Iva, Ipt e superbollo: Bentley e Lamborghini rinunciano ai suv di lusso

Rincari dell’Iva, superbollo e aumento esponenziale dell’imposta provinciale (Ipt) potrebbero aver tarpato le ali ai progetti di suv di lusso di due marchi storici dell’auto, come Bentley e Lamborghini. “L’indiscrezione, raccolta dall’agenzia Reuters da una fonte interna”, scrive Margerita Scursatone su Crisalidepress.it, “potrebbe essere un ulteriore segnale che la crisi in Europa stia cominciando a preoccupare anche il colosso tedesco”.  Continua a leggere

Crolla il mercato dell’auto, a giugno -24,42 per cento. È ai livelli del 1979

Una discesa senza fine. Una picchiata che non sembra volersi arrestare. Anche a giugno il mercato automobilistico in Italia ha fatto registrare un pesante calo. Il crollo in questo caso è del 24,42 per cento, con la Fiat a -23,38 per cento. Secondo le previsioni il mercato a fine anno scenderà ai livelli del 1979 con pesanti ricadute anche sui conti pubblici in termini di mancata Iva per 2,3 miliardi di euro.  Continua a leggere

Auto più costose, con l’aumento dell’Iva i prezzi delle macchine saliranno di 500 euro

Le auto costeranno 500 euro in più per effetto dell’aumento dell’Iva previsto dalla manovra Monti. “Un ulteriore aumento dell’Iva dal 21 al 23 per cento, dal secondo semestre 2012, comporterebbe un surplus medio di quasi 500 euro per ogni auto acquistata, e di circa 700 tenendo conto anche del punto percentuale varato dal Governo Berlusconi”, spiega il presidente di Federauto, Filippo Pavan Bernacchi. Il presidente dell’associazione che riunisce i concessionari presenti sul territorio nazionale precisa che “i concessionari italiani faranno la propria parte per salvare il Paese”, a patto però “che venga posto un freno alla feroce aggressione verso il settore dell’automotive”.  Continua a leggere

Più controlli e sanzioni giuste per fermare la “Cricca della logistica”

I media l’hanno ribattezzata la “Cricca della logistica”. Si tratta dell’inchiesta sulle cooperative illegali che un anno fa ha portato all’arresto di tre persone, sospettate di aver ideato e realizzato un meccanismo per falsificare i documenti contabili di decine di cooperative legate al mondo della logistica, con un migliaio di addetti, a cui non venivano versati contributi. Un meccanismo per vincere le gare d’appalto della logistica e affidare poi i lavori pagando in nero e con documenti contabili falsificati in modo quasi perfetto, che avrebbe portato nelle tasche dei truffatori circa 30 milioni di euro tra oneri previdenziali e fiscali e contributivi non versati. Continua a leggere

Aumenta l’accisa sui carburanti, infuriati consumatori e benzinai

“Abbiamo abolito l’aumento di un euro sui biglietti del cinema e finanziato stabilmente la tax credit, con risorse che derivano dalle accise sulla benzina: un piccolo sacrificio di uno o due centesimi, che tutti gli italiani saranno lieti di poter fare”. Le parole pronunciate dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, se da un lato hanno fatto felici gli amanti del cinema, dall’altro hanno fatto imbestialire automobilisti, associazioni dei consumatori e gestori delle pompe di benzina. “Una follia”, ha commentato il Codacons. Continua a leggere

“Tagliare le accise”: lo chiedono consumatori e distributori

Con il prezzo dei carburanti alle stelle (anche oggi i listini sono stati ritoccati verso l’alto) si alza a gran voce la richiesta al governo di tagliare le accise. “È indispensabile mettere mano alla leva fiscale per ridurre la pressione del prezzo dei carburanti”, hanno affermato Luca Squeri, presidente della Figisc, e Stefano Cantarelli, presidente dell’Anisa, le associazioni che raggruppano i gestori, rispettivamente, degli impianti di distribuzione della rete stradale e della rete autostradale, aderenti a Confcommercio. Continua a leggere

2010, l’anno nero dell’auto: era dal 1996 che non si vendeva così poco

Quello del 2010 è stato un mercato dell’auto a due facce, con i primi tre mesi trainati dagli incentivi e il resto dell’anno in netto calo. Al tirar delle somme, le immatricolazioni di auto nuove in Italia nel 2010 sono state 1.960.282, il 9,2 per cento in meno rispetto al 2009. Nel solo mese di dicembre, la diminuzione è stata del 21,7 per cento, a 130.319 unità. Erano 14 anni, dal 1996, quando le immatricolazioni furono 1.723.000 che non si registrava uno scenario così negativo. Continua a leggere

Marmo trasportato senza fattura, scoperta maxi evasione fiscale

È stata scoperta a Massa Carrara una maxi evasione fiscale da oltre 7 milioni di euro nell’ambito di servizi trasporto del marmo. Gli uomini della Guardia di Finanza hanno appurato che quattro società di trasporto non procedevano all’emissione di regolare fattura per le somme ricevute per i servizi svolti. L’evasione è stata scoperta grazie all’esame incrociato dei conti bancari degli imprenditori coinvolti, il cui tenore di vita era apparso troppo alto rispetto al reddito dichiarato. Continua a leggere

Niente più Iva sui pedaggi
al traforo del Gran San Bernardo

È stato finalmente ratificato l’accordo tra il Governo italiano e il Consiglio federale svizzero del 31 Ottobre 2006, per effetto del quale non sarà più dovuta l’Iva sui pedaggi pagati per il transito al traforo del Gran San Bernardo. Da tempo era stata sollevata la questione della diversità di trattamento tra gli utenti italiani, obbligati dal gennaio 2003 al versamento dell’imposta sul valore aggiunto sui pedaggi pagati per l’ingresso nel tunnel dal versante italiano, rispetto a quelli elvetici, esentati dal pagamento. Continua a leggere

Auto vendute senza Iva,
concessionari finiscono nei guai

Attenzione a chi vi propone auto a prezzi scontati o scontatissimi, anche se si tratta di una concessionaria. Spesso e volentieri dietro offerte clamorose si nasconde l’inghippo. Inghippo che questa volta non è sfuggito ai funzionari delle Dogane della Spezia. I doganieri hanno messo in atto una lunga attività di inchiesta per contrastare l’evasione dell’Iva. Dopo mesi di azioni di polizia tributaria hanno accertato una frode fiscale per oltre 740mila euro. Tutto si consumava nel settore del commercio delle auto nuove ed usate di provenienza comunitaria. Continua a leggere