Brexit anche in Formula 1, Ecclestone toglie due Gran Premi all’Europa

Il prossimo calendario della Formula 1 perderà “uno o due” gare europee. Lo ha annunciato Bernie Ecclestone, convinto sostenitore della Brexit, il giorno dopo la vittoria del “leave” al referendum. “Non posso dire quali”, ha detto il boss della Formula 1 all’emittente russa Rbc, “ma i nuovi Paesi che entreranno non saranno europei. La Formula 1 non è un campionato europeo, ma del mondo”. Continua a leggere

Formula 1, la Renault torna in prima fila: acquisito il team Lotus. In gara dal 2016

Ora è ufficiale: la Renault torna in Formula 1 da protagonista assoluta. Il Gruppo ha infatti annunciato l’acquisto del team Lotus. Il nuovo nome della scuderia, la struttura del management, i partner e gli altri dettagli saranno annunciati in occasione di un evento che si terrà a Parigi a febbraio. Continua a leggere

La Formula 1 chiede più sicurezza, il futuro potrebbe essere la Yellow Zone

In Formula 1 la safety car è stata introdotta per aumentare la sicurezza sul circuito in seguito a incidenti. Consente infatti di proseguire con i giri di pista seppure a velocità ridotta e senza la possibilità di sorpassi, evitando così di fermare la corsa. L’incidente di Jules Bianchi ha reso però necessario pensare a qualcosa di nuovo. La Fia e l’intero Circus ne parleranno durante il prossimo Consiglio Mondiale fissato per il 3 dicembre. Il presidente Jean Todt intanto con un’apposita commissione sta valutando l’esperimento effettuato negli ultimi due Gp della Virtual Safety Car. Continua a leggere

Formula 1, a Monza in treno per il Gran Premio: 21 le corse speciali di Trenord

Qual è il modo più comodo per assistere al Gran Premio di Monza, una delle corse automobilistiche più famose del mondo? Divano di casa a parte, la risposta è probabilmente “prendere il treno”. Per evitare le code chilometriche attorno all’autodromo brianzolo, domenica 7 settembre Trenord, la società che gestisce il trasporto regionale su ferro in Lombardia, ha istituito 21 corse straordinarie da e per l’autodromo a un prezzo speciale di 4 euro andata e ritorno. Continua a leggere

Sicurezza nelle gare di Formula 1, la safety car è ancora una volta Mercedes

Per la diciottesima volta la Formula 1 utilizza le Mercedes-AMG come safety car e medical car, ossia le auto di serie che intervengono in caso di problemi sul circuito. La SLS AMG GT e la C 63 AMG Station Wagon verrano impiegate dalla direzione di gara in caso di cattive condizioni meteorologiche o eventi imprevisti. Le due vetture hanno esordito a Melbourne, in Australia. La F1 Safety Car ufficiale è pilotata dal tedesco Bernd Mayländer, affiancato dal collaboratore Fia britannico Pete Tibbetts. La Fia (Fédération Internationale de l’Automobile) ha affidato il compito di guidare la Safety Car al quarantunenne pilota Bernd Mayländer dal 2000. Continua a leggere

Prost e Renault ancora insieme: il pilota sarà ambasciatore del marchio in Formula1

Chi seguiva la Formula 1 negli Anni 80 non dimenticherà mai i duelli tra le Ferrari di Villeneuve e Pironi e le Renault di Prost e Arnoux. È vero, poi Prost ha corso e vinto pure in McLaren e Ferrari, ma il suo legame con il marchio francese è rimasto fortissimo. E così Alain Prost, ambasciatore del marchio Renault dal 2012, avrà quest’anno un ruolo di consulenza più ampio all’interno di Renault Sport F1. Oltre agli attuali incarichi di promozione della marca, il quattro volte campione del mondo Alain Prost presterà consulenza al Comitato esecutivo di Renault Sport F1. In questa nuova veste prenderà parte, nel corso dell’anno, a svariati Gran Premi di F1, così come a eventi esterni al calendario, tra cui le World Series by Renault e altre competizioni.  Continua a leggere

Pirelli in Formula Uno, tutti i numeri: una gomma da asciutto dura 180 chilometri

Pirelli, grande protagonista delle corse automobilistiche di Formula Uno, ha diffuso una serie di interessanti numeri sulla stagione. Eccone alcuni. Sapete quanti pneumatici da gara ha fornito Pirelli nella stagione di F1? 31.800, di cui 22.500 gomme da asciutto e 9.300 da bagnato, oltre a 6.600 per i test (il dato non comprende gomme per i test di sviluppo). Nelle gare, si sa, le gomme hanno vita breve, la vita media di una mescola da asciutto è stata di 180 chilometri, per una da bagnato di 140 chilometri. La gara più lunga dell’anno è stato il Gp di Malesia, 2 ore 44 minuti e 51.812 secondi. La gara più breve dell’anno: Gran Bretagna, 1 ora 25 minuti e 11.288 secondi. Il numero di giri più veloci nel 2012: Sebastian Vettel (5 in gara / 6 nelle qualifiche). Chilometri percorsi nel 2012 dalla vettura test Pirelli, la Renault R30: 7.012 km. Continua a leggere

Una super Ferrari all’asta per raccogliere fondi per l’Emilia terremotata

Sono una 599XX Evo da 1,3 milioni di euro e un motore V8 da Formula 1 i “pezzi forti” dell’asta che la Ferrari ha deciso di avviare online a livello mondiale per raccogliere fondi in favore delle famiglie delle vittime del terremoto che ha colpito l’Emilia-Romagna. Nell’asta, che partirà la prossima settimana su www.ferraristore.com, ci saranno “pezzi unici e di grande valore”, spiega la casa del Cavallino, “tra cui una 599XX Evo, berlinetta sportiva estrema dedicata alla pista del valore commerciale di 1,3 milioni di euro”. Continua a leggere

Dalla pista alla strada, il nuovo pneumatico Pirelli nasce dall’esperienza in Formula 1

Arriva direttamente dalla Formula 1 il nuovo pneumatico P Zero Silver, che la Pirelli metterà sul mercato in edizione limitata dalla primavera 2012. Con le gomme da Gran Premio, il P Zero Silver condivide il processo di modellizzazione, ovvero la fase nella quale lo pneumatico viene immaginato e sviluppato con l’ausilio di specifici modelli matematici, le tecnologie di sviluppo e produzione delle mescole e il processo di costruzione. Continua a leggere

Domenica il Gran Premio di Monza, anche la Formula 1 celebrerà i 150 anni dell’Italia

Per gli appassionati di motori è un appuntamento assolutamente imperdibile. È il Gran Premio d’Italia, che tutti gli anni richiama nell’autodromo di Monza più di centomila spettatori e tiene incollati davanti alle televisioni milioni di appassionati. Ma quest’anno il Gran Premio – la gara è in programma domenica 11 settembre – sarà speciale, perché celebrerà i 150 anni dell’Unità d’Italia. “Quest’anno il Gran Premio assume un significato extrasportivo di grande rilievo”, ha spiegato il presidente dell’Aci, Enrico Gelpi, “rientrando tra le manifestazioni ufficiali per festeggiare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Una targa celebrativa della Presidenza della Repubblica e una speciale bandiera tricolore, inviate dal presidente Giorgio Napolitano all’Automobile Club d’Italia, saranno esposte nella sala ospitalità dell’Aci in autodromo”.  Continua a leggere