Toscana, treni regionali in ritardo. Rossi: “Serve il sottoattraversamento di Firenze”

La mancanza del sottoattraversamento di Firenze penalizza i treni regionali. Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, non ci sta e a margine della presentazione di un nuovo treno Vivalto, chiede la ripresa dei lavori: “Mi sono sentito male quando ho sentito l’amministratore delegato di Fs, Michele Mario Elia, pronosticare per il 2020 la fine dei lavori per il sottoattraversamento di Firenze”, ha detto Rossi. “Noi questo non lo possiamo accettare. Su questo tema sono indignato. Senza una divisione dei binari tra Alta velocità e regionali, i problemi della puntualità sono destinati ad aumentare”. Continua a leggere

Treni ad alta velocità? Pensate anche ai pendolari. Rossi scrive a Lupi e Moretti

Vanno bene i collegamenti dei treni ad alta velocità ma si facciano investimenti anche sulle linee interregionali, e in Toscana in primo luogo sulla tratta Firenze-Lucca. È quello che chiede il presidente della regione, Enrico Rossi, in una lettera inviata al ministro dei Trasporti Maurizio Lupi e all’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti. “Leggo sulla stampa”, scrive Rossi, “di questa nuova iniziativa per migliorare i collegamenti dell’Alta Velocità con l’aeroporto di Fiumicino (clicca qui). È certamente un servizio utile che consentirà a molti cittadini, anche della mia regione, di raggiungere più rapidamente e comodamente un aeroporto intercontinentale”. Continua a leggere

Carburanti, la Toscana cancella un’accisa: “I prezzi scenderanno di 6 centesimi”

Da ieri, lunedì 1 ottobre, la Regione Toscana cancella l’accisa sulla benzina che era stata introdotta per far fronte ai danni provocati dall’alluvione in Lunigiana e all’Isola d’Elba. “L’abbiamo cancellata in anticipo di tre mesi”, ricorda il governatore Enrico Rossi su Facebook.  Continua a leggere

Benzina troppo cara? Ecco l’App per trovare il distributore più economico

Trovare il distributore più conveniente della zona grazie a una App e incentivare i gestori ad aggregarsi e a riscattare gli impianti per potersi svincolare dalle grandi compagnie e acquistare i carburanti sul mercato. Sono questi gli obiettivi di un protocollo d’intesa, il primo del genere a livello italiano, siglato mercoledì 19 settembre tra il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, e le associazioni di categoria dei distributori Faib Confesercenti, Figisc Confcommercio e Figica Cisl che riuniscono tutte le 1800 pompe presenti nella regione. Continua a leggere

Rossi: “Rafforzare i porti del Mediterraneo e favorire l’intermodalità delle merci”

Il rafforzamento del sistema portuale mediterraneo “rappresenta una strategia chiave nel garantire la sostenibilità del trasporto merci, sia evitando i costi di una probabile saturazione degli scali nordeuropei, sia attraverso il decongestionamento degli assi di trasporto a nord delle Alpi, favorendo così migliori connessioni con i territori europei più periferici e sviluppando il trasporto intermodale”. Lo ha riferito in Commissione Lavori Pubblici di Palazzo Madama il governatore della Toscana Enrico Rossi. Continua a leggere

Troppi camion in città, via libera alla tangenziale Est di Lucca

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, ha sottoscritto a Lucca il protocollo d’intesa per la realizzazione della viabilità est della città che comprende i collegamenti tra Ponte a Moriano e i caselli della A11, del Frizzone e di Lucca Est. L’accordo, siglato con il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, il presidente della provincia di Lucca Stefano Baccelli, il sindaco di Lucca Mauro Favilla, il sindaco di Capannori Giorgio Del Ghingaro e il presidente di Anas Pietro Ciucci, prevede, in particolare, la realizzazione della Tangenziale Est di Lucca, comprensiva degli assi est-ovest ed ovest-est, oltre che un insieme di interventi finalizzati a riorganizzare la rete viaria della Piana di Lucca, per un valore stimato di circa 200 milioni di euro. Continua a leggere

Toscana, con le infrastrutture
arrivano anche i pedaggi

La realizzazione della Tirrenica, il potenziamento della Firenze-Siena, l’allargamento delle corsie della Firenze-Pisa-Livorno (Fi-Pi-Li), la terza corsia della Firenze-Montecatini. E poi la Firenze Nord-Barberino, di cui martedì inizieranno i lavori, la Firenze-Incisa Val d’Arno e altre strade della Toscana. Di queste infrastrutture hanno discusso a Roma il ministro, Altero Matteoli (che le ha definite “prioritarie”), e il governatore della Toscana, Enrico Rossi, a un tavolo convocato per risolvere i problemi infrastrutturali della Regione. Il ministro e il governatore hanno sottolineato l’esigenza di intervenire nonostante la difficoltà di trovare risorse. Continua a leggere

Nominati i commissari straordinari
dei porti di Livorno e Bari

Due nuovi commissari per le Autorità portuali di Livorno e Bari. Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, ha infatti nominato l’avvocato Giuliano Gallanti (nella foto) commissario straordinario dell’Autorità portuale di Livorno e Francesco Palmiro Mariani dell’Autorità portuale di Bari. Gallanti, ex presidente dell’Autorità portuale di Genova, è stato anche presidente dell’Espo, l’associazione dei porti europei. Come riportano i comunicati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la nomina di Gallanti è stata concordata con il presidente della Giunta regionale della Toscana, Enrico Rossi, mentre per quella di Mariani è stato sentito il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. Continua a leggere

Emergenza neve, Matteoli vuole
un maggiore coordinamento

Più informazione ai cittadini sull’arrivo del maltempo, maggior coordinamento tra i gestori di strade, autostrade, ferrovie, Protezione civile e Polizia stradale. Rimodulazione dei piani di intervento per fronteggiare le emergenze climatiche. Sono questi i provvedimenti scaturiti lunedì nell’incontro presieduto dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, a cui hanno partecipato i vertici della Protezione Civile, della Polizia stradale, di Anas, di Ferrovie e Autostrade, dopo i disagi vissuti venerdì e sabato soprattutto in Toscana. Continua a leggere

Toscana, dal 2012 un unico gestore per tutto il trasporto locale

È in arrivo una vera e propria rivoluzione per il trasporto locale in Toscana. Dal 2012, infatti, ci sarà un unico gestore per tutto il trasporto locale. Inoltre, una gara unica riguarderà, in modo integrato, sia il ferro sia la gomma. La novità è stata annunciata dal presidente della Regione, Enrico Rossi, ed è contenuta nella bozza di bilancio 2011 approvata dalla Giunta. Dopo i tagli della manovra del Governo, la Regione è intervenuta sul trasporto pubblico locale riducendo il taglio a un -10 per cento, grazie anche al fatto di aver deciso di dirottare sui trasporti 130 milioni dei 700 di investimenti dei Fas, Fondi per la aree sottosviluppate. Continua a leggere