Storia di uno straordinario viaggio partito 50 anni fa e dei protagonisti che sono saliti a bordo

Ci sono numerose imprese di autotrasporti in provincia di Bergamo che hanno una lunghissima storia professionale, che hanno attraversato, con i loro camion, diversi decenni. Imprese che, in molti casi, hanno deciso di fare questo “viaggio nel tempo” con al proprio fianco un’associazione con una vita a sua volta lunghissima: cinquant’anni, per l’esattezza. Quelli che ha compiuto la Fai, federazione autotrasportatori italiani, di Bergamo. Uno straordinario traguardo che l’associazione ha deciso di celebrare con un libro, intitolato proprio “Fai, un viaggio lungo 50 anni”. Un volume (nato da un’idea di Maura Baraldi, direttrice di Fai Bergamo, e immediatamente condivisa dal presidente Giuseppe Cristinelli oltre che dai consiglieri) che racconta, senza tralasciare curiosità e aneddoti, le tantissime persone che hanno contribuito a scrivere una straordinaria storia associativa. Continua a leggere

La Ferrari corre da sola, via libera allo scorporo da Fca. Da gennaio è in Borsa

La Ferrari sbarcherà sulla Borsa di Milano il 4 gennaio. Lo ha annunciato Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fca e presidente della Ferrari, in una conferenza stampa al termine dell’assemblea degli azionisti di Fiat Chrysler. “L’assemblea ha approvato lo scorporo e con l’ok di Borsa Italiana, che credo sia già avvenuto, dovremmo essere lì il 4 gennaio. Lo scorporo è contestuale alla quotazione”. Continua a leggere

Auto difettose richiamate in ritardo, multa da 3,5 milioni di dollari alla Ferrari

È di 3,5 milioni di dollari l’importo della multa inflitta alla Ferrari dalla National Highway Traffic Safety Administration degli Usa (Nhtsa). L’Ente americano per la sicurezza stradale ha punito il Cavallino rampante per non aver segnalato i difetti sui suoi veicoli ai sensi di una legge del 2000. Alla casa di Maranello era stato richiesto, fin dal 2011, di presentare “rapporti di tempestivo allarme” che indicano problemi di sicurezza; prima di quella data la Ferrari era stata esonerata dagli obblighi di segnalazione in quanto i suoi volumi di vendita non raggiungevano una certa soglia. Continua a leggere

Ferrari, salgono utili e fatturato: “Forti investimenti anche in Formula1”

“Anche per quest’anno vogliamo mantenere sotto le settemila vetture la produzione totale della gamma aumentando i risultati economici. Un impegno ancora più sfidante visto i forti investimenti nel prodotto e nella Formula Uno che necessita di uno sforzo eccezionale, anche economico, per recuperare il divario con gli avversari”. Questo il commento del presidente Luca di Montezemolo alla fine del Consiglio di amministrazione che ha esaminato i risultati del primo trimestre 2014. Continua a leggere

Ferrari, vendite in calo ma bilancio record. Montezemolo confermato presidente

L’assemblea degli azionisti Ferrari ha approvato il bilancio 2013 che ha registrato fatturato, utili e posizione finanziaria record ottenuti riducendo le vendite. Come anticipato da Ferrari nelle scorse settimane, la strategia di contenere il numero di vetture prodotte per preservare l’esclusività e il valore nel tempo ha dato ottimi risultati. Infatti, malgrado le vendite siano diminuite del 5,4 per cento (6.922 vetture consegnate alla rete), il fatturato è salito a 2,3 miliardi di euro (+ 5 per cento), l’utile della gestione ordinaria ha toccato i 363,5 milioni di euro (+ 8,3 per cento) e l’utile netto i 246 milioni di euro (+5,4 per cento).  Continua a leggere

La Ferrari si sposta in Olanda? “Il Cavallino Rampante non si muove da Maranello”

La Ferrari non si sposta dall’Italia. La casa modenese, si legge in una nota del Cavallino Rampante, ”smentisce in modo categorico quanto pubblicato  da un quotidiano del nord secondo cui il marchio sarebbe trasferito in Olanda. La notizia è destituita di ogni fondamento. La Ferrari è dal 1947 a Maranello dove rimarrà con le sue vetture e il suo marchio”.  Continua a leggere

Formula1, il nome della Ferrari del 2014 sarà scelto dai tifosi su Internet

Quale sarà il nome della monoposto della scuderia Ferrari per il 2014? La scelta sarà fatta, attraverso Internet, a gennaio insieme ai milioni di appassionati del Cavallino rampante sparsi in tutto il mondo attraverso Internet. Lo ha annunciato il presidente Luca di Montezemolo. La Ferrari è sempre stata molto attenta alla Rete: nel 1996 fu la prima scuderia a presentare in diretta una sua vettura online. Anche quest’anno, il lancio della nuova monoposto è stato un evento seguitissimo, con 83.000 utenti collegati contemporaneamente (provenienti da 158 nazioni diverse), un numero quasi uguale a quanti hanno seguito il matrimonio reale fra William e Kate (87.000). Continua a leggere

