Omicidio stradale nel Codice entro il 2014. Arriverà anche l’ergastolo della patente

Sono in tanti a evocare un inasprimento delle pene per chi colpevolmente provoca un incidente stradale che causa la morte di una o più persone. L’ingresso dell’omicidio stradale nel Codice della strada potrebbe arrivare tra meno di un anno, o quantomeno entro il 2014. Una vittoria delle tante associazioni che si battono per la sicurezza stradale. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti “anche alla luce di quanto recentemente affermato dal ministro Lupi e dal ministro Alfano”, e grazie all’impegno del sottosegretario D’Angelis, sta “ulteriormente verificando la praticabilità e l’efficacia, nei casi più gravi, dell’introduzione dell’omicidio stradale e del cosiddetto ergastolo della patente”. È quanto si afferma nella risposta che il Ministero ha fornito all’interrogazione presentata dagli onorevoli del Pd Luca Lotti e Alessia Rotta.  Continua a leggere

Nuove patenti di guida, dal 2013 maggiore attenzione per i disabili

Un recente decreto legislativo (del 18 aprile 2011, n.58 che entra in vigore dal 15 maggio) recepisce le direttive europee e modifica alcuni punti del Codice della strada relativamente alle patenti di guida. Le disposizioni contenute nel decreto saranno applicate solo dal 19 gennaio 2013 ad eccezione di alcuni articoli (ecco il link). Il primo riguarda gli esaminatori per la patente di guida (9 comma 2), il secondo il modello di patente di guida (22 comma 1), il terzo i requisiti fisici e psichici di idoneità alla guida e i requisiti minimi per gli esaminatori, oltre all’allegato III, sempre sui requisiti minimi di idoneità fisica e mentale (questo il link). Continua a leggere

Autostrade per l’Italia, la sicurezza passa dalla lotta ad alcol e droga

“Dopo il ballo lo sballo, e dopo lo sballo lo schianto” è lo slogan scelto da Autostrade per l’Italia per sensibilizzare, con azioni mirate, soprattutto i giovani automobilisti sui gravi pericoli derivanti dall’uso dell’alcol e della droga. L’iniziativa si inquadra nella campagna informativa “I 12 mesi della sicurezza  stradale” a cui partecipano, insieme ad Autostrade per l’Italia, i partner della Consulta per la Sicurezza – Polizia  stradale, le associazioni dei consumatori Adiconsum, Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori, Asaps, Quattroruote – il Cciss, Rtl 102.5. Continua a leggere

Eccessiva la confisca dell’auto?
Giovanardi: “Un deterrente utile”

Decine di migliaia di vite umane valgono anche la confisca dell’auto. Con queste parole il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Carlo Giovanardi (nella foto), ha commentato una delibera della provincia di Bolzano che definisce eccessiva la confisca dell’auto a chi guida sotto l’effetto di alcol e droga. “La confisca”, spiega Giovanardi, “è prevista solo nei casi più gravi. Si possono anche ritoccare le norme, ma io credo che sapere che c’è il rischio della confisca dell’automobile faccia da deterrente”. Continua a leggere

Dai colpi di sonno alla neve, i 12 mesi per la sicurezza in autostrada

Autostrade per l’Italia lancia la campagna informativa “I 12 mesi della Sicurezza Stradale”, un’iniziativa di sensibilizzazione ed educazione, sviluppata in collaborazione con la Consulta per la Sicurezza e finalizzata a informare chi viaggia sulle autostrade riguardo le principali cause di incidentalità e mortalità. Ogni mese sarà dedicato a uno specifico tema sulla sicurezza stradale: gennaio al colpo di sonno; febbraio a velocità e distanze di sicurezza; marzo a cinture di sicurezza anteriori e posteriori; aprile ad alcol e droga; maggio al controllo dell’auto; giugno alla distrazione; luglio alle informazioni di viabilità; agosto alla corsia di emergenza e alle piazzole di sosta; settembre ai bimbi in auto; ottobre al maltempo e all’asfalto drenante; novembre al tutor; dicembre alla neve. Continua a leggere

Test antidroga sui camionisti, dal 21 gennaio controlli in Alto Adige

Da venerdì  21 gennaio entrano in vigore in Alto Adige i test anti-droga per autisti e camionisti. Lo rivela il sito –  droghe.aduc.it  – dell’Aduc (l’Associazione per i diritti degli utenti e consumatori). I controlli riguardano tutti i lavoratori che svolgono mansioni a rischio e che quindi potrebbero mettere a repentaglio la sicurezza, l’incolumità e la salute proprie e di terzi”. Continua a leggere

Aumentano i controlli sulle strade, diminuiscono incidenti e morti

Aumentano i controlli sulle strade, con più conducenti sottoposti all’alcoltest, e diminuiscono incidenti e vittime sulle strade. È questo il bilancio degli interventi del 2010 di Carabinieri e Polizia stradale. Controlli che hanno portato anche al ritiro di 84mila patenti e alla decurtazione di 4 milioni di punti. In netta crescita anche i controlli sul trasporto merci. Entrando nel dettaglio, gli incidenti rilevati da Polstrada e Carabinieri sono stati 104.437 (-5,7 per cento), con 2.444 morti (80 meno del 2009, -3,2 per cento) e 75.463 feriti (-6 per cento). Continua a leggere

Il Codice della strada? “Un cantiere aperto. Ora stretta sul telefonino”

“Il Codice della strada è un cantiere sempre aperto: dobbiamo continuare nella direzione di controlli medici sempre più accurati e più frequenti. Ci dovremo occupare anche di norme che prevedano un uso più responsabile del telefono a bordo”. Lo ha affermato Mario Valducci (nella foto), presidente della Commissione Trasporti della Camera, in occasione della Giornata Mondiale del ricordo delle vittime della strada. Continua a leggere

Drogometro, in 12 città i test per scoprire se chi guida si è “fatto”

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=zbJPsq0zYQ8[/youtube]

Sono 12 le città italiane nelle quali verrà sperimentato il “drogometro”, il nuovo strumento che, così come avviene con l’etilometro per l’alcol, consentirà agli agenti della Polizia stradale di scoprire se un automobilista (ma anche un camionista o un conducente di pullman…) sta guidando sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Lo ha confermato il direttore del servizio di Polizia Stradale, Roberto Sgalla, confermando anche che se i test effettuati entro fine anno daranno risultati positivi, il nuovo strumento verrà omologato e impiegato su larga scala in tutta Italia.

Drogato, distrusse una vetrina con l’auto: condannato George Michael

Anche su questo blog ci siamo dovuti occupare più di una volta di lui, George Michael, ex leader degli Wham, cantante inglese di grande successo tra gli anni Ottanta e Novanta, oggi agli onori delle cronache più che altro per le sue bravate al volante. Il cantante inglese è infatti stato condannato a 8 settimane di prigione dal tribunale di Londra per avere spaccato le vetrine di un negozio in auto sotto l’influenza della cannabis. Continua a leggere