“Autista sequestrato e minacciato. E la polizia ha ordine di non intervenire”

“Ci sono gli estremi per il reato di sequestro di persona?”. È una delle domande che l’amministratore delegato di una nota azienda d’autotrasporto del Nord-Est ha rivolto a Fai Veneto per capire come poter tutelare il proprio lavoro e l’incolumità dei propri autisti. Camionisti costretti con la forza a fermarsi, “sequestrati”, spiega l’amministratore delegato, “nell’area di servizio autostradale prima di Cerignola”. Autisti minacciati e impauriti.  Continua a leggere

Danneggiati i camion di un’azienda: “Così i trasportatori sono solo delinquenti”

“Abbiamo già subito danneggiamenti ai veicoli, cosa aspettate come associazione a sollecitare le forze dell’ordine perché intervengano? Qui si tratta di sola delinquenza da parte di soggetti che con il trasporto non dovrebbero avere a che fare mai”. È questa la denuncia che l’amministratore delegato di una nota impresa di autotrasporto del Veneto ha inviato al segretario e al presidente di Fai Veneto per sollecitare un intervento contro chi, proprio in concomitanza con il fermo dei tir dichiarato da un’associazione di categoria minore, ha deciso di “colpire” i mezzi di altre imprese che invece al fermo hanno deciso di non aderire. Continua a leggere

“La manovra Monti è devastante”, Fai Veneto invita tutti a spegnere i camion

“Se protesta dev’essere, protesta sia. Compatta, a ranghi serrati, portata sino in fondo. Mai come in quest’occasione, di fronte alla manovra economica del governo Monti, devastante per il Paese e per il nostro settore, l’autotrasporto deve essere unito in un’azione volta a sensibilizzare l’interlocutore istituzionale. Dunque, credibilità e determinazione sono le parole d’ordine”. Continua a leggere

Più controlli e sanzioni giuste per fermare la “Cricca della logistica”

I media l’hanno ribattezzata la “Cricca della logistica”. Si tratta dell’inchiesta sulle cooperative illegali che un anno fa ha portato all’arresto di tre persone, sospettate di aver ideato e realizzato un meccanismo per falsificare i documenti contabili di decine di cooperative legate al mondo della logistica, con un migliaio di addetti, a cui non venivano versati contributi. Un meccanismo per vincere le gare d’appalto della logistica e affidare poi i lavori pagando in nero e con documenti contabili falsificati in modo quasi perfetto, che avrebbe portato nelle tasche dei truffatori circa 30 milioni di euro tra oneri previdenziali e fiscali e contributivi non versati. Continua a leggere

Tempi di guida e riposo, Fai Veneto
dona sei strumenti per i controlli

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=SM0AYntepE4[/youtube]

Nei giorni scorsi Fai Veneto ha donato alla Polizia Stradale e alla Direzione del lavoro degli strumenti per il controllo dei tempi di guida e di riposo. Guido Bertoldo, segretario regionale di Fai Veneto, spiega i motivi di questa iniziativa: “Era un impegno che avevamo preso a marzo nel corso di un convegno. Avevamo promesso la consegna di sei strumenti e siamo felici di aver mantenuto quella promessa. In questo periodo abbiamo collaborato tantissimo con la Polstrada. Una collaborazione che continuerà anche in futuro”. Continua a leggere

Satini: “Per stare sul mercato
la formazione è fondamentale”

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=w1k4w-YckGg[/youtube]

Gianluigi Satini, presidente di Fai Veneto, spiega quali sono i principali servizi offerti alle imprese di autotrasporto dalla realtà regionale che conta oggi tra i propri associati le 500 maggiori imprese strutturate di categoria. In prima fila i numerosi corsi che interessano varie tematiche: “Siamo molto orgogliosi”, dice Satini, “dell’attività che svolgiamo. La formazione è fondamentale per stare sul mercato ed essere competitivi”.

I benefici della Orte-Mestre,
calerà il traffico anche sulla Romea

“La nuova autostrada Orte-Mestre inciderà in modo significativo sul riequilibrio dell’intero sistema trasportistico italiano, con benefici sia a livello nazionale sia locale”, ne è convinta l’Anas che presenta così sul suo portale la nuova opera. Un’infrastruttura che secondo l’Anas porterà vantaggi anche a chi percorre la pericolosissima statale Romea (nella foto), destinata a a diventare un’arteria per il traffico locale. Come spiega l’Anas, con la nuova autostrada, a livello nazionale verrà riequilibrata la distribuzione dei grandi flussi di traffico pari a circa il 60 per cento dell’intero traffico nazionale, che oggi insistono troppo pesantemente sull’itinerario A1 Orte-Bologna, A13 Bologna-Padova, e A4 Padova-Venezia.  Continua a leggere

Controlli nell’autotrasporto: “Devono aiutare le aziende sane”

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=d-amJNdeAIw[/youtube]

Controlli sulla regolarità dell’autotrasporto coordinati con le stesse associazioni di categoria. Il presidente di Fai Veneto, Gianluigi Satini, illustra questa importante iniziativa messa in atto con l’ispettorato del lavoro e la polizia stradale. Un modo per uscire dalla crisi che attanaglia la categoria. “I controlli non devono servire per far chiudere le aziende. I controlli devono servire a far sì che le aziende che tentano di rispettare le regole possano rimanere sul mercato”. Continua a leggere

Un istituto bilaterale per i rapporti tra sindacato e autotrasportatori

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=CNCMM-o3-M8[/youtube]
Guido Bertoldo, segretario generale di Fai Veneto, è stato tra i fondatori di Ibra, l’Istituto bilaterale regionale tra sindacato e imprese di autotrasporto. Ibra ha permesso in questi anni di gestire i momenti di difficoltà della categoria con maggiore tranquillità rispetto ad altre regioni d’Italia. Ecco come funziona.

Venezia, l’accesso al porto sarà
più rapido. Da febbraio via ai lavori

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=jz09tx8H19A[/youtube]
Un cantiere stradale, uno ferroviario. L’accesso al porto di Marghera (Venezia) potrebbe presto migliorare. Solo così si può incentivare lo sviluppo dell’infrastruttura. Gianluigi Satini, presidente di Fai Veneto disegna gli scenari futuri del porto. “Da febbraio inizieranno dei lavori per nuove infrastrutture che serviranno per accedere e uscire in maniera rapida dal porto. È un investimento importante, che ci consentirà di evitare code e intasamenti”.