Torna la mitica Citroën 2CV, l’artista Serge Gevin vuole creare una serie speciale

2CV   1948-1990La 2CV, il mitico modello Citroën che ha percorso le strade per buona parte del Novecento (è stata prodotta dal 1948 al 1990), potrebbe tornare. Almeno in un esemplare unico, una vera e propria opera d’arte. Citroën Italia si sta infatti impegnando in una “mission impossible”: far nascere una serie speciale mai nata. Sembra un paradosso, ma è la realizzazione di un sogno nel cassetto di un grande artista che ha ricoperto un ruolo importante nella storia della mitica 2CV. Continua a leggere

Lascia l’auto e vai, a Venezia c’è il parcheggio di scambio a zero emissioni

Da sempre convinto sostenitore della mobilità sostenibile, il concessionario Citroën di Venezia Boldrin Centro Auto S.p.A promuove un nuovo progetto per sostenere gli spostamenti con veicoli elettrici in città a Venezia e nella sua provincia: “Parcheggia e vai”. Il progetto inaugurato a Mestre è il primo parcheggio scambiatore che trasforma le aree di sosta in nuovi centri intermodali di mobilità. Continua a leggere

Ibrido ad aria compressa: Citroën lancia una tecnologia ancora più ecologica

Citroën precorre i tempi: lo ha fatto con il filtro antiparticolato e l’ibrido diesel con tecnologia Hybrid4, ha commercializzato per prima l’auto elettrica e lo Stop&Start. Ora, al salone di Ginevra, presenta un nuovo successo: l’Hybrid Air, soluzione full hybrid che utilizza l’idraulica insieme all’aria compressa, una tecnologia che fa ormai parte del dna della Marca. Questa innovazione rappresenta il leitmotiv di Citroën: proporre tecnologie accessibili a tutti e per gli usi più svariati. Hybrid Air significa prestazioni innovative, con meno di 3 litri per percorrere 100 chilometri senza batteria supplementare per ridurre ulteriormente l’impatto ambientale, offrire un prezzo più accessibile e spaziosità a bordo. Continua a leggere

“La crisi accelera il dominio di Volkswagen. Le più colpite? Peugeot e Fiat”

La crisi ha accelerato il dominio di Volkswagen in Europa: lo scrive tra i commenti il Financial Times sottolineando che le più colpite dalle difficoltà economiche sono Psa Peugeot Citroen e Fiat che “contano troppo sul mercato europeo e fanno pressione sui governi per limitare al minimo la perdita di posti di lavoro”. Il Financial Times fa notare che Volkswagen sta per inviare un “inequivocabile segnale” agli altri costruttori imbarcandosi in un piano triennale di investimenti per nuovi prodotti, stabilimenti e apparecchiature per 50 miliardi di euro.  Continua a leggere

La scommessa ecologica di Citroën: motori più piccoli e consumi più bassi del 25%

Gli obiettivi per il 2020 in materia di riduzione dei gas serra prevedono lo sviluppo di nuove tecnologie. Le motorizzazioni sono la spina dorsale di questa riduzione. Il lancio di una nuova generazione di motori è anche un’occasione per integrare ulteriori progressi, con benefici per tutti: rispetto dell’ambiente, piacere di guida e riduzione dei costi di utilizzo sono solo i più importanti. L’arrivo della nuova famiglia di motori benzina PureTech nella gamma Citroën è un’ulteriore prova della Créative Technologie della Marca. Continua a leggere

Auto elettriche, che flop: vendute 304 in un anno. E ora si parla di incentivi

Per molti sono la soluzione dei problemi legati all’inquinamento. Ma, almeno per ora, le auto elettriche sono delle mosche bianche. Il presente è rappresentato da dati molto bassi. Nel mondo, infatti, nel 2011 sono state immatricolate solamente 58mila vetture elettriche, in Europa meno di 11mila e in Italia solamente 304. Nei primi quattro mesi del 2012, invece, secondo i dati dell’Unrae le vetture elettriche vendute nel nostro Paese sono state 163, in crescita dell’87,36 per cento rispetto allo stesso periodo del 2011.    Continua a leggere

Quattro ruote in crisi anche Oltralpe, calo di immatricolazioni del 18% in Francia

In Italia il mercato dell’auto non va bene (clicca qui), ma non è che in Francia si facciano i salti di gioia. Nel paese di Monsieur Sarkozy le immatricolazioni di auto sono calate del 18 per cento circa a dicembre e del 2,1 per cento in tutto il 2011, con il gruppo Fiat che riduce la sua quota di mercato sull’anno e l’aumenta, ma in modo più contenuto, nel mese.  Continua a leggere

Auto distrutta dall’alluvione? Con Citroën c’è uno sconto del 30 per cento sul nuovo

Citroën Italia si è impegnata con un’operazione che ha pochi precedenti verso le popolazioni dei Comuni colpiti dalla recente alluvione di Liguria e Toscana. La casa francese ha infatti deciso di mettere in atto un piano di agevolazioni per l’acquisto e la riparazione delle vetture danneggiate dall’alluvione. In particolare, Citroën Italia applica uno sconto fino al 30 per cento su vetture e veicoli commerciali acquistati dai clienti Citroën delle zone alluvionate che presentano una permuta o rottamazione di un veicolo danneggiato all’alluvione. Continua a leggere

Alla Citroën Ds4 il premio Auto Europa 2012. Sul podio anche Evoque e Focus

È stato assegnato alla Citroën Ds4 il prestigioso titolo di “Auto Europa 2012”. Nel corso di una serata di gala che si è tenuta al Museo dell’auto di Torino, i giornalisti dell’Uiga (Unione italiana giornalisti dell’Automotive) hanno dato la loro preferenza alla vettura francese, trionfatrice con 314 punti. Al secondo posto la Range Rover Evoque (254 punti) e al terzo la Ford Focus (217 punti). Quarta la Peugeot 508, seguita da Nissan Juke, Mini Countryman, Volvo V60, Lancia Ypsilon, Audi A6 e Bmw X3. L’anno scorso il riconoscimento era andato alla Alfa Romeo Giulietta. Continua a leggere

Cresce la mobilità elettrica nei comuni, anche a Verbania le Citroën C-Zero

Continuano le consegne di Citroën C-Zero in tutta Italia: l’amministrazione comunale di Verbania ha infatti acquistato in leasing la city car ecologica per introdurla nel proprio parco auto comunale, mettendola a disposizione del Dipartimento Servizi Territoriali. Un acquisto che diventa occasione per il Comune di Verbania per divulgare un messaggio importante a favore della mobilità elettrica, in linea con una politica di rispetto dell’ambiente perseguita già da anni da questo territorio tanto da meritarsi il titolo di provincia con la più alta percentuale di riciclabilità (oltre il 70 per cento di riciclo). Continua a leggere