La Google Car va troppo piano: arriva la prima multa per l’auto senza conducente

Dare la multa a un’auto e non al conducente è un’impresa. Eppure un agente statunitense è riuscito a sanzionare, per la prima volta nella storia, una vettura e non chi la guida. Anche perché alla guida non c’era nessuno. È arrivata la prima multa della storia per una Google Car, fermata e sanzionata dalla polizia di Mountain View perché andava troppo piano. Una multa che raramente gli umani prendono, come ha commentato il team di Google che si occupa del progetto di vetture a guida autonoma. Continua a leggere

Sicurezza stradale, candid camera shock: giovani invitati al proprio funerale

La sicurezza stradale parla una lingua comune in tutta Europa. Così anche gli automobilisti italiani dovrebbero vedere le candid camera realizzate da “Go for zero”, iniziativa dell’Istituto belga per la sicurezza stradale, che vede i malcapitati automobilisti assistere in prima persona al proprio funerale. “I cinque protagonisti”, si legge sul Messaggero, “due ragazze e tre uomini, pensano di aver appuntamento con un amico e invece, loro malgrado, vengono fatti accomodare in mezzo a parenti e figuranti riuniti per le loro esequie. La loro – inconsapevole – morte è avvenuta, ovviamente, per aver corso un po’ troppo con la macchina”. Continua a leggere

Eccesso di velocità, la multa fatta “a occhio” non vale: servono dati oggettivi

L’occhio del vigile non basta. Affinché la multa per eccesso di velocità sia valida servono dati oggettivi: foto, video o rilevazioni di altri dispositivi. Lo ha stabilito il giudice di pace di Nardò, Veneranda Cerfeda, con la sentenza n. 10/2014 pubblicata il 10/01/2014, dando ragione a un automobilista che aveva impugnato il verbale di accertamento di violazione dell’art. 141, co. 3 e 8 del Codice della strada in cui si affermava che il conducente “ometteva di regolare la velocità in modo da non costituire pericolo in un tratto di strada in prossimità di intersezione”. Continua a leggere

Vietato correre sulla Statale Romea, autovelox in azione nel Ferrarese

Durante la prima settimana di luglio, la polizia stradale effettuerà controlli elettronici della velocità nelle strade ad alta percorrenza della provincia di Ferrara. La notizia è stata pubblicata sul portale estense.com. In particolare i rilevamenti saranno effettuati dal 1° al 6 di luglio sulla Strada Statale Romea e sul raccordo autostradale Ferrara-Portogaribaldi (la “superstrada” Ferrara – mare).  Continua a leggere

Stop alle multe, un’applicazione segnala tutti gli autovelox e i tutor

L’applicazione è gratuita e ha un nome che fa gola a tutti gli utenti della strada, tanto da essere diventata tra le più scaricate. Si chiama “Autovelox Italia 2013” e indica le posizioni di tutti gli autovelox sulla rete nazionale. L’app si collega al ricevitore Gps per avvisare in tempo reale della presenza dei segnalatori. Il portale autoblog.it lo ha testato.   Continua a leggere

Dall’Inghilterra all’Italia in Lamborghini, pizzicati ad alta velocità in Svizzera

Nei giorni del giro d’Italia in Lamborghini (clicca qui per tutti i dettagli) due proprietari di bolidi della casa automobilistica fondata da Ferruccio Lamborghini nel 1948 (e pensare che all’inizio Lamborghini erano solo dei trattori agricoli) hanno schiacciato un po’ troppo sull’acceleratore. Due Lamborghini che andavano ben oltre i limiti di velocità sono state infatti  “pizzicate” dagli inflessibili gendarmi svizzeri durante un controllo nel Canton Lucerna, poco distante dallo splendido bacino rossocrociato. Entrambe le auto del toro (raffigurato in posizione di “Veronica”), in onore del segno zodiacale del fondatore,  avevano targhe britanniche.  Continua a leggere

Tutor sulla provinciale, il sindaco-pilota non ci sta: “Alzare il limite di velocità”

Il sindaco-pilota contro il tutor, potrebbe essere l’inizio di un romanzo. Succede in provincia di Como, a pochi metri dal confine con la Svizzera. Il motivo? Dal 19 marzo l’amministrazione provinciale (retta da un inflessibile commissario) ha piazzato un tutor su una delle strade più trafficate del territorio. La Provinciale 23 (Lomazzo-Bizzarone) è il passaggio obbligato di centinaia di frontalieri, gli italiani che lavorano in Svizzera. Il risultato? Centosessanta infrazioni al giorno. E, anche per chi lavora oltreconfine, ossia con uno stipendio più alto rispetto all’Italia, pagare dai 40 ai 790 euro non è uno scherzo. Continua a leggere

Come fregare l’autovelox: automobilista faceva sparire e riapparire la targa

Poteva viaggiare tranquillamente, superando i limiti di velocità e senza ricevere multe. Perché autovelox e tutor quell’auto non la “vedevano”. Ma l’ingegnoso sistema che rendeva l’auto fantasma facendo sparire la targa è stato pizzicato dalla Polizia stradale di Bolzano, che ha denunciato il guidatore e sequestrato il veicolo.  Continua a leggere

Natale tragico sulle strade: colpa di alcol, velocità e cinture non allacciate

Incidenti mortali, pirati sulle strade, auto contromano. Per alcune famiglie il Natale 2012 si è presto trasformato da festa a tragedia. Le cause sono sempre le stesse – alta velocità, alcol, mancanza di cinture di sicurezza – che hanno generato delle vere e proprie stragi. Come quella di Codemondo, in provincia di Reggio Emilia, dove hanno perso la vita quattro ragazzi, tutti di origine nigeriana. A Santo Stefano, alle prime ore del mattino, la loro auto si è schiantata contro un bus e un’altra macchina. Il bilancio dell’incidente, spiega l’Asaps, è da attentato terroristico: “Quattro vittime (i giovani nigeriani), sei feriti gravi, tutti trasportati al Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, e un numero ancora imprecisato di feriti più o meno lievi, soprattutto tra i passeggeri del pullman che stava riaccompagnando a casa una comitiva di ragazzi di ritorno da una discoteca”.     Continua a leggere

Ballack ha il piede pesante: arrestato in Spagna, correva a 211 all’ora

Si è ritirato da pochi giorni dal calcio giocato, ma evidentemente ha il piede ancora piuttosto pesante l’ex centrocampista di Bayern Leverkusen, Bayern Monaco e Chelsea Michael Ballack. Ballack è stato arrestato dalla polizia spagnola per eccesso di velocità: l’ex capitano della Nazionale tedesca è stato fermato mentre, con la propria Audi, viaggiava vicino alla cittadina spagnola di Trujillo a 211 km/h, in un tratto dove invece il limite era di 120.  Continua a leggere