con le novità  introdotte dall’”era  big-data” (fra algoritmi capaci di trattare montagne di variabili in poco tempo  e nuove capacità di collegare fra loro le informazioni sugli interessi di un cliente rispetto a quelli di milioni di altri, con  dati provenienti sulla navigazione di un utente, sui prodotti che ha scelto di guardare o che ha acquistato) e dell’intelligenza artificiale e per fare questo bisogna investire in innovazione. Continua a leggere

Autocisterna esplosa a Bologna: un test su strada dirà se potremo evitare simili tragedie

La più moderna tecnologia al volante e in particolare la guida autonoma avrebbero potuto evitare evitare tragici incidenti stradali come quello avvenuto a inizio agosto a Bologna, dove un’autocisterna carica di gpl è saltata per aria dopo uno scontro con un altro mezzo pesante? Una risposta “concreta”, basata su dati di fatto, a questa domanda potrebbe arrivare da un “esperimento” pronto a partire con la creazione di tratti stradali “intelligenti”, ovvero in grado di dialogare direttamente con i veicoli, permettendo una maggiore efficienza nella gestione del traffico stradale. Continua a leggere

Costruttori di camion nel mirino, il “cartello” segnala una multa da record

Sarebbe una multa da record quella che l’Unione europea si prepara a comminare ai costruttori di camion per aver fissato i prezzi e ritardato l’introduzione di nuove tecnologie per quanto riguarda le emissioni. L’accusa contro Daf, Daimler, Iveco, Scania, Man e Volvo/Renault fu annunciata dal commissario alla concorrenza, Margrethe Vestager, nel 2014. Continua a leggere

International Truck of the Year, vince il nuovo Eurocargo. Quarto premio per Iveco

_afp0212_jpgL’International Truck of The Year 2016 è il nuovo Eurocargo. Il veicolo della gamma media di Iveco è stato scelto da una giuria composta da 25 giornalisti che rappresentano le principali testate europee specializzate nel settore dei veicoli industriali per aver apportato “il più grande contributo all’efficienza del trasporto stradale secondo criteri quali innovazione tecnologica, comfort, sicurezza, maneggevolezza, ridotti consumi, impatto ambientale e costo totale di gestione”. Continua a leggere

Iveco presenta il nuovo Eurocargo: meno consumi, più comfort e sicurezza

_afp0071_jpgÈ di circa 30 milioni di euro l’investimento di Iveco per il nuovo Eurocargo. Presentato a Brescia, dove viene prodotto, il nuovo Eurocargo completa insieme con il pesante Stralis e il leggero Daily l’evoluzione della gamma di Iveco, che nel 2015 festeggia i 40 anni di vita. “Nuovo Eurocargo: il camion che piace alla città”, è il claim scelto per il veicolo definito dalla casa costruttrice “il perfetto compagno di viaggio sulle strade di tutto il mondo”. Continua a leggere

Consegna delle merci in città, 115 nuovi Daily Iveco a metano per Tnt

Iveco e Tnt Express Italy hanno raggiunto un accordo per la consegna, entro il 2013, di 115 Daily Natural Power alimentati a metano che saranno utilizzati dai partner di Tnt attivi nelle tre filiali romane del corriere espresso e in altre del Centro Italia. La fornitura dei mezzi consisterà in più tranche: la prima e più importante numericamente, di 74 furgoni, è avvenuta nei giorni scorsi a Roma al concessionario Iveco “Romana Diesel” che ha realizzato l’accordo commerciale con i partner Tnt Hdg e Future Service. Rispetto a quella a gasolio, la versione Natural Power, pur mantenendo le medesime prestazioni di potenza e coppia, consente una significativa riduzione di circa il 40 per cento sul costo del carburante.  Continua a leggere

Autobus ibridi diesel-elettrici: dalla Francia arriva un ordine record per Iveco

Iveco ha ottenuto un ordine record di autobus ibridi diesel-elettrici: con 102 veicoli, 41 standard e 61 autosnodati, la città di Digione, in Francia, ha infatti formalizzato il più grande ordine di autobus ibridi mai registrato in Europa fino a oggi. Gli autobus ibridi diesel-elettrici, prodotti nello stabilimento Iveco Irisbus di Annonay in Francia, sono disponibili come veicoli completi (in modelli da 12 e 18 metri Citelis) oppure come chassis carrozzati nello stabilimento di Rorthais e diffusi con il nome commerciale Access’Bus GX 327 e GX 427.  Continua a leggere

Milano, al quadrilatero della moda
le consegne diventano “verdi”

Nel quadrilatero della moda di Milano per consegnare la merce, ma senza inquinare. È questo il senso di un progetto lanciato da Tnt, Iveco e Gucci, chiamato “High Street Fashion” che prevede l’utilizzo di veicoli elettrici per le consegne dell’ultimo miglio. Garantendo minore inquinamento, ma anche meno traffico grazie a un’attenta programmazione delle consegne. Continua a leggere

Camionista sventa maxifurto sulla A21, decisivo l’intervento del 113

È stato un camionista a sventare un maxifurto ai danni di un collega sull’autostrada A21 nel Piacentino. L’autotrasportatore ha chiamato il 113 e consentito alla volante della questura di Piacenza di intervenire. È successo l’altra notte nell’area di servizio Nure Nord. Un camionista ha notato un gruppo di persone che rapidamente stavano scaricando parecchi scatoloni dal rimorchio di un autoarticolato parcheggiato davanti al suo. Continua a leggere

Poca concorrenza, i produttori dei camion nel mirino dell’antitrust Ue

Scania, Volvo, Daimler, Man e Iveco. Sono queste le grandi imprese produttrici di camion finite nel mirino dell’antitrust della Commissione europea per la sospetta presenza di cartelli e accordi che avrebbero infranto le norme sulla libera concorrenza. Per questi motivi, martedì sono state effettuate delle ispezioni a sorpresa nelle sedi delle aziende. Controlli a tappeto, alla ricerca di prova sulla presunta esistenza di intese anticoncorrenziali. Continua a leggere