Polizza assicurativa Rca: in media costa 600 euro, ma c’è chi la paga oltre 1000 e chi solo 370

Ammonta a 583 euro  il premio medio in Italia pagato per la Rca, con un aumento medio del +0,9 per cento rispetto a un anno fa, con 13 regioni che hanno visto scattare il segno + (Friuli Venezia Giulia e Campania in testa) mentre fra le sette regioni che hanno fatto registrare i ribassi più importanti figurano Valle d’Aosta, Umbria e Calabria.  Sono questi i dati principali che emergono da un’analisi dell’osservatorio di Facile.it realizzata analizzando oltre 6,8 milioni di preventivi raccolti dal comparatore negli ultimi 12 mesi e le quotazioni offerte da un panel di compagnie rappresentanti, in base alla raccolta premi, circa il 54 per cento del mercato Rca italiano. Continua a leggere

Esame patente incubo per sei milioni d’italiani. E in 200mila l’hanno dovuto ripetere quattro volte

Sei milioni e duecentomila italiani hanno dovuto ripetere almeno una volta l’esame di guida, e più di 4 milioni di automobilisti hanno ripetuto l’esame almeno due volte, mentre in 36.000 casi gli aspiranti guidatori hanno conquistato il sudatissimo titolo di guida dopo addirittura quattro tentativi. Bestia nera di chi affronta l’esame è la prova pratica (ma ci sono anche 215.000 persone che prima di potersi mettere al volante hanno dovuto ripetere anche  la teoria) risultata fatale  per ben 3.460.000 patentati. I dati emergono da un sondaggio condotto per Facile.it  dall’Istituto mUp Research in collaborazione con Norstat che rivela anche come almeno una bocciatura abbia riguardato il 15 per cento degli uomini e il 20,4 per cento delle donne. Continua a leggere

Rc auto più cara per chi causa incidenti: la Toscana è la regione peggiore

Dopo il calo del 2014 è tornata a crescere, sia pur leggermente, la percentuale di automobilisti che pagheranno di più l’assicurazione per aver causato un incidente. Secondo i dati di Facile.it, che ha analizzato oltre 500mila preventivi effettuati sul sito nell’ultimo mese, il 4,09 per cento degli automobilisti alle prese con il rinnovo dell’assicurazione ha dichiarato di aver provocato un incidente. Lo scorso anno la percentuale era del 3,67 per cento. Continua a leggere

Caro assicurazione, un neopatentato a Milano paga 250 euro più che uno a Lecco

Car leasing conceptCittà che vai, tariffa per l’assicurazione che trovi. Con differenze che possono variare anche di diverse decine o addirittura centinaia di euro per un giovane neopatentato, come ha evidenziato un’indagine svolta da Facile.it, sito leader nella comparazione di polizze assicurative e prodotti finanziari, in Lombardia. Continua a leggere

Medici spericolati, casalinghe prudenti: Rc auto più cara per chi causa incidenti

Duecentocinquantamila lombardi dovranno pagare, nel 2014, un premio assicurativo più alto. Per una volta, però, la colpa è solo ed esclusivamente degli automobilisti: tutti quelli colpiti dal rincaro, infatti, hanno denunciato nel 2013 un incidente per il quale sono stati ritenuti responsabili. Basta anche un piccolo tamponamento e la classe di merito sale. Con il meccanismo bonus-malus, le classi si scalano senza fare incidenti. Ma ad ogni sinistro – con colpa, ovviamente – si perdono posizioni e aumenta il premio assicurativo. Continua a leggere

Rc auto più care per un milione di italiani: boom di sinistri denunciati in Umbria

E via con le stangate. Altro giro, altra corsa. Dopo i rincari sulle autostrade (clicca qui), arriva una nuova mazzata sulle spalle degli utenti della strada. Secondo le rilevazioni di Facile.it, infatti, quasi 1.200.000 italiani dovranno pagare un premio assicurativo più elevato perché responsabili di un incidente nel corso del 2013. Il dato, scaturito dai 500.000 preventivi effettuati negli ultimi 30 giorni e analizzati dal sito web online, rappresenta solo il 3,67 per cento del totale degli utenti alle prese con il rinnovo. Ma in termini assoluti, spiega Mauro Giacobbe, responsabile Business Unit assicurazioni di Facile.it, ”questa contrazione non è dovuta all’aumento di italiani ‘virtuosi’, quanto piuttosto alla riduzione tanto del parco auto circolante quanto dei chilometri percorsi in un anno dagli automobilisti”. Continua a leggere

A chi fate guidare la vostra auto? Gli italiani non si fidano della suocera…

L’auto è mia e la guido solo io. Gli italiani non transigono: la quattro ruote non si tocca. E se gli automobilisti sono disponibili a chiudere un occhio cedendo, spesso a malincuore, il volante al partner e, in alcuni casi, ai figli, c’è una persona che al posto di guida non può proprio salire: è la suocera. Il quadro emerge da un sondaggio realizzato da facile.it, che ha interpellato 5.000 persone chiedendo loro a chi, in caso di bisogno, farebbero guidare la propria auto e a chi non permetterebbero mai di avvicinarsi al volante. Continua a leggere

Rc auto, salasso a Palermo: +11,4 per cento in tre mesi. Sconti a Napoli e Torino

In tre mesi i prezzi delle assicurazioni auto sono cresciuti fino all’11,4 per cento. È in caso di Palermo, una delle otto città analizzata da Facile.it, sito comparatore di polizze, nel suo focus trimestrale. Situazione diametralmente opposta a Torino, dove i prezzi si sono ridotti anche del 13,8 per cento e a Napoli con diminuzioni fino all’8,5 per cento. Polizze stabili per i neopatentati, indipendentemente dalla città di provenienza. Continua a leggere

Assicurazione auto, arriva la prima app in Europa per comprare dal telefonino

Non solo si possono confrontare i prezzi delle varie compagnie. Ora, per la prima volta in Europa, dallo smartphone si possono acquistare direttamente le polizze Rc auto. Il merito è di una app tutta italiana, sviluppata da Facile.it. “Siamo molto orgogliosi di essere stati i primi in Europa a sviluppare un prodotto così importante”, ha detto Marco Giorgi, responsabile Marketing di Facile.it. “Abbiamo sempre fatto dell’eccellenza tecnologica il nostro punto di forza e vista la crescente importanza delle tecnologie per smartphone e le richieste dei nostri utenti che volevano un’app che gli consentisse non solo di verificare i prezzi ma anche di acquistare, impegnarci in questo progetto era fondamentale”. Continua a leggere

Rc auto meno cara per i neopatentati: in due mesi prezzi scesi del 15 per cento

Qualche volta si può sorridere. Magari nel momento in cui si scopre che si paga meno. Secondo Facile.it, in soli due mesi sono scesi i premi pagati da alcuni automobilisti. Nel suo focus periodico, il sito di comparazione di polizze Rc auto ha preso in esame alcuni profili di automobilisti in otto delle principali città italiane (Milano, Torino, Verona, Bologna, Firenze, Roma, Napoli e Palermo) scoprendo che tra le tariffe di febbraio 2013 e quelle di dicembre 2012 ci sono differenze anche significative. Sono soprattutto i neopatentati e le donne a sorridere perché per loro l’assicurazione costa meno. I giovani, per esempio, pagano anche il 15,8 per cento in meno rispetto a dicembre.  Continua a leggere