Penultimo e ultimo miglio, da Rfi arrivano 48 milioni per i collegamenti intermodali

L’obiettivo è quello di “incrementare i collegamenti della rete ferroviaria nazionale con porti, interporti, terminali e piattaforme logistiche e sviluppare servizi intermodali funzionali e affidabili, che generino un beneficio strutturale per il sistema logistico del Paese”. È questo il senso del progetto Penultimo/ultimo miglio, avviato da Rete Ferroviaria Italiana, con il patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, e presentato martedì a Roma agli stakeholder istituzionali e del mercato del trasporto ferroviario, della logistica e delle merci. Continua a leggere

Sabato all’Autoparco Brescia Est
un seminario gratuito sul Sistri

Si intitola “Sistri: nuovo sistema di controllo sulla tracciabilità dei rifiuti” il seminario gratuito che l’Associazione Artigiani di Brescia e la Fai hanno organizzato per sabato 17 aprile, dalle 9 alle 12, nella sala convegni dell’Autoparco Brescia Est. L’appuntamento è stato programmato per permettere alle imprese di trasporto di capire come è meglio organizzarsi per rispettare la nuova normativa relativa al trasporto dei rifiuti.  Continua a leggere

Il bilancio del primo congresso
di Transfrigoroute Italia Assotir

“Una presenza così nutrita e larga di trasportatori al primo congresso nazionale di Transfrigoroute Italia Assotir sarebbe stata difficile da immaginare”. Con queste parole Anna Vita Manigrasso, riconfermata per acclamazione presidente nazionale dell’Associazione, ha commentato i risultati della prima assemblea generale elettiva di Transfrigoroute Italia Assotir. Un’assemblea che ha visto la partecipazione di oltre 250 imprenditori, presenti alla “2 giorni” romana in cui si è proceduto all’elezione del nuovo gruppo dirigente che guiderà l’associazione nei prossimi tre anni e all’approvazione del documento politico che illustra le proposte di Transfrigoroute Italia Assotir per rinnovare e rafforzare l’autotrasporto e ridare dignità alle imprese che vi operano nei confronti delle committenze e della politica. Continua a leggere

Il Friuli Venezia Giulia alle Fs:
“Fate presto con il Corridoio 5”

”Col Corridoio 5 arriveremo senz’altro a Trieste e possiamo già contare su una buona Pontebbana, verso Tarvisio”. Lo ha detto il presidente delle Ferrovie dello Stato, Innocenzo Cipolletta, a un convegno della Fondazione Nordest a Mestre. Il Corridoio 5 è l’arteria a rete multimodale che appartiene a uno dei grandi assi ferroviari e autostradali che l’Unione Europea si è impegnata a realizzare e connetterà Lisbona a Kiev. L’Italia avrà un ruolo strategico rispetto al processo di integrazione verso quei Paesi dell’Est. Continua a leggere

L’autotrasporto è a rischio,
anche Anita sostiene il fermo

Le imprese di autotrasporto non sono più in grado di sostenere gli effetti della crisi. È a repentaglio la loro sopravvivenza e il rischio di destrutturazione e di fallimento è altissimo. Con queste parole Anita, l’associazione nazionale delle imprese di autotrasporto di Confindustria, ha deciso di sostenere il fermo di cinque giorni, dal 9 al 13 dicembre, proclamato da Unatras. “L’autotrasporto italiano non può più attendere”, ha sottolineato il presidente di Anita, Eleuterio Arcese, “necessita di interventi immediati, e non solo in termini di risorse ma di una vera e propria riforma strutturale del settore, per recuperare competitività e aumentare i livelli di produttività”. Continua a leggere

Autostrade del mare, Anita chiede il rifinanziamento dell’ecobonus

Bisogna rifinanziare l’ecobonus, la misura introdotta per incentivare gli autotrasportatori a utilizzare le autostrade del mare in alternativa alla strada. È quanto chiede Eleuterio Arcese, presidente di Anita (associazione delle imprese di autotrasporto legata a Confindustria) in una nota al Governo in vista della discussione in Senato sulla Legge Finanziaria 2010. Continua a leggere

Interporti, l’unione fa la forza
Ora si pensa a un coordinamento

Gli interporti italiani sono fondamentali ma, lavorando insieme, possono ottenere risultati ancora più importanti. Un concetto ribadito venerdì scorso all’interporto di Rivalta Scrivia in occasione del primo degli eventi organizzati dalla Uir – Unione Interporti Riuniti, in collaborazione con il Censis, proprio per ribadire il ruolo strategico che hanno gli interporti italiani e le ricadute economiche, sociali e ambientali. Continua a leggere

Emilia-Romagna, 9 milioni
per il trasporto ferroviario

Il trasporto ferroviario e intermodale dell’Emilia-Romagna riceverà un aiuto dall’Unione Europea. La Commissione ha infatti deciso di stanziare nove milioni di euro per rivitalizzare il trasporto su rotaia e il trasferimento modale dalla strada alla ferrovia nella regione italiana. Il programma avrà una durata triennale. Continua a leggere

Liguria e Sardegna, un’alleanza
per i collegamenti marittimi

Liguria e Sardegna sono divise dal mare, ma vogliono sentirsi più vicine. Anche grazie al mare, strumento da utilizzare per “unire” l’isola alla terra ferma. Proprio dei collegamenti tra le due regioni hanno discusso in questi giorni Enrico Vesco e Liliana Lorettu, assessori regionali ai trasporti rispettivamente di Liguria e Sardegna. Sul tavolo erano presenti numerose questioni: dalle problematiche relative alla privatizzazione della Tirrenia fino alla possibilità di imbarcare interi convogli ferroviari tra Savona e Porto Torres. Continua a leggere

Italia-Spagna, firmato l’accordo
per le Autostrade del Mare

Nuova linfa per le Autostrade del Mare. Italia e Spagna hanno infatto deciso di puntare su questo sistema di collegamento che permetterà di trasferire sulle navi una quota significativa di traffico merci. Durante il vertice italo-spagnolo che si è svolto a La Maddalena, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti italiano, Altero Matteoli, e il suo omologo spagnolo, Josè Blanco Lopez, hanno infatti firmato un accordo per implementare le cosiddette Autostrade del Mare tra i due Paesi. L’obiettivo prefissato dai due ministri è di garantire il trasferimento dal trasporto terrestre a quello via mare di circa 400mila Tir nel prossimo biennio. Continua a leggere