“In caso di incidenti stradali gravi rischiano anche i committenti”

La legge 120 del 2010 impone che in caso di incidenti stradali gravi che vedano coinvolti mezzi che trasportano merci scattino controlli su tutta la filiera del trasporto, compresi i committenti. Concretamente cosa rischiano? Le stesse sanzioni dell’impresa di autotrasporto, come spiega l’avvocato Ivan Di Costa. Clicca qui per vedere il video dell’intervista all’avvocato Di Costa.

“La logistica è un punto di forza
e va fatta su tutta la filiera”

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ZtYEcRWZdUc[/youtube]

Secondo Antonio Petrogalli, presidente della Fai di Brescia, esiste una logistica buona e una logistica cattiva. Anche per questo l’autotrasporto pone grandi aspettative sul Piano studiato dal governo. Un insieme di “cose da fare” che devono rendere più semplice e produttivo il mestiere di chi muove quotidianamente i camion e fa muovere la stessa economia italiana. “La logistica è un punto di forza per l’autotrasporto. È una cosa seria e va fatta su tutta la filiera”, dice Petrogalli. “Oggi chi fa logistica fa solo immagazzinaggio, per poi trasferire ad altre realtà il trasporto delle merci. Chi fa logistica deve farla completamente, prendendosi a carico oneri e onori”.

Giordano: “Ridurre i tempi
per l’import-export delle merci”

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=gd-tYB4D-xQ[/youtube]

Il professor Rocco Giordano, docente di politica ed economia dei trasporti e della logistica e presidente del comitato scientifico per il Piano della logistica, ne spiega le peculiarità, con un riferimento ai settori in cui si è pensato di intervenire. Oltre a porti e aeroporti, è molto importante lo sportello unico doganale. “Dobbiamo fare in modo che si accorcino i tempi delle operazioni con cui noi importiamo ed esportiamo la merce”, spiega il professor Giordano. Ma non solo, visto che nel nuovo Piano sono previsti interventi che riguardano i tempi di carico e scarico, la corresponsabilità e molto altro ancora.

Nei trasporti i rincari maggiori,
ma non per le merci sui camion

I recenti dati diffusi dall’Istat segnalano il trasporto come comparto che ha fatto registrare i rincari maggiori, con una variazione media annua dei prezzi dei trasporti pari al +4,2 per cento. Il dato, che potrebbe indurre in alcune valutazioni non riconducibili alla realtà, merita dei  chiarimenti. La voce trasporti, non è infatti riconducibile al solo autotrasporto di merci, ma ricomprende anche quello su ferro, via acqua, aerea, nonchè di persone. Continua a leggere

È la logistica di filiera la carta vincente del nuovo Piano

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=b06q0Fh-5DQ[/youtube]
Il settore della logistica si può affrontare a livello globale, ma anche a livello di filiera. Dall’agroalimentare alla farmaceutica, le filiere relative al trasporto e allo stoccaggio delle merci presentano problematiche e peculiarità differenti, come spiega il professor Fabrizio Dallari, direttore del Centro di Ricerca sulla Logistica dell’Università Carlo Cattaneo di Castellanza, direttamente coinvolto nello sviluppo del nuovo Piano della logistica.

Sirtori: “Con le nuove norme
ci sarà un mercato più regolare”

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=yg8-L1lmCbs[/youtube]
Oggi si parla molto di costi minimi, ma ci sono altre importanti novità a livello normativo, introdotte dal primo agosto, che potranno contribuire a rendere più trasparente e dunque sicuro il trasporto merci, come spiega Angelo Sirtori, presidente della Fai di Milano, sottolineando però che l’equazione costi minimi uguale sicurezza non è ancora riuscita…

Giachino: “Per i controlli la corresponsabilità è fondamentale”

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=9CNDF9vgsNk[/youtube]
Quanto è importante il concetto della corresponsabilità, con controlli su tutta la filiera del trasporto? “È importantissimo”, conferma il sottosegretario ai Trasporti, Bartolomeo Giachino. “La norma più importante della legge fatta da Paolo Uggè nel 2005 era proprio quella della corresponsabilità. Abbiamo voluto fare un bilancio di questa legge dopo cinque anni e le forze di polizia ci hanno chiesto di scriverla meglio per controllare di più anche la committenza. L’abbiamo modificata e adesso la stiamo “passando” alle forze dell’ordine facendo degli incontri in tutte le Prefetture”.

Ecco il marchio che “targherà”
il trasporto di alta qualità

Si sente spesso parlare di recupero di competitività e di servizi di logistica. L’evoluzione dal modo tradizionale di operare da parte delle imprese di autotrasporto è la condizione unica di crescita. In tale contesto assume una valenza indispensabile la necessità del rispetto delle regole per dare maggior sicurezza. La Fai Conftrasporto ha deciso di assumere un’iniziativa, non certo con la pretesa di convincere tutti, ma certa di mettere a disposizione delle imprese che decideranno di partecipare a questa sfida un’opportunità che, in modo nuovo, le metta in condizione di evolversi e di offrire servizi a qualità garantita al mercato. È giunto il momento di partecipare alle sfide da protagonisti. Continua a leggere

Autotrasporto, firmato l’accordo. Matteoli: “Evitati danni al Paese”

È stato scongiurato il fermo dell’autotrasporto. Dopo sei mesi di intense trattative è stato infatti firmato ieri al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti l’accordo tra il Governo e le associazioni di categoria. Nel testo sono state inserite norme relative ai tempi di pagamento e di carico e scarico, alla gestione dei pallets, all’azione diretta da parte del subvettore, alla corresponsabilità dei committenti e dei vettori per la violazione delle regole di sicurezza, alla regolarità contributiva dei vettori, ai costi minimi per la sicurezza e la regolarità del mercato. Continua a leggere

I controlli? Fateli sui committenti
e sul denaro sporco dei pallets…

“Caro sottosegretario, mi permetto di inviare a te e a tanti trasportatori alcune brevi riflessioni che traggono spunto dal decreto del ministero del Lavoro per la sorveglianza 2010…”. Comincia così la nota che Paolo Oberti (autotrasportatore nonché ex deputato alla Camera dei Deputati in rappresentanza del Collegio 12 della Circoscrizione Lombardia 2 per la XII Legislatura nelle file del Polo per le Libertà ed ex membro della Commissione Bilancio della Camera della Commissione Trasporti) ha deciso di inviare al sottosegretario ai Trasporti, Bartolomeo Giachino, in merito alla programmazione dell’attività di vigilanza pubblica nel 2010. Continua a leggere