Chi compra l’auto elettrica porta a casa anche la colonnina per la ricarica: accordo Enel-Nissan

Si compra l’auto elettrica e si torna a casa anche con la colonnina per la ricarica da mettere in garage. L’iniziativa fa parte di un accordo tra Enel e Nissan. Da giovedì, ha spiegato il direttore di Enel Italia, Carlo Tamburi, “cominciamo a vendere una proposta commerciale con Nissan che comprende una macchina elettrica, lo strumento della ricarica da mettere nel proprio garage e una App per il rifornimento nelle colonnine pubbliche”.  Continua a leggere

Ricarica per le auto elettriche, in autostrada arrivano le colonnine. L’Enel: “Vinto un bando”

Le colonnine per la ricarica delle auto elettriche in autostrada arriveranno presto. Lo ha annunciato il direttore Italia di Enel, Carlo Tamburi, a un convegno sulle smart cities nell’ambito di Ecomondo a Rimini Fiera. “Abbiamo vinto un bando europeo per 200 colonnine: 180 in Italia e 20 in Austria”, ha detto Tamburi.  Continua a leggere

Auto elettriche, ricarica veloce anche in autostrada: si parte dalla Roma-Milano

La data ancora non è certa, ma “tra qualche mese” chi ha un’auto elettrica potrà ricaricarla velocemente in autostrada. Lo ha spiegato il direttore di Enel Country Italia Carlo Tamburi. “Si tratta”, ha detto, “di colonnine a ricarica veloce, 20 minuti-mezz’ora. La mobilità elettrico sostenibile non sarà più confinata alle realtà urbana: esiste un piano per immaginare il servizio di ricarica delle auto elettriche per la rete autostradale”. Si partirà dall’A1, con l’idea – ha spiegato Tamburi – di avere sulla tratta Roma-Milano “colonnine ogni 60-70 chilometri”. Continua a leggere

L’auto elettrica conviene. L’Enel: “Si risparmia il 40% sulle spese di trasporto”

Con l’auto elettrica si possono ottenere forti vantaggi economici ”con una riduzione delle spese di trasporto del 40 per cento e con un impatto ambientale assai modesto rispetto ai veicoli tradizionali”. Lo ha sottolineato l’amministratore delegato di Enel, Fulvio Conti, in occasione della sigla di un protocollo d’intesa sulla mobilità elettrica con il presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini e i sindaci di 13 Comuni della regione. Continua a leggere

Auto elettriche, il “pieno” si potrà fare anche dai benzinai dell’Eni

Andare con l’auto elettrica da un benzinaio dell’Eni, ricaricarla e ripartire. Il gruppo petrolifero ed Enel hanno infatti siglato un accordo che prevede l’installazione delle colonnine per dare energia in alcuni punti vendita dell’Eni a partire dall’anno prossimo. I due amministratori delegati, Paolo Scaroni e Fulvio Conti, hanno firmato una lettera d’intenti che prevede una collaborazione ad ampio raggio: strategica, tecnologica, logistica e commerciale. L’obiettivo del programma, per il momento sperimentale, è di identificare, in un periodo di circa sei mesi, la soluzione migliore per le attività di ricarica dei veicoli elettrici e definirne, entro il 2013, la sperimentazione in alcune aree geografiche, che potrebbero essere in Veneto ed Emilia-Romagna. Continua a leggere

Smart elettriche, il progetto e-mobility Italy raggiunge anche Bologna

Con 20 Smart electric drive che saranno consegnate a Bologna aumenta sempre più il numero di vetture coinvolte nel progetto e-mobility Italy. Dopo Roma, Pisa e Milano tocca infatti al capoluogo emiliano ricevere le auto ecologiche. In occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile è stata inaugurata la prima di trenta colonnine di ricarica pubblica Enel, cui seguiranno le consegne delle prime vetture a clienti e istituzioni bolognesi. Un nuovo traguardo, che offrirà a 20 bolognesi la possibilità di entrare a far parte della comunità di electric drivers del progetto e-mobility Italy.  Continua a leggere

Motori tradizionali addio, dal 2050 spazio solo alle auto elettriche

Basta con l’inquinamento e i rifornimenti di benzina e gasolio. Entro il 2050 dovranno sparire dalle strade delle città le auto con motori tradizionali. Lo ha stabilito la Roadmap europea per i trasporti. Via libera, quindi, alle auto elettriche che rappresenteranno la mobilità del futuro. Proprio per favorire una ricerca chiamata “Green eMotion” – nella quale sono associati costruttori di automobili, industrie, aziende elettriche tra le quali l’Enel, centri universitari e Comuni – l’Unione europea ha deciso di investire 24,2 milioni di euro. Lo scopo della ricerca è quello di fissare standard comuni per lo sviluppo dell’auto elettrica. Continua a leggere

Auto elettriche a Roma, accordo Enel-Acea per le ricariche

L’idea è quella di favorire lo sviluppo e la diffusione dell’auto elettrica. Per questo motivo l’amministratore delegato di Enel, Fulvio Conti, e quello di Acea, Marco Staderini, hanno firmato lunedì un protocollo d’intesa per lo sviluppo congiunto dell’infrastruttura di ricarica delle vetture elettriche. L’accordo si basa sulla collaborazione tra le due aziende per accelerare la convergenza delle soluzioni tecnologiche di ricarica dei veicoli elettrici in un unico standard nazionale ed europeo, promuovendo con gli enti regolatori la definizione di un assetto legislativo che favorisca la mobilità elettrica. Il progetto parte da Roma, città nella quale la mobilità è assolutamente prioritaria. Continua a leggere

MotorShow, sei anteprime mondiali e un giro d’affari da 971 milioni

Mancano ormai pochissimi giorni alla 35ª edizione del MotorShow di Bologna, che aprirà al pubblico il 4 dicembre. Un appuntamento da non perdere per gli amanti dei motori, considerando che ci saranno 47 anteprime, tra cui sei mondiali e cinque europee. La regina del salone sarà senza dubbio la Ferrari 458 Challenge, che ha scelto proprio la rassegna bolognese per il suo debutto mondiale. Tra le altre novità, l’esordio europeo della Range Rover Evoque 5 Porte, l’anteprima mondiale di due facelift della Opel: la nuova Antara e la nuova Corsa e quella del concepì di Peugeot EX1. Continua a leggere

In bici a Roma, entro dieci anni
mille chilometri di piste ciclabili

Quasi mille chilometri di piste ciclabili. Roma scommette sul muoversi a pedali e lo fa anche grazie a Fabio De Lillo, assessore all’Ambiente del Comune di Roma e nuovo presidente del “Club delle città per il bike sharing”, organizzazione che ha l’obiettivo di promuovere proprio questa pratica di mobilità sostenibile. De Lillo ha sottolineato che questo obiettivo è pienamente condiviso anche dalla città di Roma. “Sicuramente la mobilità sostenibile”, ha detto De Lillo, “è uno dei fattori da raggiungere il prima possibile, e noi ci stiamo impegnando su più fronti”. Continua a leggere