Treni per i pendolari, Federconsumatori lancia l’allarme: “Rischiano di deragliare”

Treni per i pendolari ritirati per mancanza di sicurezza. L’allarme è lanciato da Federconsumatori che cita “diverse fonti giornalistiche” secondo cui è stato “necessario fare accertamenti sui carrelli dei treni ATR220 tr-Swing in quanto la stessa agenzia di sicurezza polacca (i treni Swing hanno il marchio di fabbrica del colosso polacco PESA) avrebbe comunicato all’analoga Autorità italiana (ANSF) consistenti difetti nei telai dei carrelli, con rischio consistente di deragliamento”. Continua a leggere

Caro autostrade, treni, aerei: ogni famiglia italiana nel 2016 spenderà 104 euro in più

Trentasette euro in più per far fronte agli  aumenti per autostrade e Telepass, 67 euro in più per il “caro treni” e per le tasse aeroportuali. In totale saranno 104 gli euro che ogni famiglia italiana pagherà in più nel 2016 secondo i calcoli fatti da  Elio Lannutti, di Adusbef, e Rosario Trefiletti , di Federconsumatori, che hanno calcolato anche il costo aggiuntivo totale in più per il Paese: 2,4 miliardi di euro. Continua a leggere

La benzina costa 9 centesimi di troppo. “Si spendono 200 euro in più l’anno”

È vero che il prezzo della benzina è sceso rispetto allo scorso anno, ma i conti ancora non tornano. Adusbef e Federconsumatori parlano di “un rincaro non giustificato di circa 9 centesimi in più per ogni litro di benzina” che comporterebbe una maggiore spesa per gli automobilisti “di circa 108 euro/annui per costi diretti e di 87 euro per costi indiretti (maggiori costi di trasporto merci)”. Continua a leggere

I pendolari dell’Alta velocità sono penalizzati, consumatori contro Trenitalia

Secondo i consumatori, per Trenitalia gli abbonati per i treni dell’alta velocità sono diventati un ingombro sulle Frecce più frequentate, da dirottare sui treni meno affollati negli orari di “morbida”. Per effetto dell’obbligo di prenotazione introdotta dal 1° luglio questi 6.000 abbonati sono diventati scomodi esuberi sui treni abituali, obbligati due volte al giorno alla prenotazione del posto pur avendo già pagato un abbonamento, addirittura aumentato del 15 per cento sulla tratta Torino-Milano. Continua a leggere

La benzina costa 12 centesimi di troppo. I consumatori: “Situazione intollerabile”

La benzina costa 12 centesimi di troppo. E la spesa in più per i cittadini è di 262 euro l’anno. Lo afferma l’Osservatorio nazionale Federconsumatori, che da anni monitora l’andamento dei prezzi dei carburanti, delle quotazioni del petrolio e del cambio euro-dollaro. “Il petrolio continua ad attestarsi su livelli minimi”, spiega l’associazione dei consumatori in un comunicato, “ma i prezzi della benzina lievitano nuovamente in maniera del tutto ingiustificata”. Continua a leggere

Il distributore di benzina più vicino e meno caro? Ecco l’App che ti guida da lui

benzinai appAll’insegna della condivisione delle informazioni in chiave social ecco la APP Prezzi Benzina attraverso la quale trovare il  distributore di carburante più vicino ed economico è davvero semplice. Tramite la App presente sui market Apple, Android, BlackBerry, Windows Mobile, è possibile seguire e verificare comodamente i prezzi aggiornati segnalati dagli utenti on the road. La APP risulta fluida e funzionale, bravi gli sviluppatori impegnati nel continuo miglioramento. L’applicazione nasce dalla collaborazione tra Federconsumatori, Adusbef, Adiconsum e PrezziBenzina.it. È possibile segnalare anche un nuovo distributore seguendo le semplici istruzioni fornite nella APP che risulta decisamente comoda anche per la funzione “naviga” che consente di condurci al distributore utilizzando la mappa e il Gps del proprio smartphone.  Utile soprattutto quando ci troviamo in viaggio lontano dal distributore di fiducia. Non disturbano eccessivamente i banner pubblicitari.  Per scoprire altre App utili per chi viaggia in auto o con altri mezzi cliccate qui.

Rubrica a cura di Alessandro Curtò e Alberto Provenzi

Pochi collegamenti e treni sporchi: “Differenza abissale tra Nord e Sud”

Le lamentele dei pendolari per le condizioni in cui sono costretti a viaggiare sono ormai una triste consuetudine. Ma anche nei periodi di vacanza le cose non cambiano. Anzi. “Con le ferie i problemi si aggravano”, denuncia Federconsumatori che in questi giorni sta ricevendo “tantissime denunce su malfunzionamento e le condizioni dei mezzi di trasporto”. In cima ai reclami la “differenza abissale” tra il Nord e il Sud dove la situazione dei trasporti è considerata “drammatica” da Federconsumatori.  Continua a leggere

Meno incidenti sulle strade? Aumentano i prezzi delle assicurazioni auto

Diminuiscono gli incidenti stradali, ma aumentano le tariffe delle Rc auto. Assicurazioni che, come affermano Adusbef e Federconsumatori, di anno in anno hanno raggiunto “livelli incredibili, con percentuali impressionanti se consideriamo i rincari a partire dal 2001”. Le associazioni dei consumatori hanno calcolato che in 11 anni il costo delle polizze ha registrato un’impennata del 104 per cento, nonostante l’incidentalità sia diminuita del 34 per cento. Continua a leggere

Assicurazioni auto troppo care, gli italiani tagliano furto e incendio

Probabilmente è la risposta che gli italiani hanno pensato per combattere il continuo rincaro delle assicurazioni auto. Le polizze aumentano di prezzo e gli automobilisti decidono di rinunciare a qualche copertura, come quella relativa a furto e incendio. Secondo il comparatore online Facile.it, se nel luglio 2009 il 32,9 per cento dei preventivi includeva la copertura contro furto e incendio, nel periodo febbraio-aprile 2011 il dato è sceso all’11 per cento. Continua a leggere

Autostrade: ecco i controlli da fare prima di mettersi in viaggio

Controllare l’usura e la pressione degli pneumatici, il livello dei liquidi (olio motore, raffreddamento e tergicristalli) e la funzionalità dei freni, delle luci e dei tergicristalli. Sono questi alcuni dei consigli che Autostrade per l’Italia dà agli automobilisti nell’ambito della campagna informativa “I 12 mesi della Sicurezza Stradale”. Controlli da effettuare rigorosamente prima di mettersi in viaggio. Proprio per questo motivo, la campagna in questione utilizza questo mese lo slogan “L’auto la controllo dopo, così sarai costretto a farlo durante il viaggio!”. I controlli sono infatti il tema portante del mese di maggio, durante il quale Autostrade per l’Italia farà azioni mirate proprio per sensibilizzare gli automobilisti su questo aspetto. Partendo dal controllo degli pneumatici. Continua a leggere