Investimenti redditizi? In un anno il valore di una Ferrari è cresciuto del 28 per cento

Se ne avete una non ci dovete pagare l’Imu, come sulla casa, e nel tempo – se la conservate bene – si rivaluterà sicuramente. Un bene rifugio non per tutti, questo è vero, ma sicuramente redditizio. Le Ferrari sono infatti il miglior investimento nel settore delle auto storiche, con un incremento del valore che, dall’inizio di quest’anno, ha raggiunto una media del 28 per cento. Lo rende noto all’Ansa la casa di Maranello, che cita i dati dell’Historic Automobile Group International (Hagi). In base all’indice dei prezzi dell’Hagi, ripreso nei giorni scorsi dal Wall Street Journal, le auto d’epoca hanno registrato una crescita del proprio valore pari al 13 per cento ogni anno dal 1980. Continua a leggere

Carenze infrastrutturali, botta e risposta tra Giachino e Lovelli

“Negli ultimi due anni e mezzo la crisi ha sottratto risorse per le infrastrutture, ma ora torneremo a investire. Stiamo già lavorando per ridurre le inefficienze logistiche, attraverso interventi a costo zero”. Bartolomeo Giachino, sottosegretario al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, ha difeso l’azione del governo nel corso del convegno su “Trasporto su strada: assicurazione e costi collettivi”, tenutosi la scorsa settimana a Genova e organizzato dall’Unione Europea Assicuratori. Giachino ha ricordato le agevolazioni concesse dal Ministero all’autotrasporto, che dovrebbero incidere anche sui costi assicurativi, attraverso il sostegno del Fondo di Garanzia per il Credito e la possibilità di dotarsi delle scatola nera – anche a spese dell’esecutivo – per avere maggiore accesso all’assicurazione. Continua a leggere

Ecco quali sono le strade più pericolose in Italia e in Europa

Sono la diramazione Predosa-Bettole sulla A26, il tratto della A25 tra Torano e Avezzano e quello della A14 tra Bari nord e Taranto nord i punti più pericolosi d’Italia. Lo dice l’edizione 2011 dell’Atlante Europeo della Sicurezza stradale, realizzato dall’Aci nel consorzio degli Automobile Club internazionali che dà vita a EuroRAP, il programma europeo per la sicurezza delle infrastrutture. Dall’analisi si scopre che, rispetto a molti Paesi europei, la situazione in Italia non è così drammatica. L’Atlante ha preso in esame le autostrade, con risultati incoraggianti: tutte le tratte superano infatti qualitativamente la media europea, anche se i tre punti della A26, A25 e A14 evidenziano criticità più elevate rispetto al resto del Paese. Continua a leggere

Nasce Trenord, gestirà i trasporti ferroviari in Lombardia

Si chiama Trenord la nuova società che gestirà il trasporto ferroviario della Lombardia nata dalla collaborazione tra Trenitalia e Lenord. L’annuncio ufficiale è stato dato dal presidente della Regione, Roberto Formigoni, e dall’amministratore delegato di Trenitalia, Mauro Moretti. Come ha affermato l’assessore regionale al Trasporti, Raffaele Cattaneo, la nuova compagnia (con il logo verde e rosso che riassume i colori delle due società promotrici) punta a raggiungere l’obiettivo di un milione di passeggeri al giorno entro il 2015. Continua a leggere

Piaggio punta sull’Asia, Colaninno: “Già venduti 100mila scooter”

È l’Asia il mercato sul quale ha deciso di puntare in maniera massiccia il gruppo Piaggio. Mercoledì, dal Vietnam, il presidente e amministratore delegato, Roberto Colaninno, ha infatti annunciato una nuova e decisiva fase di sviluppo delle operazioni in Asia, che porterà a un’importante espansione delle attività industriali e commerciali in tutta l’area, con l’obiettivo di raggiungere nell’arco di quattro anni un fatturato sui mercati asiatici pari a circa 1 miliardo di euro. Continua a leggere

Palenzona sulle infrastrutture: il Paese non cresce, aprire il mercato

“Nel nostro Paese non si vive, da anni, in una dimensione di crescita. Troppo spesso ogni scelta risponde più a considerazioni legate a interessi del momento che a esigenze concrete e reali di crescita, di cui la maggior parte si disinteressa totalmente”. Lo ha scritto Fabrizio Palenzona (nella foto), presidente onorario di Conftrasporto, in un intervento sul quotidiano Il Sole 24 Ore di martedì 8 febbraio, dedicato alle infrastrutture. Continua a leggere

Fondazione Guccione: “Si spende poco per la sicurezza stradale”

Maggiori controlli e investimenti, un’agenzia nazionale per la sicurezza stradale e la realizzazione di una scuola di alta formazione destinata ad amministratori e tecnici. Sono queste le proposte della Fondazione Luigi Guccione per le vittime della strada ha avanzato lunedì nel corso di un incontro alla Camera. Inoltre, secondo il presidente della fondazione, Giuseppe Guccione, l’Italia dovrebbe “varare un nuovo articolo ad hoc del Codice della strada, che metta in evidenza la volontarietà, in alcune circostanze, dei conducenti a provocare incidenti stradali, e realizzare un centro nazionale di assistenza alle vittime”. Continua a leggere

Progetti per le reti transeuropee, valutati 92 sistemi infrastrutturali

È stata pubblicata nei giorni scorsi dal vicepresidente della Commissione Europea, Siim Kallas, la prima valutazione intermedia di 92 progetti infrastrutturali prioritari per le reti transeuropee, cofinanziati dalla Commissione nel quadro del programma Ten-T per il periodo 2007-2013. La valutazione illustra nei dettagli la situazione di ciascuno dei grandi progetti in termini di investimento e di stato di avanzamento, allo scopo di introdurre maggiore responsabilità nel processo di finanziamento e di garantire che i fondi Ue vengano investiti in maniera proficua. Ne dà notizia il magazine dell’Anas (Le strade dell’informazione). Continua a leggere

Toscana, dal 2012 un unico gestore per tutto il trasporto locale

È in arrivo una vera e propria rivoluzione per il trasporto locale in Toscana. Dal 2012, infatti, ci sarà un unico gestore per tutto il trasporto locale. Inoltre, una gara unica riguarderà, in modo integrato, sia il ferro sia la gomma. La novità è stata annunciata dal presidente della Regione, Enrico Rossi, ed è contenuta nella bozza di bilancio 2011 approvata dalla Giunta. Dopo i tagli della manovra del Governo, la Regione è intervenuta sul trasporto pubblico locale riducendo il taglio a un -10 per cento, grazie anche al fatto di aver deciso di dirottare sui trasporti 130 milioni dei 700 di investimenti dei Fas, Fondi per la aree sottosviluppate. Continua a leggere

La Svizzera trafora il Gottardo
L’accusa di Colato: Italia immobile

La gigantesca fresatrice si è messa in moto intorno alle 14 di venerdì 15 ottobre. Pochi minuti dopo, precisamente alle 14.17, è caduta l’ultima barriera di roccia, nella zona di Sedrun, che separava il sud e il nord delle Alpi all’interno del tunnel di base del San Gottardo. E così, a distanza di 17 anni dall’avvio del progetto, è stato completato lo scavo della galleria più lunga del mondo con i suoi 57 chilometri di estensione. Continua a leggere