Ecco l’auto a nove marce. Non diventerete matti: il cambio è automatico

C’era una volta il cambio a quattro marce. Poi si è aggiunta la quinta e ancora la sesta… ma pensare a ben nove marce del cambio fa girare la testa a qualsiasi guidatore comune. E se a cambiare ci pensasse l’auto? Land Rover presenta la più recente della sua lunga serie d’innovazioni al Salone dell’Auto di Ginevra 2013: una trasmissione automatica a nove rapporti, che equipaggerà per la prima volta al mondo un veicolo passeggeri. La ZF 9HP, realizzata in modo specifico per le motorizzazioni trasversali, è una delle trasmissioni più efficienti e avanzate mai prodotte per un veicolo di serie. Continua a leggere

La Nuova Clio fa il pieno di premi: piace anche ai quotatori di auto usate

Dopo il premio per la “Migliore auto di serie del Salone dell’Auto di Parigi”, attribuito dalla radio RTL e la rivista Auto Plus, e il Volante D’oro assegnato dalle pubblicazioni del Gruppo editoriale Axel Springer, Nuova Clio conquista uno dei trofei della rivista L’argus nella categoria City car. Nuova Clio è la prima autovettura della Marca Renault ad essere premiata da L’argus dalla creazione dei “Trophée”, nel 2008. Renault aveva già ottenuto dei trofei nella categoria Veicoli commerciali, con Master nel 2004 e 2011, Trafic nel 2002 e Kangoo trasporto merci nel 1998.  Continua a leggere

Pneumatici invernali, non sono solo sicuri: con i due treni di gomme si risparmia

Che siano più sicure è assodato. Ma che montare gomme invernali faccia risparmiare è una novità. Secondo uno studio realizzato dal Politecnico di Torino sulle cinque vetture più vendute in Italia nei rispettivi segmenti di mercato (Fiat Panda, Fiat Punto, Alfa Romeo Giulietta, Nissan Qashqai, Ford C-Max), presentato a Milano dal professor Giulio Zotteri del Dipartimento di Ingegneria Gestionale e della Produzione, il risparmio medio è superiore a 40 euro.  Continua a leggere

Seggiolini, pneumatici, indicatore per cambiare marcia: quante novità per le auto

Più sicurezza e meno consumi. Per ottenere questi due risultati, dal primo novembre sono entrate in vigore diverse novità nelle normative Ue relative ai veicoli di nuova omologazione. Assieme all’obbligatorietà dell’etichettatura per gli pneumatici (clicca qui), scattata da pochi giorni, sono diventati un requisito di legge – dal 2014 per tutte le auto di nuova omologazione – il sistema per informare il guidatore sulla pressione di gonfiaggio delle gomme (clicca qui) e un indicatore che suggerisce il passaggio a una marcia superiore o l’eventuale “scalata”, due dispositivi di grande rilevanza per contenere gli sprechi di carburante e migliorare così il bilancio energetico dei nuovi autoveicoli.  Continua a leggere

Auto nuove, ecco cosa vogliono le donne: italiane scontente dei colori disponibili

Prezzo, consumo di benzina, sicurezza e design. Sono questi, nell’ordine, i fattori presi in considerazione dalle donne di tutta Europa quando devono scegliere un’auto da comprare. Le donne si scoprono quindi molto attente all’economia, ma non disdegnano il buon gusto. Da una ricerca internazionale realizzata dal Gruppo aufeminin, editore di siti internet dedicati al mondo femminile rappresentato in Italia da alfemminile.com, emergono un sacco di curiosità sull’universo rosa nel rapporto con le quattro ruote.  Continua a leggere

Vince chi consuma meno: il 15 e 16 settembre c’è un Gran Premio speciale

Nelle gare in auto vince chi taglia per primo il traguardo. Il più veloce, quello che preme di più sull’acceleratore. Ma questa gara è diversa: vince chi consuma meno. Volkswagen ha infatti ideato il “Think Blue. Challenge 2012”, un gioco virtuale online sulla guida ecosostenibile che diventerà anche realtà il 15 e 16 settembre nel corso di un test drive-evento al Foro Italico, a Roma.  Continua a leggere

Benzina, guida al risparmio: online il manuale per consumare e inquinare meno

In un periodo in cui il costo della benzina incide sui bilanci famigliari e contemporaneamente si guarda con sempre maggiore attenzione alla qualità dell’aria, diventa uno strumento utile e interessante la “Guida sul risparmio di carburanti e sulle emissioni di C02 delle autovetture”. Si tratta della più recente edizione di un volume disponibile online (clicca qui) sul sito del  Ministero dello sviluppo economico, che ne ha curata la realizzazione insieme ai dicasteri dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare e delle Infrastrutture e trasporti.  Continua a leggere

Auto condivisa, un bene per ambiente e portafogli: risparmio da 55 miliardi l’anno

Secondo i dati elaborati da BlaBlaCar.it, se si viaggiasse con automobili piene, condividendo i posti liberi, si risparmierebbero ogni anno ben 40 miliardi di tonnellate di Co2 e 55 miliardi di euro: una cifra pari al 3,5 per cento del Pil italiano. Numeri che devono far riflettere. Nel settore del trasporto su gomma, razionalizzare l’utilizzo di risorse significa veicoli da trasporto merci sempre pieni e automobili con tutti i posti occupati. Si calcola che in Italia il numero di auto circolanti si attesti a oltre trentasei milioni e cinquecento mila, con un tasso di occupazione di circa 1,2 persone per veicolo. Questo significa che ogni giorno, nel nostro Paese, sono disponibili circa cento milioni di posti liberi.  Continua a leggere

La Seat Ibiza si rifà il look. E il 1.2 Tdi consuma solo 3,4 litri per 100 chilometri

È uno dei modelli più conosciuti nel panorama automobilistico e ora si rinnova per conquistare nuovi estimatori. Dopo il debutto al Salone di Ginevra, la nuova generazione della Seat Ibiza è pronta per il lancio sul mercato con un design rinnovato, che si mostra in particolare nel nuovo frontale. La Ibiza si rinnova non solo nelle linee ma anche nelle versioni e negli allestimenti che arricchiscono l’offerta. Molto ampia la gamma delle motorizzazioni, cinque benzina e quattro diesel. La scelta a benzina varia tra l’inedito e parsimonioso 1.2 da 60 cavalli e il potente 1.4 TSI da 150 cavalli. Continua a leggere

Lo smartphone sale in automobile, ci aiuterà a risparmiare anche sul pieno

Telefonino, smartphone, iPad e automobili sempre più vicine, quasi una cosa sola, nei veicoli del futuro. Al Ces di Los Angeles, il Center for Enriched Studies, gli studi che vedono i supporti multimediali sposarsi con le autovetture sono sempre più avanzati. La chiamano già “Auto connessa” e sarà una vettura che consentirà, per esempio, di conoscere in tempo reale, grazie a collegamenti wireless, i costi del carburante a diversi distributori, consentendo al conducente di risparmiare. Sarà in grado di darci le previsioni del tempo e di azionare alcuni comandi con il solo utilizzo della voce.  Continua a leggere