La Cina soffocata dall’inquinamento torna alla cara vecchia bicicletta

Che sia nata una nuova coscienza ecologica anche tra i cinesi? Il popolo della terra che cresce e inquina di più sembra aver riscoperto quella che è stata uno dei suoi simboli, ossia la bicicletta. Non la vecchia bici nera da uomo, ma un modello elettrico e a pedalata assistita. In effetti lo smog alle stelle è uno dei problemi più delicati ed evidenti della Cina e il governo centrale fatica a ridimensionare le preoccupazioni dei cittadini.  Continua a leggere

Maserati strizza l’occhio alla Cina, a Pechino presentato il Suv sportivo Kubang

Maserati presenta alla Cina e all’Asia il lussuoso e sportivo concept Suv Kubang in occasione del Salone dell’Auto di Pechino 2012. L’introduzione di una nuova vettura nel segmento dei Suv sportivi di lusso rappresenta la direzione naturale di Maserati che punta ad ampliare la propria gamma di prodotti e a rafforzare la presenza del marchio all’interno del settore. Sviluppato sulla base della concept car Kubang in mostra a Pechino, il Suv Maserati che arriverà sul mercato offrirà tutte le caratteristiche che rappresentano i valori chiave del marchio: esclusività, sportività, eleganza, fascino, lusso, prestazioni e cura dei dettagli. Continua a leggere

Crisi dell’auto, Ford investe in Cina con un nuovo impianto da 760 milioni di dollari

La crisi del settore auto ha colpito anche gli Stati Uniti e così tutti guardano sempre con maggiore attenzione all’estremo oriente e in particolare alla Cina. Il mercato dietro la Grande Muraglia continua infatti a crescere ed essere presenti direttamente con le proprie industrie diventa fondamentale. Così la pensa Ford Motor che ha annunciato investimenti per 760 milioni di dollari per costruire un nuovo impianto ad Hangzhou nella Cina orientale.  Continua a leggere

Seat parte alla conquista della Cina, salpate dalla Spagna le prime 250 auto

Sono partite per la Cina le prime Seat. La casa automobilistica spagnola integrata nel Gruppo Volkswagen cerca nuovi mercati e ha così imbarcato dal porto di Barcellona le prime 250 vetture Seat che, dalla prossima primavera, saranno commercializzate in Cina. La Seat conta 13.000 dipendenti e ha quattro siti produttivi: Zona Franca, El Prat de Llobregat e Martorell (Barcellona), dove si producono, fra gli altri, i modelli di successo quali Ibiza e Leon, e lo stabilimento del Gruppo Volkswagen a Palmela (Portogallo), per la produzione della monovolume Alhambra. Continua a leggere

Auto, la crisi non ha gli occhi a mandorla: in Cina +20% di vendite in un mese

Sono cifre che in Italia non si vedono da decadi, probabilmente dagli anni Sessanta, quelli del “Boom” economico. Oggi il mercato dell’auto è abituato a convivere con crescite praticamente assenti e, ancora più spesso, con la recessione. Questo in Italia, in Europa e negli Stati Uniti, ma non certo in Cina. La vendita di automobili nel Paese della Grande Muraglia è aumentata a settembre del 19,9 per cento rispetto al mese precedente, arrivando a 1,65 milioni di unità. Lo riferisce all’Ansa un comunicato dell’associazione dei produttori cinesi di automobili (China Association of Automobile Manufacturers, Caam).  Continua a leggere

Il mercato dei camion si muove. E Daimler punta sul boom dei Paesi emergenti

Quella tra il gruppo tedesco Daimler e quello cinese Foton è una joint venture che farà parlare a lungo nel mondo dei camion. La partnership ha ricevuto il via libera del governo di Pechino e Daimler punta a rafforzare la sua posizione, già forte, in Cina. In questo periodo il gruppo tedesco sta facendo la parte del leone in un mercato dei camion che secondo gli esperti dovrebbe presto ripartire, in particolare nei Paesi emergenti. Come la Cina, dove nel 2010 il mercato dei camion oltre le 6 tonnellate era pari a 1,2 milioni di unità, mentre nel 2020 la cifra dovrebbe salire a  circa 1,5 milioni all’anno.  Continua a leggere

Il ponte sullo Stretto conquista i Paesi stranieri. E i cinesi pensano già di copiarlo

In tempi di crisi economica globale parlare di grandi opere sembra quasi un azzardo. Se poi quest’opera è il ponte sullo Stretto di Messina, manufatto del quale sembrano essersi perse un po’ le tracce ecco che il coro degli scettici si fa più forte: “Non si farà mai”. Eppure il mastodontico ponte, così come in passato si è verificato per esempio per il tunnel della Manica, continua ad attirare grande attenzione. Le attività legate alla realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina sono state l’argomento di un incontro tenutosi tra la società Stretto di Messina e una delegazione cinese composta da rappresentati del ministero dei Trasporti, del ministero delle Ferrovie, del ministero del Commercio e dell’Istituto per la pianificazione e ricerca dei trasporti.  Continua a leggere

Che carriera, camionista diventa manager di un gruppo quotato in Borsa

L’autotrasporto e più in generale il mondo dell’imprenditoria non soffrono ovunque. C’è infatti un ex camionista e maestro elementare che ora fa il manager di un gruppo vicino alla quotazione in Borsa. Non stiamo parlando di un piccolo imprenditore italiano, ma di un tibetano. Il boom economico viaggia infatti a grandissima velocità in Tibet: la regione himalayana è al centro dei progetti di sviluppo della Cina, che nella patria del Dalai Lama ha investito risorse e ambizioni di lungo periodo. Continua a leggere

Maserati asiatica, consegnate le prime GranTurismo MC Stradale

Gli orientali le avevano potute ammirare già ad aprile al Salone dell’Auto di Shangai, ma ora potranno toccarle con mano e acquistarle. Le prime Maserati GranTurismo MC Stradale sono infatti state consegnate ai concessionari locali con uno spettacolare evento sul circuito di Formula1 di Shangai. Il mercato della regione asiatica è fondamentale per la casa italiana, visto che oltre ad assorbire il 23 per cento delle vetture consegnate, è quello con l’espansione più rapida. Continua a leggere

Auto, la ceca Skoda va con la Yeti alla conquista della Cina

In soli quattro anni ha saputo ritagliarsi un ruolo da protagonista in un mercato sempre più importante, quello cinese. Ora Skoda, marchio ceco appartenente al gruppo Volkswagen, lancia una nuova offensiva per conquistare nuove fette di mercato. Due le mosse principali: la produzione in Cina del Suv compatto Yeti e l’ampliamento della rete di vendita. Continua a leggere