Lamborghini, Porsche o Ferrari? I dubbi di Ronaldo e delle altre star del calcio

Scarpe con i tacchetti, per qualcuno molto gel, e auto costosissime nei garage. I calciatori famosi non si sono mai fatti mancare la quattro ruote da favola. Sfizi da miliardari. Come quello che nel 2010 si tolse Zlatan Ibrahimovic per dimenticare l’eliminazione dalla Champions League con il Barcellona: una Ferrari modello Enzo. Pure er Pupone, Francesco Totti, ha una passione per la Ferrari. Ha una 612, anche se non si capisce dove possa caricare moglie e figli quando va in vacanza.  Continua a leggere

“Auto di lusso, proprietari criminalizzati. Bisogna eliminare il superbollo”

“Speriamo che il prossimo governo elimini cose inaccettabili come il superbollo, la tassazione sulla benzina e l’Rc auto che costano troppo. Sono stati chiusi 350 concessionari e abbiamo mandato a casa 12mila persone. Hanno tassato e criminalizzato i proprietari di auto di lusso. Queste sono tutte cose che scoraggiano a comprare automobili. Dal superbollo sono arrivati 140 milioni di euro (ne erano attesi oltre 180, ndr) vanificati però dalla perdita del gettito dell’Iva”. Con queste parole il presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani, ha criticato l’operato del Governo Monti. Continua a leggere

I piloti di F1 a Madonna di Campiglio, Fiat Freemont sponsor di Wrooom 2013

Si svolge in questi giorni “Wrooom 2013 – F1 & MotoGP Press Ski Meeting”, il prestigioso evento organizzato a Madonna di Campiglio (Trento) che vede la partecipazione di Fiat, in qualità di sponsor. Riservato alla stampa di settore, l’evento è riconosciuto come il primo appuntamento “ufficiale” della stagione sportiva e prevede diversi incontri con le stelle della Formula 1 e della MotoGp. Tra questi, ovviamente, i piloti della scuderia Ferrari: Fernando Alonso e Felipe Massa. Continua a leggere

Mi compro un’auto da Formula 1: in vendita la Ferrari di Alesi e l’Alfa di Patrese

Se il mercato dell’auto usata rallenta, la varietà di offerte non conosce crisi. Sul più noto portale di aste online si può trovare di tutto a quattro ruote e quando diciamo di tutto, diciamo proprio di tutto. Quante volte avete sognato di guidare una Formula 1? Ebbene se non avete grossi problemi economici ora potrete andare anche oltre, ossia possederne una. E non un’anonima auto appena uscita dalla fabbrica, ma una Ferrari o un’Alfa Romeo pilotate da due dei migliori driver del circo della F1 negli anni Ottanta e Novanta.  Continua a leggere

La nuova Maserati Quattroporte debutterà al Salone di Detroit. Ecco le foto

Il marchio Maserati è in crescita e conta di produrre 50mila vetture all’anno nel 2015. E la Casa del Tridente confida molto in tal senso sul successo della nuova Quattroporte, che debutterà nel 2013 e sarà esposta in anteprima al Salone di Detroit. Una berlina di lusso sportiva, dalle alte prestazioni, che ripropone gli stilemi classici del marchio, reinterpretandoli con un linguaggio contemporaneo. Il design della Quattroporte nasce dai principi ispiratori di Maserati: armonia delle forme, forte dinamismo delle linee, eleganza tutta italiana.  Continua a leggere

Una bella auto è ancora uno status-symbol: in cima ai desideri c’è la Ferrari

Quali sono le auto più amate dagli italiani? Secondo un’indagine pubblicata da informazione.it il cuore degli automobilisti tricolori batte ancora per i marchi celebri e storici quali Ferrari, Mercedes, Bmw, Porsche, Maserati, Audi e Lamborghini. L’auto di pregio resta infatti uno status-symbol, emblema del livello di benessere socio-economico del guidatore o che il guidatore vuole far percepire, ma non più in termini di ostentazione un po’ volgare, al contrario: le caratteristiche maggiormente ricercate nel veicolo non sono più solo velocità e aggressività, ma anche tecnologia, sicurezza e multimedialità. Continua a leggere

Una super Ferrari all’asta per raccogliere fondi per l’Emilia terremotata

Sono una 599XX Evo da 1,3 milioni di euro e un motore V8 da Formula 1 i “pezzi forti” dell’asta che la Ferrari ha deciso di avviare online a livello mondiale per raccogliere fondi in favore delle famiglie delle vittime del terremoto che ha colpito l’Emilia-Romagna. Nell’asta, che partirà la prossima settimana su www.ferraristore.com, ci saranno “pezzi unici e di grande valore”, spiega la casa del Cavallino, “tra cui una 599XX Evo, berlinetta sportiva estrema dedicata alla pista del valore commerciale di 1,3 milioni di euro”. Continua a leggere

Non pagano i contributi ai dipendenti, auto di lusso pignorate nel Modenese

Si sono visti soffiare da sotto il naso le loro auto. Ma non sono stati i ladri a portarle via. Un’operazione di recupero crediti della polizia municipale delle Terre d’Argine ha infatti portato al sequestro nel Modenese di sette veicoli, tra cui alcune auto di lusso come una Ferrari d’epoca, una Bmw X5 e una Jaguar Xf. I mezzi, che sono stati pignorati per essere poi messi all’asta, sono stati prelevati a imprenditori che non avevano versato contributi previdenziali e retributivi ai propri dipendenti, oltre a persone che risultavano debitori nei confronti dello Stato, dei Comuni o di altri enti.  Continua a leggere