La frenata del mercato dell’auto, a giugno immatricolazioni in calo del 7,25 per cento

È un calo decisamente pesante quello registrato a giugno dal mercato italiano dell’auto. Secondo i dati del Ministero dei Trasporti, le immatricolazioni sono state 174.702, con un calo del 7,25 per cento rispetto allo stesso mese del 2017. A metà anno, quindi, il bilancio è negativo, con 1.120.829 auto targate e una flessione dell’1,45 per cento. A giugno le vetture del gruppo Fca immatricolate sono state 43.343, il 19,3 per cento in meno rispetto a giugno 2017. Cala, dal 28,52 al 24,81 per cento, anche la quota. Continua a leggere

15 milioni di auto vendute in Europa nel 2016. L’Italia è il Paese con la crescita maggiore

Più di 15 milioni di vetture vendute per una crescita del 6,5 per cento. Sono questi i dati dell’Acea relativi al mercato dell’auto in Europa nel 2016. Nel dettaglio, le immatricolazioni nella Ue e nei Paesi Efta (Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera) sono state 15.131.719. La crescita ha riguardato tutti i principali mercati: lo sprint maggiore è arrivato da Italia (+15,8 per cento) e Spagna (+10,9 per cento), mentre sono più basse le percentuali di Francia (+5,1 per cento), Germania (+4,5 per cento) e Regno Unito (+2,3 per cento). Il 2016 è stato il terzo anno consecutivo di crescita del mercato dell’auto.  Continua a leggere

Auto, vendite in crescita ma i concessionari non si fidano: “Presenze in calo”

I numeri raccontano di una crescita continua, numeri “consoni alla dimensione, alla qualità e alla tradizione del nostro mercato”, come ha detto Massimo Nordio, presidente dell’Unrae, l’associazione delle case automobilistiche estere commentando i dati delle immatricolazioni di auto in Italia. Il mercato a marzo ha fatto registrare una crescita del 17,38 per cento (con 190.381 immatricolazioni) e il trimestre si è chiuso con un aumento del 20,8 per cento. Ma i concessionari frenano gli entusiasmi. Continua a leggere

La ripresa dell’auto, nel 2015 le vendite sono aumentate del 15,75 per cento

Chiusura d’anno con il botto per il mercato italiano dell’auto. La tanto attesa svolta è arrivata. Nel 2015, infatti, le immatricolazioni sono state 1.574.872, il 15,75 per cento in più rispetto al 2014, mentre a dicembre, diciannovesimo mese consecutivo di crescita, sono state 109.395, con un incremento del 18,65 per cento sullo stesso mese dell’anno precedente. Ottimi i risultati di Fiat Chrysler Automobiles, che fa meglio del mercato e archivia il 2015 con 446mila vetture vendute, il 18,34 per cento in più del 2014. La quota sale dal 27,7 al 28,32 per cento. Continua a leggere

Il dieselgate non frena il mercato italiano: vendite in crescita dell’8,5 per cento

Sono state 132.929 le auto immatricolate a ottobre in Italia. La crescita, rispetto allo stesso mese del 2014, è dell’8,56 per cento. Secondo i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nei primi dieci mesi del 2015 sono state vendute 1.330.005 auto, il 14,67 per cento in più dell’analogo periodo 2014. Buoni i risultati di Fiat Chrysler Automobiles. Continua a leggere

Mercato “drogato” dalle auto: in un anno la produzione è aumentata del 20 per cento

La crescita della produzione industriale registrata a luglio è “drogata” da un aumento, probabilmente non ripetibile nel medio-lungo periodo, del settore auto. Da luglio 2014 a luglio 2015, l’automotive è salito addirittura di oltre il 20 per cento spingendo la produzione industriale complessiva al 2,7 per cento. Senza questo boom della fabbricazione di mezzi di trasporto – legato all’incremento delle immatricolazioni di nuovi veicoli degli ultimissimi mesi, arrivato dopo un lungo periodo di stop negli acquisti da parte di cittadini e imprese – la produzione industriale sarebbe rimasta a livelli decisamente più bassi. Così il Centro studi di Unimpresa, analizzando i dati Istat sulla produzione industriale. Continua a leggere

Il mercato dell’auto accelera, ad aprile vendite in crescita del 24,2 per cento

Gli italiani riprendono a comprare le auto. Ad aprile le immatricolazioni sono state 148.807, in crescita del 24,2 per cento rispetto allo stesso mese del 2014. È l’undicesimo mese con un segno più, il quarto di crescita a doppia cifra. Questa volta non è soltanto il noleggio a trainare le vendite, anche le famiglie sono tornate nei concessionari. Continua a leggere

Auto, il mercato europeo cresce ancora. Panda e 500 le city car più vendute

L’Europa riscopre l’auto. Continua infatti la crescita delle immatricolazioni nel Vecchio Continente e, per il terzo mese consecutivo, Fiat Chrysler Automobiles fa meglio del mercato grazie soprattutto alle vendite del brand Jeep e ai modelli 500 e Panda che si confermano le city car più vendute. Secondo i dati dell’Acea, a marzo 2015 le immatricolazioni nei 28 Paesi europei più i tre Efta (Islanda, Norvegia e Svizzera) sono state 1.650.730, in crescita del 10,8 per cento. Continua a leggere

Auto, vendite in crescita ma i concessionari frenano: “Bassa domanda dei privati”

Sono soprattutto crossover (+57 per cento) e station wagon (+36,8 per cento) a trainare il mercato italiano dell’auto, che ha chiuso febbraio con le immatricolazioni in crescita del 13,21 per cento rispetto allo stesso mese del 2014. Secondo i dati del ministero dei Trasporti sono state immatricolate 134.697 auto. Da inizio anno il totale delle consegne è pari a 266.555, con un incremento del 12,26 per cento. Continua a leggere

Auto, il mercato continua a crescere. L’Anfia: “I volumi sono quelli del 1979”

Continua a crescere il mercato italiano dell’auto anche se meno del recente passato. A novembre, infatti, l’incremento è stato del 5 per cento, mentre ottobre aveva fatto segnare +9,2 per cento. Positivi i dati di Fiat Chrysler Automobiles che con il +5,9 per cento di immatricolazioni (29.500) fa meglio del mercato. Tra i brand del gruppo prosegue il forte trend di crescita di di Jeep con oltre 1.600 immatricolazioni a novembre (+245,5 per cento) e il Renegade nella top 5 del suo segmento. Panda e 500 insieme sono al 58,4 per cento di quota nel segmento A, 500L al 51,7 per cento nel suo segmento, mentre Punto e Ypsilon sono le vetture più vendute del segmento B rispettivamente con il 17,3 e il 13,3 per cento. Continua a leggere