Tempi di guida e concorrenza sleale, la Filt Cgil chiede più controlli nell’autotrasporto

Incrementare i controlli sulle imprese d’autotrasporto, prevedere sanzioni adeguate e garantire la certezza di parità di condizioni economiche e normative per le attività svolte nello stesso Paese per contrastare dumping e concorrenza sleale: sono le richieste della Filt Cgil, che ha organizzato insieme a Fit Cisl e Uiltrasporti un presidio di lavoratori per il 26 febbraio al Ministero dei Trasporti. “Sono ancora pochi i controlli e le ispezioni sulle imprese di autotrasporto rispetto al numero di aziende che circolano su strada e servono più controlli e più capillari in tutti i territori e sulle imprese extra comunitarie nel nostro Paese”, commenta la Filt Cgil nazionale in merito al rapporto annuale dell’attività di vigilanza in materia lavoristica, previdenziale e assicurativa dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro nel settore dell’autotrasporto. Continua a leggere

Autostrade, sciopero domenica e lunedì per il mancato rinnovo del contratto

Fine settimana di sciopero per i lavoratori delle autostrade. Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti, Sla-Cisal e UglTrasporti hanno infatti confermato la protesta indetta per il mancato rinnovo del contratto nazionale Autostrade e Trafori. I lavoratori incroceranno le braccia per 4 ore ogni turno domenica 5 e lunedì 6 giugno. Continua a leggere

Treni, niente scioperi fino a ottobre: accordo tra sindacati e Regione Piemonte

Fino a ottobre nessuno sciopero dei treni in Piemonte. È questo il principale esito dell’incontro tenutosi venerdì scorso tra l’assessore ai trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco e le delegazioni dei sindacati dei ferrovieri Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporti, Fast Ferrovie e Orsa. Continua a leggere

Autotrasporto, dopo mesi i sindacati si accorgono che la bomba sta per scoppiare

“Finalmente le parti sociali intervengono su un tema che Fai Conftrasporto ha posto da tempo, rivolgendo appelli proprio ai sindacati perché scendessero in campo per  contrastare la concorrenza selvaggia degli autotrasportatori dell’Est Europa e di quelli italiani delocalizzati per e difendere i nostri lavoratori. Per mesi gli appelli ai sindacati sono rimasti inascoltati, ma ora finalmente anche loro sembrano aver compreso la gravità della situazione. Meglio tardi che mai”. Con queste parole Doriano Bendotti, membro della direzione nazionale della Fai, ha commentato le dichiarazioni con le quali unitariamente i rappresentanti di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti per il settore del trasporto merci su strada hanno chiesto al Governo un deciso intervento per contrastare esattamente quanto denunciato in passato da Fai, “con particolare riferimento al cabotaggio e al distacco transnazionale” e alla luce “della situazione difficile che vive l’Italia e che rischia di determinare ulteriori danni, gravi e irreparabili, sotto il profilo sociale”.  Continua a leggere

Sciopero dei tir il 5 agosto, i sindacati non lasciano spazio alla trattativa

“Le possibilità di un’intesa sono strettamente collegate a precise risposte da parte dei sindacati dei lavoratori sulla flessibilità da introdurre nel contratto. Su questo argomento sembra che il sindacato abbia scelto di prevederlo solo per le imprese di spedizione e non per quelle di autotrasporto. È evidente che così non esistono spazi”. Con queste parole Paolo Uggé, presidente di Fai Conftrasporto, ha commentato la rottura delle  trattative per il rinnovo del contratto nazionale logistica, trasporto merci e spedizioni e logistica, rottura alla quale è seguita la decisione dei sindacati  Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti di indire uno sciopero generale per il 5 agosto. Continua a leggere

Venerdì lo sciopero generale della Cgil, trasporti fermi in tutta Italia

Disagi e traffico in tilt. È questo lo scenario che potrebbe caratterizzare le città italiane venerdì 6 maggio quando è in programma lo sciopero generale della Cgil. I trasporti resteranno fermi quattro ore. Piloti, assistenti di volo e personale di terra degli aeroporti scioperano dalle 10 alle 14. Lo stop dei treni sarà dalle 14 alle 18. Bus, metro, tram e ferrovie concesse si fermeranno secondo modalità stabilite localmente e nel rispetto delle fasce di garanzia. Continua a leggere

Più controlli e sanzioni giuste per fermare la “Cricca della logistica”

I media l’hanno ribattezzata la “Cricca della logistica”. Si tratta dell’inchiesta sulle cooperative illegali che un anno fa ha portato all’arresto di tre persone, sospettate di aver ideato e realizzato un meccanismo per falsificare i documenti contabili di decine di cooperative legate al mondo della logistica, con un migliaio di addetti, a cui non venivano versati contributi. Un meccanismo per vincere le gare d’appalto della logistica e affidare poi i lavori pagando in nero e con documenti contabili falsificati in modo quasi perfetto, che avrebbe portato nelle tasche dei truffatori circa 30 milioni di euro tra oneri previdenziali e fiscali e contributivi non versati. Continua a leggere

Mezzi pubblici fermi, ecco gli orari dello sciopero nelle principali città

Disagi in vista per chi deve viaggiare con i mezzi pubblici. Da questa sera infatti scatta lo sciopero dei treni, mentre venerdì resteranno fermi bus, metro e tram. Lo sciopero nazionale di 24 ore è stato proclamato dai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti, Orsa Trasporti, Faisa e Fast “per il mancato rinnovo del contratto nazionale scaduto da oltre due anni e per i tagli al trasporto locale”. Diverse le modalità di adesione allo sciopero da città a città. Ecco le principali: Continua a leggere

Nuove stazioni della metro a Milano, ma mancano i parcheggi

Il 26 marzo verranno inaugurate quattro nuove stazioni della linea gialla della metropolitana di Milano. Quattro stazioni costruite in circa dieci anni, un tempo biblico se si pensa alla media europea. I mezzi di superficie dell’area Nord Ovest cambieranno tragitti e capolinea con il conseguente cambio delle abitudini di migliaia di cittadini milanesi. “Il tutto – denuncia la Cgil – senza una organica idea di sviluppo del trasporto pubblico, una miopia che causerà non pochi disagi per quei cittadini che non disporranno di parcheggi utili all’interscambio con la metropolitana”.  Continua a leggere

La Lombardia vara il tavolo delle merci, ok anche dalla Filt Cgil

L’assessore lombardo ai Trasporti e alle Infrastrutture, Raffaele Cattaneo, lo aveva annunciato agli Stati generali della logistica: venerdì è stata convocata la prima riunione del tavolo regionale per il trasporto delle merci, con la partecipazione di una settantina di addetti ai lavori dei vari settori. Un parere positivo alla convocazione è giunto anche dai sindacati della Filt Cgil, “che – si legge in un comunicato stampa – nel 2009 aveva avanzato la proposta di un “Patto per la filiera del trasporto Merci” che coinvolgesse tutti gli attori istituzionali, economici e sociali del settore”. Continua a leggere