Omicidio stradale, Giovanardi boccia il testo della Camera: “Reato troppo esteso”

“Contrasterò al Senato il testo licenziato dalla Camera sull’omicidio stradale, che ha esteso il reato di omicidio anche a fattispecie di incidente che possono capitare a chiunque: la mamma che porta il bimbo a scuola, l’agente di commercio, il neo patentato, trasformati in potenziali assassini quando si mettono alla guida”. Lo spiega in un comunicato il senatore dei Popolari liberali, Carlo Giovanardi. “Le leggi”, aggiunge, “si fanno per risolvere i problemi, non per piantare bandierine o dare segnali come pretende di fare il Governo chiedendo al Parlamento di approvare una legge che riconosce essere sbagliata, per cambiarla poi fra pochi mesi”. Continua a leggere

Si incastra con l’auto in una strettoia. Ai carabinieri mostra la tessera della Coop

Non era molto lucido, questo è certo. L’automobilista che la scorsa settimana si è incastrato con l’auto in una strettoia di Roccatederighi, in provincia di Grosseto, aveva sicuramente bevuto troppo. Nel pieno della notte ha svegliato un’intera via a colpi di clacson, ha bruciato la frizione e consumato gli pneumatici nel tentativo di far uscire l’auto dalla strettoia, ha rovinato la carrozzeria e ha concluso l’opera mostrando ai carabinieri la tessera della Coop al posto della patente. Continua a leggere

Alcol al volante, intensificati i controlli sulle quattro statali più pericolose d’Italia

Controlli alcol carabinieri (1)Informazione, sensibilizzazione e comunicazione per contrastare la guida in stato di ebbrezza, ridurre gli incidenti stradali su alcune tra le strade statali più pericolose d’Italia e informare gli automobilisti sulle corrette modalità di trasporto dei minori in automobile. È partita il 26 giugno e si concluderà il 31 agosto l’edizione 2015 di Adotta una Strada, progetto voluto dalla Fondazione Ania e dall’Arma dei Carabinieri. Continua a leggere

Tutti i pericoli dell’alcol al volante: la Croce Rossa sensibilizza i più giovani

Sensibilizzare i giovani a una condotta responsabile al volante e soprattutto informarli sui pericoli della guida in stato d’ebbrezza: sono questi gli obiettivi del progetto di educazione alla sicurezza stradale realizzato dal comitato provinciale di Milano della Croce Rossa Italiana con la collaborazione di Quixa, compagnia assicurativa online del gruppo Axa. L’iniziativa, che porta la sicurezza stradale nelle principali piazze della provincia di Milano, ha preso il via a giugno e nelle sette tappe finora realizzate ha coinvolto 800 ragazzi. Il prossimo appuntamento, sabato 25 ottobre, è in piazza XXV aprile a Milano. Continua a leggere

Se fa freddo si può guidare da ubriachi? Sottozero l’alcoltest non è attendibile

Quando fa troppo freddo, con la temperatura sotto lo zero, l’alcoltest perde di credibilità. E così chi guida da ubriaco può farla franca. È un caso che farà certamente discutere quello segnalato da Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che in un comunicato stampa parla della decisione di un giudice del Tribunale di Treviso, che ha assolto un automobilista dall’accusa di guida in stato di ebbrezza “perché il fatto non sussiste” in virtù del ragionevole dubbio sul funzionamento dello strumento. Vi sono infatti valori troppo bassi fuori “dal campo di riferibilità dello strumento”, quando il test viene effettuato con temperature sotto lo zero. Continua a leggere

Troppi ubriachi al volante a Natale e Capodanno. Boom di multe nel 2012

“Gli esodi sono storicamente momenti in cui si registra un incremento dell’incidentalità stradale. Anche se nell’ultimo anno abbiamo registrato un calo dei morti e dei feriti, preoccupa l’aumento delle infrazioni rilevate per guida in stato d’ebbrezza. Non dobbiamo trasformare un momento di festa in una tragedia e, per questo, richiamiamo tutti alla massima attenzione e al rispetto delle regole della strada”. L’appello è di Umberto Guidoni, segretario generale della Fondazione Ania, che alla vigilia del periodo di spostamenti collegato alle festività natalizie ricorda quanto sia pericoloso mettersi alla guida dopo aver bevuto. Continua a leggere

Ubriachi in bici, non c’è la sospensione della patente: l’ha deciso la Cassazione

Se andate in bici ubriachi rischiate di sbandare, di cadere, di farvi molto ma molto male, ma la patente è salva. Secondo una recente sentenza della Cassazione, non deve infatti essere applicata la pena della sospensione della patente alla persona ubriaca che guida una bicicletta. Lo rende noto l’Asaps, l’associazione sostenitori e amici della polizia stradale. I giudici hanno accolto il ricorso di un ciclista al quale era stata sospesa la patente dopo esser stato fermato sulla bici in stato di ebbrezza.  Continua a leggere

Alcol e droga alla guida, un film spiega ai giovani i rischi che corrono

Saranno i giovani europei a raccontare agli italiani i rischi della guida dopo l’uso di droga e alcol, e lo faranno attraverso un film, ”Young Europe”, del regista Matteo Vicino. L’iniziativa è stata organizzata dalla Polizia stradale nell’ambito del progetto Icaro che coinvolge in tutta Italia circa 50mila ragazzi. In Lucania l’appuntamento è a Tito (Potenza) l’11 e il 12 aprile, nel multicinema Ranieri, dove sarà proiettato il film per circa 600 studenti delle scuole superiori di Potenza. In Toscana l’appuntamento è dal 12 al 17 aprile a Firenze (Uci Cinemas di Campi Bisenzio). Continua a leggere

Si addormenta al volante in mezzo alla strada. Era ubriaco, auto sequestrata

Difficilmente dimenticherà quella sbronza un 20enne residente sul Lago di Como, che è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza dai carabinieri. I militari lo avevano trovato sulla sua auto addormentato. “Se hai bevuto troppo non guidare, fermati a riposare” consigliano spesso mamma e papà. Peccato che il 20enne fosse così ubriaco che ha finito per addormentarsi in mezzo alla strada. Fortunatamente l’imprudenza del giovane non ha causato incidenti. Un carabiniere non in servizio si è accorto di quella Fiat Panda ferma al centro della carreggiata ed è subito intervenuto. Continua a leggere

Bevuto troppo? Non puoi guidare, con i Mini Angels torni a casa sano e salvo

Mini lancia Mini Angels, l’evento per la sicurezza stradale pensato per i più giovani, che conferma l’impegno di Mini a sensibilizzare la nuova generazione di automobilisti sul tema e sulla cultura del “divertimento responsabile”. Due le tappe organizzate a Milano alla discoteca “I Magazzini Generali” e a Roma alla discoteca “Room 26”. All’uscita dei locali i ragazzi hanno potuto verificare il proprio tasso alcolico sottoponendosi all’alcol test e, grazie ai Mini Angels, coloro che sono risultati positivi alla prova sono stati riaccompagnati a casa a bordo di una Mini. Continua a leggere