Auto intestate alle donne, il sorpasso sugli uomini sulle strade di Valle d’Aosta e Umbria

È la Valle d’Aosta la regione con più donne al volante. Qui, quasi sei auto su dieci (il 58,10 per cento) sono intestate al gentil sesso. Che, numeri alla mano, è responsabile di molti meno incidenti rispetto ai maschi. Lo sostiene Facile.it, il portale per il confronto delle assicurazioni, che ha realizzato una mappa delle donne guidatrici, o meglio delle proprietarie di auto. Sebbene le donne “rappresentino quasi il 51,5 per cento della popolazione residente in Italia, sono intestati a donne solo il 46,12 per cento dei veicoli circolanti in Italia”, spiega un comunicato. Continua a leggere

Donne al volante, così la sicurezza diventa costante. Arrivano i corsi per superare la paura

Donne al volante… Poi proseguite voi. Stranamente il “pericolo costante” lascia spazio a “sicurezza costante”. Lo slogan è stato scelto da un’autoscuola di Torino che organizza dei corsi per aiutare le automobiliste a superare la paura di guidare. Donne che, stanche delle critiche, si rifiutano di mettersi al volante, oppure che non hanno mai guidato pur avendo la patente. O ancora, automobiliste che non hanno superato il trauma di un incidente.   Continua a leggere

Aziende di autotrasporto? Meglio se a guidarle sono le donne. E vi diciamo perché

1Mettere le donne alla guida delle imprese di autotrasporto, da sempre un’attività tipicamente maschile, è una scelta vincente. Perché le donne sanno essere più organizzate (vantaggio non indifferente in un settore in cui la logistica conta sempre più) e perfino più determinate. Parola di Laura, Paola e Sheela Bellina tre donne alla guida di Italtrans, colosso italiano dell’autotrasporto… Cliccate qui per vedere il video.

Donne discriminate in Iran, auto sequestrata a chi non ha il velo ben fissato

Un nuovo episodio di discriminazione verso le donne al volante è stato riportato nelle ultime ore dal portale arabpress.eu. Per guidare in Iran le donne devono avere il velo ben fissato e il capo coperto. In caso contrario potrebbero vedersi le loro auto sequestrate dalla polizia. Continua a leggere

Gli automobilisti peggiori? Ecco i video che ci guidano a riconoscerli a prima vista

Quali sono gli automobilisti peggiori? Le donne, risponderà il pubblico maschile, oppure gli uomini con il cappello o ancora le vecchiette, i giovani stranieri e le suore. Insomma se incrociate una vecchia suora straniera con il cappello girate alla larga. Scherzi a parte, o meglio continuando a scherzare, il portale noicompriamoauto.it si è divertito a stilare una classifica degli automobilisti peggiori di sempre. Continua a leggere

Donna al volante, sesso mutante: dal tipo di auto che guida si capisce come lo fa…

In tempi di 50 sfumature di grigio ecco che tutti si sentono in diritto e in dovere di parlare di sesso. Il sito statunitense Yourtango.com si è divertito, per esempio a esaminare cosa trasmette inconsciamente una donna a livello di sex appeal attraverso il suo mezzo di trasporto. Il risultato è decisamente a luci rosse. E’ consigliata e consentita la lettura solo a un pubblico adulto. Se una donna guida un vecchio pick-up, per esempio, apprezza il sesso tradizionale, seguito da una birra fredda. Non ha grande fantasia nelle posizioni e non ama i sexy-toys. Se invece ha un pick-up nuovo di zecca vuol dire che adora gli incontri in un fienile. E la donna su una Toyota Prius? Ama le lenzuola di seta, i cubetti di ghiaccio, i bagni profumati e i… massaggi. Se invece guida una Lexus ibrida vuol dire che ama i sexy-toys, ma devono essere costosi, almeno da 500 dollari ciascuno. Continua a leggere

Sempre più donne al volante, ma per comprare un’auto si affidano a un uomo

Un  rapporto redatto dal colosso delle ricerche di mercato Frost&Sullivan ha stabilito che le donne hanno influenzato negli ultimi anni il mercato delle auto. Sono sempre di più e anche sempre meno un pericolo costante le donne al volante. In Inghilterra il cosiddetto sesso debole sta più tempo in auto di quello forte. In Italia invece secondo i dati del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, le donne che hanno sostenuto l’esame di guida nel 2013 (ultimi dati disponibili) sono solo il 44 per cento, contro il 56 per cento degli uomini. Ma soprattutto, mentre il 73 per cento delle donne (contro il 70 per cento degli uomini) supera al primo colpo il test scritto, quando si passa alla pratica gli uomini lo passano nel 90 per cento dei casi, mentre le donne arrivano all’83 per cento. Continua a leggere

Incidenti, spesso la causa è la distrazione. Le donne sono più prudenti degli uomini

Distrazione e poca prudenza sono le maggiori cause di incidente. Lo dice un sondaggio del Centro studi e documentazione Direct Line, che ha voluto fare luce proprio sulla quantità di incidenti che vedono protagonisti gli automobilisti del Bel Paese a partire delle esperienze dei diretti interessati. Oltre la metà degli automobilisti intervistati ammette infatti di essere stato coinvolto in almeno un incidente dal conseguimento della patente, con un massimo di cinque sinistri (53 per cento), mentre il 2 per cento ha addirittura superato i cinque. Continua a leggere

Slaccia il bikini a una donna al volante, lo scherzo costa la vita a un uomo

Meglio non slacciare il bikini di una donna. In particolare se questa è al volante di un’auto. Lo scherzo nell’estate del 2008 è costato infatti la vita al newyorchese Brandom Berman. Il ragazzo, di ritorno da una giornata sulle spiagge di Jersey Shore, ha iniziato a giocare con Brittany Lahm e gli altri amici. Una bravata tira l’altra. Brittany tenta di stare concentrata alla guida mentre gli amici ne combinano di tutti i colori. Brandom in particolare dal sedile posteriore slaccia il bikini della ragazza al volante.  Continua a leggere

Donna al volante, pericolo costante: gli italiani non cambiano idea

Che l’Italia sia un Paese dalle palesi tendenze maschiliste è abbastanza evidente. Nel caso ce ne fosse bisogno, arriva l’ennesima conferma. Secondo un sondaggio condotto dal Centro studi e documentazione Direct Line, la più grande compagnia di assicurazioni on line, il 37 per cento degli italiani trova che le critiche rivolte alle donne al volante siano assolutamente fondate. Secondo il sondaggio, il 41 per cento degli italiani considera una donna incapace di parcheggiare, mentre il 35 per cento pensa che non sia in grado di svolgere la manutenzione dell’auto. Continua a leggere