In Romagna non si beve, nessun ubriaco tra i 50 automobilisti controllati

Siamo abituati a scrivere di record negativi per gli automobilisti alle prese con l’etilometro. Ma questa volta a fare notizia sono i quasi cinquanta (47 per la precisione) conducenti di auto fermati in Romagna dalle polizie municipali di Cesena-Montiano, Cesenatico, San Mauro Pascoli e dell’Unione Vallesavio (Bagno di Romagna, Verghereto, Mercato Saraceno). Gli agenti hanno agito tutti con l’alcoltest nella stessa fascia oraria e sulle strade principali del territorio. Continua a leggere

L’etilometro sbarca sul telefonino: se i valori sono ok si condividono sui social

Il mondo del controllo su chi guida in stato di ebbrezza si arricchisce di un nuovo alleato, il telefono cellulare. Se gli etilometri sono entrati nei locali pubblici e nei ristoranti, Bactrack Mobile e Bactrack Vio, sono due veri e propri etilometri utilizzabili con uno smartphone tramite connessione bluetooth. Gli utenti iPhone o Android possono ora visualizzare il livello di alcol presente nel loro sangue direttamente con la nuova app Salute, integrata in iOS 8. Continua a leggere

Alcol al volante, se superi i controlli i carabinieri ti regalano un etilometro

Cento incidenti e cinque morti ogni giorno. Le strade extraurbane si confermano le più pericolose d’Italia, con oltre 35mila incidenti che causano oltre il 48,2 per cento del totale dei decessi per incidenti stradali in Italia. Per arginare questo fenomeno e rendere più sicure alcune tra le principali arterie italiane, la Fondazione Ania per la sicurezza stradale e l’Arma dei carabinieri hanno lanciato la terza edizione del progetto “Adotta una strada”. Continua a leggere

Droga al volante, positivo un automobilista su tre. Risultati shock in Spagna

Sono sconcertanti i risultati dell’ultima campagna di controllo di droghe e alcol al volante fatta dall’organo di controllo spagnolo denominato Dirección General de Tráfico (Dgt). Un automobilista su tre, dopo un test alla saliva, risulta positivo per il consumo di droghe. Dei quasi mille test alla saliva realizzati tra il 14 e 20 luglio scorso, 309 (il 31 per cento) è risultato positivo, di questi 230 sono per cannabis e 89 per cocaina.  Continua a leggere

Troppa nebbia, l’alcoltest non è attendibile. Un automobilista si difende così

Questo tentativo di farsi togliere una pesante contravvenzione rischia di passare alla storia. Sentite un po’: un 62enne trevigiano viene fermato in una sera con molta nebbia alla guida dell’auto e all’etilometro risulta con una percentuale di alcol nel sangue di oltre tre volte il consentito, ossia 1,79 grammi per litro. Scatta così il ritiro della patente e una multa pesante. Il 62enne perde pure il posto di lavoro visto che non può più recarsi dai clienti che segue con la sua azienda di abbigliamento. Un disastro insomma.  Continua a leggere

Ubriaco ingoia lo scontrino dell’etilometro, voleva evitare il sequestro dell’auto

Il comportamento di chi trasgredisce a volte è assurdo, al limite del farsesco. Succede così che un uomo di 49 anni residente a Colloredo di Monte Albano in provincia di Udine abbia ingoiato lo scontrino emesso dall’etilometro per cercare di sfuggire alla contravvenzione e al sequestro del suo mezzo. L’uomo si era messo alla guida alticcio e quando i carabinieri lo hanno fermato alle 4 di notte ha soffiato nell’etilometro.  Continua a leggere

Etilometro hi-tech: si chiama Floome e usa la stessa tecnologia di quelli della Polizia

Mettersi al volante in perfette condizioni è fondamentale. Non bere prima di guidare è altrettanto importante. Ma questo non vuol dire rinunciare per sempre a un bicchiere di vino o a una birra durante una cena o una pizzata. Per conoscere con esattezza il proprio valore di alcol nel sangue c’è ora un nuovo mezzo altamente tecnologico. In soli sette mesi la startup italiana 2045tech ha prodotto un innovativo etilometro: Floome. “Floome è un etilometro molto particolare, prima di tutto per il design”, si legge sul portale iphoneitalia.com. “In secondo luogo per la compatibilità”. La batteria, inoltre non deve mai essere sostituita. Continua a leggere

Si addormenta al volante in mezzo alla strada. Era ubriaco, auto sequestrata

Difficilmente dimenticherà quella sbronza un 20enne residente sul Lago di Como, che è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza dai carabinieri. I militari lo avevano trovato sulla sua auto addormentato. “Se hai bevuto troppo non guidare, fermati a riposare” consigliano spesso mamma e papà. Peccato che il 20enne fosse così ubriaco che ha finito per addormentarsi in mezzo alla strada. Fortunatamente l’imprudenza del giovane non ha causato incidenti. Un carabiniere non in servizio si è accorto di quella Fiat Panda ferma al centro della carreggiata ed è subito intervenuto. Continua a leggere

L’etilometro? L’hanno inventato gli antichi romani. Il test si faceva con un bacio

L’etilometro è un’invenzione che conta almeno duemila anni. Lo racconta Alberto Angela, volto noto della tv scientifica e documentarista, figlio di Piero Angela, il signor Quark, nel suo ultimo libro “Amore e sesso nell’antica Roma” pubblicato da Mondadori. Nel testo, Angela spiega le relazioni tra moglie e marito ai tempi dei Romani. Una società, quella di Cesare, estremamente maschilista e con matrimoni non proprio basati sull’amore, ma piuttosto sulla convenienza e su decisioni di genitori e parenti. Così il maschio romano per evitare tradimenti sottoponeva ogni giorno la moglie all’etilometro.  Continua a leggere

Il guidatore designato compie sei anni, fino a oggi registrate 138mila adesioni

È arrivata al sesto anno “Divertiti responsabilmente”, la campagna di sensibilizzazione nazionale sui temi dell’alcol e della sicurezza stradale che, nel corso delle precedenti edizioni, ha già formato 138mila “Guidatori designati” attraverso un’attività di sensibilizzazione svolta nelle più famose località di divertimento della penisola. Forte del successo ottenuto gli scorsi anni, la formula vincente di Divertiti responsabilmente è confermata anche nel 2012, con l’aggiunta di importanti novità: grazie al supporto della Fondazione Umberto Veronesi e, per la prima volta, alla partnership con Abarth, la campagna raggiungerà 12 province in nove regioni italiane con il coinvolgimento di oltre 180 sedi e delegazioni dell’Automobile Club d’Italia.  Continua a leggere