Auto senza airbag, al suo posto c’è la droga: nei guai un cittadino marocchino

La squadra mobile di Ferrara, in collaborazione con i colleghi di Verona, ha rintracciato un’auto imbottita di stupefacenti. Il nascondiglio utilizzato dai corrieri della droga era particolarmente ingegnoso. Diciotto panetti di hashish da un etto l’uno, 86 grammi di cocaina confezionata in ovuli e in sacchetti e un bilancino di precisione erano stati tutti nascosti nel vano dell’airbag dell’auto.  Continua a leggere

24 chili di eroina nascosti nella cabina, arrestato camionista di Lecco

Pensava di farla franca. Aveva nascosto la droga, ben 24 chili, nella cuccetta. Un camionista di Lecco è stata invece arrestato dalla polizia stradale di Vipiteno e di Brunico sull’autostrada del Brennero nella zona dell’area di servizio “Trens Ovest”. L’autista proveniva dall’Olanda ed era diretto a Milano. Durante i controlli si è mostrato nervoso. “Ho fretta, sono già in ritardo devo portare il trattore a Milano”,  ha continuato a ripetere, “se volete controllare vi lascio qui l’intero carico” un discorso piuttosto bizzarro tanto che la polizia ha passato al setaccio tutto il camion.  Continua a leggere

Cocaina al posto delle pastiglie dei freni, un 43enne olandese finisce in manette

Può la cocaina sostituire le pastiglie dei freni? Evidentemente no, anche se un cittadino olandese di 43 anni ci ha provato. L’espediente doveva aiutarlo a portare un chilo di “coca” in Italia. Con un abile mascheramento aveva nascosto la polvere bianca proprio dietro i dischi dei freni.  Continua a leggere

Allarme pirati della strada, in sei mesi episodi aumentati del 39 per cento

“L’aumento del 39 per cento degli episodi di pirateria nel nostro Paese nei soli primi sei mesi di quest’anno sono una campanello di allarme che non può non essere ascoltato. Oltre alle punizioni serve una chiave di svolta culturale che arrivi da una maggiore formazione e sensibilizzazione del guidatore”. Ad affermalo è Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo, campagna nazionale per la sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera in merito ai dati sugli episodi di pirateria in Italia. Continua a leggere

L’idea dell’Onu: Un piano mondiale per ridurre i morti sulle strade

È stata presentata in Italia mercoledì mattina la campagna dell’Onu per ridurre gli incidenti stradali nel decennio 2011-2020. Come spiega l’Aci in un comunicato, l’intento delle Nazioni Unite è quello di sollecitare un piano mondiale di interventi a lungo termine per sensibilizzare i Governi nazionali ad adottare provvedimenti in grado di ridurre il numero dei morti sulle strade. Senza tali interventi, gli incidenti diventeranno la quinta causa di morte nel mondo entro il 2030 (oggi sono la nona), mietendo più vittime dell’Aids e di varie malattie tumorali: oltre 2,4 milioni morti. Ogni giorno muoiono 3.500 persone sulle strade del mondo, per un totale di oltre 1,3 milioni di morti e 50 milioni di feriti ogni anno. Continua a leggere

Nuove patenti di guida, dal 2013 maggiore attenzione per i disabili

Un recente decreto legislativo (del 18 aprile 2011, n.58 che entra in vigore dal 15 maggio) recepisce le direttive europee e modifica alcuni punti del Codice della strada relativamente alle patenti di guida. Le disposizioni contenute nel decreto saranno applicate solo dal 19 gennaio 2013 ad eccezione di alcuni articoli (ecco il link). Il primo riguarda gli esaminatori per la patente di guida (9 comma 2), il secondo il modello di patente di guida (22 comma 1), il terzo i requisiti fisici e psichici di idoneità alla guida e i requisiti minimi per gli esaminatori, oltre all’allegato III, sempre sui requisiti minimi di idoneità fisica e mentale (questo il link). Continua a leggere

Renault sostiene San Patrignano al prossimo Challenge Muccioli

Impegnata nel perseguire uno sviluppo sostenibile e responsabile, la casa automobilistica Renault ha avviato una collaborazione con San Patrignano, la comunità di recupero per tossicodipendenti fondata nel 1978 da Vincenzo Muccioli. Renault, che è il principale fornitore dei veicoli che compongono la flotta di San Patrignano a supporto delle proprie attività produttive, sarà protagonista anche quest’anno, in qualità di sponsor ufficiale, di due importanti appuntamenti organizzati dalla comunità: Squisito, manifestazione eno-gastronomica che si svolgerà dal 29 aprile al 2 maggio, e lo Challenge Csi Vincenzo Muccioli, concorso ippico internazionale che avrà luogo dal 29 al 31 luglio. Continua a leggere

Autostrade per l’Italia, la sicurezza passa dalla lotta ad alcol e droga

“Dopo il ballo lo sballo, e dopo lo sballo lo schianto” è lo slogan scelto da Autostrade per l’Italia per sensibilizzare, con azioni mirate, soprattutto i giovani automobilisti sui gravi pericoli derivanti dall’uso dell’alcol e della droga. L’iniziativa si inquadra nella campagna informativa “I 12 mesi della sicurezza  stradale” a cui partecipano, insieme ad Autostrade per l’Italia, i partner della Consulta per la Sicurezza – Polizia  stradale, le associazioni dei consumatori Adiconsum, Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori, Asaps, Quattroruote – il Cciss, Rtl 102.5. Continua a leggere

Valducci: “L’omicidio stradale entrerà nel Codice penale”

Il nuovo Codice della strada è un “cantiere sempre aperto” secondo il presidente della Commissione Trasporti della Camera, Mario Valducci, uno dei padri del documento. Ed è lo stesso Valducci ad annunciare che tra poco il Codice di Procedura Penale sarà arricchito da un nuovo reato: l’omicidio stradale. Valducci ha anche sottolineato che si sta lavorando all’ipotesi di una legge-delega per “spacchettare” il Codice in due parti. Continua a leggere

Falsi poliziotti in autostrada, riconosciuto un giovane iraniano

Sarebbe un iraniano uno dei falsi poliziotti che tra dicembre e gennaio avevano messo a segno alcuni colpi sull’autostrada A4, vicino a Bergamo, ai danni in particolare di auto con targhe straniere. Le vittime venivano avvicinate dai sedicenti poliziotti che, con la scusa di controllare i bagagli, derubavano i malcapitati. Ora i componenti di una famiglia polacca che, il 7 gennaio, era rimasta vittima dei finti agenti facendosi sottrarre la bellezza di 10 mila euro, hanno riconosciuto uno dei malviventi. Si tratterebbe di un giovane che aveva mostrato ai turisti un falso tesserino, raccontando di essere del reparto antinarcotici. Continua a leggere